Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 22 gennaio 2020 | aggiornato alle 16:24| 63066 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO

Michelin acquista Wine Advocat
Vini italiani maltrattati come la pizza?

Michelin acquista Wine Advocat 
Vini italiani maltrattati come la pizza?
Michelin acquista Wine Advocat Vini italiani maltrattati come la pizza?
Primo Piano del 23 novembre 2019 | 10:28

La Rossa ha acquisito la nota pubblicazione curata da Robert Parker. Per il mondo del vino potrebbe essere una rivoluzione stellata, ma le cantine italiane potrebbero preoccuparsi. Il rischio è che i francesi snobbino le etichette italiane così come fanno ormai da anni con la pizza nella Guida per ristoranti. Sarebbe un colpo "gobbo" pericoloso.

La notizia è fresca e potenzialmente in grado di cambiare le sorti del settore enologico internazionale: Michelin ha acquisito nelle scorse ore Wine Advocat, la storica e rispettatissima pubblicazione curata da Robert Parker che lavorava a questo manuale del vino dal 1978.

Michelin acquisice Wine Advocat (Michelin acquista Wine Advocat Vini italiani maltrattati come la pizza?)
Michelin acquisice Wine Advocat

Dal punto di vista finanziario si tratta di un completamento dell'acquisizione dal momento che già nel 2017 la Michelin aveva acquisito il 40% delle quote di Wine Advocat. Un'operazione annunciata dopo che Parker aveva di fatto smesso di scrivere critiche sugli oltre 10mila vini degustati ogni anno in seguito alla cessione alla società Soo Hoo Khoon Peng, ex direttore di una società di Singapore, l’Hermitage Wine Company.

Questo il comunicato diramato da Lisa Perrotti-Brown & The Team at Robert Parker Wine Advocate: «Siamo stati completamente acquisiti da Michelin che riafferma la proficua collaborazione avviata nel 2017. La piena integrazione garantirà le sinergie a lungo termine tra enologia e gastronomia attraverso la ricerca di esperienze basate sull’abbinamento di cibo e vino, nonché la creazione di nuovi contenuti e servizi digitali». «Un’incredibile opportunità per unire i punti di forza della Guida Michelin e The Wine Advocate», afferma Nicolas Achard, il nuovo ceo di RPWA. «Alle persone curiose di vino e gastronomia verrà offerto un insieme unico di esperienze dal know-how riconosciuto a livello internazionale e da selezioni indipendenti e imparziali di entrambe le società. L’idea è sviluppare un ecosistema digitale che unisca gastronomia e vino fornendo esperienze esclusive».

Ora che i giochi sono fatti la speranza è che Michelin non applichi anche al vino gli stessi criteri di giudizio sempre più discutibili (ci riferiamo ad esempio alla sempre più rumorosa assenza delle pizzeria in guida) con i quali giudica i principali ristoranti di tutto il mondo. Anche perchè il rischio è che la Guida francese possa in qualche modo spingere i vini francesi a discapito di quelli italiani decidendo le sorti di un "duello" storico sempre molto equilibrato e in grado di generare una sana competizione.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine michelin wine advocat vini vino italiano francia italia acquisizione operazione Robert Parker

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).