Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 11:56 | 51831 articoli in archivio


Evviva McDonald's, evviva Zaia, evviva la libertà!

12/02/2010
Commento alla notizia: Il Ministro scivola sul panino della discordia

Ci risiamo, gli italiani (solo una parte, per fortuna) sono proprio irrecuperabili: riecco emergere il vecchio "anti americanismo" strisciante, anti McDonald's, e il nuovo "anti leghismo" becero e violento. I No-global (quelli non-violenti...) sfasciano regolarmente le vetrine McDonald's e (quando possono) pestano i leghisti (come è capitato all'eurodeputato Borghezio). Viviamo proprio in un bel Paese democratico, occidentale, avanzato... Questa volta dico: evviva McDonald's, evviva Zaia, evviva la libertà (senza se e senza ma). Nella vita - ad un certo punto - bisogna schierarsi, e se devo scegliere tra un "ristorantino macrobiotico di fighetti snob di sinistra" (da 100 euro a cranio) o un popolare fast food amerikano, scelgo il secondo senza pensarci un attimo!

Andrea Lucangeli
freelance
Risposta:

Caro Andrea,

questa logica tutta ideologica di vedere il cibo non la condivido per nulla. è Zaia che vede in maniera distorta la realtà. Qui non c'è di mezzo nè l'antiamericanismo (McDonald's è da anni sotto accusa da parte dei medici americani...), nè l'antileghismo (McDonald's è stato mezzo nella black list dal ministero "italiano" della Pubblica istruzione, governo Berlusconi, e dalla Ue). Poichè conosco la tua cultura a tavola penso che ti si sfuggita la penna scrivendo che è meglio il fast food americano ad un ri8storantino macrobiotico... Il preferirei una sana pizzeria napoletana.

a.l. 

Clicca qui per accedere all'archivio
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548