Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
domenica 17 febbraio 2019 | aggiornato alle 05:27 | 57579 articoli in archivio
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO
di Guido Ricciarelli
di Guido Ricciarelli

Soave, Verdicchio e Amarone
Il gusto tradizionale del “bere classico”

Pubblicato il 01 gennaio 2019 | 12:39

Secondo la Treccani, “classico” corrisponde alla definizione di perfetto, eccellente, tale da poter servire come modello di un genere, di un gusto, di una maniera artistica, che forma quindi una tradizione.

Da nord a sud sono molte le denominazioni di origine che incorporano tale dicitura ed è, appunto, fra i “classici” che vado a pescare tre tra i migliori vini assaggiati quest’anno. Apertura in bianco con il Soave Classico Calvarino 2016 di Pieropan. Il pensiero corre immediatamente al ricordo di Leonildo Pieropan, venuto a mancare durante lo scorso Vinitaly, personaggio-chiave per lo sviluppo di quella che oggi può essere considerata una tipologia di riferimento.
 
(Soave, Verdicchio e Amarone Il gusto tradizionale del bere classico)

La vinificazione in vasche di cemento restituisce in tutta la loro integrità le note primarie della garganega e del trebbiano di Soave. Sorso saporito, fresco, dalla beva ipnotica, apre su note di erbe aromatiche, si espande con nitide tracce agrumate e chiude su rimandi appena accennati di mandorla tostata.

Altra denominazione-faro bianchista e la Castelli di Jesi Verdicchio Classico che trova nella Riserva 2016 di Villa Bucci l’ennesima prova d’autore del suo interprete più sensibile, ovvero Ampelio Bucci. Pienezza, slancio e sapidità perfettamente maritate connotano un assaggio mirabile che si dipana fra deliziose analogie floreali ed una sferzante tensione minerale.

Chiudo con l’Amarone della Valpolicella Classico 2009 Giuseppe Quintarelli. Perfetto come un cerchio, come se ancora il grande Bepi lo sorvegliasse da lassù, si iscrive di diritto nel ristretto novero delle bottiglie memorabili, nelle cui strie di spezie orientali viene naturale abbandonarsi. Di una potenza carezzevole, persistente come pochi, si configura come l’emblema del Classico fra i Classici.

vino wine classico calice etichetta Amarone Soave Verdicchio Treccani uva vigneto


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548