Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 22 ottobre 2019 | aggiornato alle 18:49| 61591 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO
di Piera Genta
Piera Genta
Piera Genta
di Piera Genta

L'Asta del Barolo 2019 raccoglie
30mila euro per beneficenza

L'Asta del Barolo 2019 raccoglie
30mila euro per beneficenza
L'Asta del Barolo 2019 raccoglie 30mila euro per beneficenza
Pubblicato il 13 maggio 2019 | 11:46

La 17ª edizione dell’Asta del Barolo si è svolta al Tempio dell’enoturista del Castello di Barolo con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo in collegamento diretto con Tokyo, Singapore e Osaka.

A gestirla l’associazione Deditus, un piccolo gruppo di 12 vignaioli guidati da Gianni Gagliardo, produttore di La Morra, ideatore dell’asta nel 1998. Format unico, oltre 120 bottiglie di Barolo suddivise in 51 lotti, 35 aziende, alcune presenti in più lotti, alcune non esistono più, 29 annate di grande prestigio con un valore di partenza compreso tra i 100 e i 1.550 euro. L’annata più recente il 2010; quella più vecchia il 1947 rappresentata nel lotto n.20 da tre bottiglie di Giacomo Borgogno, Barolo riserva venduta per 470 euro a Tokyo. Banditore da oltre 20 anni, Giancarlo Montaldo, direttore del magazine Barolo&Co.

(Asta del Barolo 2019 Ricavato totale da 30mila euro)

Il ricavato viene devoluto in beneficenza all’associazione senza scopo di lucro 1 Caffè dell’attore Luca Argentero, nata 7 anni fa e impegnata a sostenere piccoli progetti di solidarietà sul territorio. Il lotto speciale, il n.23 Deditus, comprendeva 8 Baroli tutti della stessa vendemmia, il 1999, con bottiglie di Azelia, Cordero di Montezemolo, Franco Martinetti, Michele Chiarlo, Poderi Gianni Gagliardo, Poderi Luigi Einaudi, Prunotto e Vietti ed una forma di Bra duro d’alpeggio riserva Inalpi 18 mesi battuto a 2mila euro è andato all’ “Enoteca Bar Implicito” di Tokyo si è aggiudicata 26 lotti su 51.

Tra le aziende non più esistenti: il lotto n.13 con tre bottiglie di Franco Fiorina, un produttore che ebbe grande notorietà e prestigio negli anni Settanta e Ottanta che ebbe come enologo Armando Cordero, rispettivamente annata 1970, 1971, 1974 aggiudicato a 500 euro; il lotto n.25 sempre di Franco Fiorina per un Barolo 1964 aggiudicato a 600 euro. Grandi Baroli di scuola antica con uve provenienti da vigneti in diverse zone da Serralunga a Castigliole Falletto, La Morra.

(Asta del Barolo 2019 Ricavato totale da 30mila euro)

Tra le bottiglie più recenti il lotto n.16 con il Barolo di Bartolo Mascarello del 1996 la cui etichetta d’autore che raffigura un volo di coccinelle, tema ricorrente nelle sue etichette, ha portato fortuna ad un grande della vinificazione: 360 euro aggiudicato ad una giovanissima appassionata. La base d’asta stimata dal banditore Giancarlo Montaldo assegnava un valore globale di € 22.020, con una media di 431,76 euro a lotto e di € 173,39 a contenitore, per le 118 bottiglie da 0,75 litri, 8 Magnum fa 1,5 litri e 1 Doppio Magnum da 3 litri. L’incremento è stato di un + 15%. Ricavato totale circa 30mila euro.

L’Asta si è conclusa con un pranzo realizzato da Mariuccia Ferrero del ristorante San Marco di Canelli che quest’anno festeggia i 60 anni di attività e i trent’anni dall’ottenimento della stella Michelin. L’edizione 2020 dice Gianni Gagliardo sarà nuovamente a maggio, naturalmente sempre a Barolo.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine asta barolo piemonte luca argentero solidarieta bottiglia cantina azienda

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).