Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 11 novembre 2019 | aggiornato alle 21:20| 61960 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO

L’export di vino cresce, anzi no
La Cina sconfessa l’Istat

L’export di vino cresce, anzi no 
La Cina sconfessa l’Istat
L’export di vino cresce, anzi no La Cina sconfessa l’Istat
Primo Piano del 17 luglio 2019 | 16:45

Secondo l’Istituto di statistica le esportazioni nel primo quadrimestre sarebbero in aumento del 7,9%; al contrario, le dogane cinesi dichiarano che il dato è in calo del 14,4%. Caso analogo con il Canada. La spiegazione sta probabilmente nei diversi parametri di calcolo utilizzati dai vari organismi di raccolta dati e di statistica.

Le esportazioni di vino dall’Italia alla Cina e al resto del mondo crescono o calano? La risposta non è semplice, soprattutto se ad esprimersi sono organismi diversi. Secondo le ultime rilevazioni di Istat, l’export di vino italiano verso la Cina sarebbe (il condizionale è d’obbligo) in forte crescita nel primo quadrimestre di quest’anno, con un trend in valore a +7,9% (40,8 milioni di euro). Eppure, secondo le dogane cinesi lo stesso dato merceologico registrerebbe invece una perdita secca del 14,4% e un controvalore a 48,1 milioni di euro.

C'è incertezza sui dati dell'export di vino in Cina (L’export di vino cresce, anzi no La Cina sconfessa l’Istat)
C'è incertezza sui dati dell'export di vino in Cina

Un’incongruenza che, oltre a minare la credibilità di reputati organismi nazionali, rischia di far precipitare il settore nell’incertezza. «Prosegue - rileva Ispropress su base dati Nomisma WineMonitor - la babele di numeri nel mondo del vino: due pesi e due misure diverse su uno stesso prodotto nei medesimi mercati, in cui risalta il caso-Dragone ma non solo. Le esportazioni verso il Canada, per esempio, sono segnalate in perdita da Istat (-0,3%) ma in ottima salute per le dogane (+6,2%). Una confusione che genera un effetto domino nelle analisi di stakeholder, stampa, produttori, investitori e amministratori pubblici, che necessiterebbero di una lettura univoca sull’andamento della domanda in un settore chiave per il Made in Italy (oltre 5,5 miliardi di euro la bilancia attiva annuale)».

Al netto di elementi secondari, la differenza sostanziale - ed è qui probabilmente la risposta all’arcano - è che Istat tiene conto dell’export verso la prima destinazione estera, senza perciò considerare le triangolazioni delle merci in transito, mentre le dogane determinano la provenienza delle merci sulla base dell’origine.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine export di vino cresce Cina sconfessa Istat esportazioni commercio nomisma Nomisma Wine Monitor Ispropress

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).