Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 20 luglio 2019 | aggiornato alle 02:59| 60056 articoli in archivio
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO

Wine Spectator - Top Values
L’Italia al vertice in tre categorie

Wine Spectator - Top Values 
L’Italia al vertice in tre categorie
Wine Spectator - Top Values L’Italia al vertice in tre categorie
Primo Piano del 09 gennaio 2019 | 11:31

I vini italiani spiccano nelle valutazioni di Wine Spectator anche nella classifica del rapporto qualità-prezzo dopo aver messo una propria etichetta, il Sassicaia 2015, in vetta alla classifica assoluta. Sei le categorie in cui è suddivisa la graduatoria con vini i cui prezzi sul mercato non devono superare i 20 dollari.

Bianchi leggeri, bianchi corposi, rossi eleganti, rossi corposi, rosé e spumanti le tipologie proposte. Come detto il prezzo per bottiglie non deve superare i 20 dollari, ma la valutazione tecnica deve essere superiore agli 88 centesimi.

(Wine Spectator - Top Values L’Italia al top in tre categorie)

Bianchi leggeri: al decimo posto il campano Falanghina Sannio 2016 dei Feudi di San Gregorio con una valutazione di 89 centesimi e un prezzo di 19 dollari. A seguire il veneto Soave 2017 La Cappucina (89 punti e 15 dollari) e poi il sardo Vermentino di Sardegna Aragosta 2017 della Cantina di Santa Maria La Palma (88 punti e 15 dollari).

Tra i bianchi corposi invece c’è poco tricolore, ma le etichette si sono piazzate ai vertici. In seconda posizione il toscano Vermentino Colli di Luni Terenzuola (91 punti e 17 dollari di prezzo medio) seguito subito dopo dal friulano Pinot Grigio Attems 2017 (90 punti e 20 dollari). Uniche presenze italiane in una categoria dominata dai produttori del Nuovo mondo (Usa, Argentina, Australia e Sudafrica).

Nella categoria Rossi eleganti invece tornano in massa i vini italiani, più inclini a questa tipologia. Al primo posto c’è Castello di Monsanto Toscana Monrosso 2016 (92 punti e 15 dollari), seguito a due lunghezze dal Barbera d’Asti Battaglione 2015 di Renato Ratti (91 punti e 20 dollari) e dal Chianti Classico Rocca delle Macìe 2016 Famiglia Zingarelli (91 punti e 16 dollari). Poco sotto un vino del Sud: l’Aglianico del Vulture 2015 di D’Angelo (90 punti e 20 dollari). La classifica per quanto riguarda gli italiani viene poi chiusa dal Valpolicella Allegrini 2017 (89 punti e 17 dollari) e infine dal Sangiovese Toscana, il Bastardo di Renzo Masi (88 punti, 10 dollari).

Poi i grandi rossi con un solo vino, Argentiera, Bolgheri, Poggio ai Ginepri 2015 (93 punti e 20 euro), ma posizionato davanti a tutti.

Anche tra i rosé c’è un solo vino italiano, il Rosato Salento 2017 Calafuria della pugliese Tormaresca che fa capo al gruppo Antinori (89 punti e 15 dollari).

Ultima categoria, quella degli spumanti dove la pattuglia delle etichette italiane torna a essere più nutrita: tre su dieci. Davanti a tutti c’è il Lambrusco Emilia della Lini Oreste e Figli che ha totalizzato 89 punti e un prezzo di circa 18 dollari. In quarta posizione il Moscato d’Asti Nivole 2017 di Michele Chiarlo (88 punti e 18 dollari) seguito al quinto da un altro italiano: Lo Colture Brut Valdobbiadene Prosecco (88 punti e 20 dollari di prezzo).

vino wine Wine Spectator etichetta bottiglia Italia qualita prezzo bianco rosso rose spumante

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)