Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 26 maggio 2024 | aggiornato alle 13:15| 105409 articoli in archivio

Prepararsi a un buon bicchiere di vino, facile come berne uno d'acqua! Ma quale?

Non tutti forse sanno che per godere al meglio di un buon calice di vino è importante saper individuare la tipologia di acqua più adatta, come avviene per il consueto pairing tra cibo e vino. Le “regole” per l'abbinamento vino e acqua sono simili all'abbinamento vino e pietanze e ognuno dovrebbe cercare la combinazione che meglio si adatta ai propri gusti

27 novembre 2023 | 09:30
RIVISTA - Prepararsi a un buon bicchiere di vino, facile come bere un bicchier d’acqua! Ma quale?

Il pairing tra acqua e vino è spesso sottovalutato, ma l'acqua influenza il gusto del vino e di altre bevande in molti modi. Come tutti sappiamo: non esistono due acque uguali. Per sua origine si differenzia per il tipo e la quantità di mineralizzazione. Simile al vino che varia ampiamente a seconda del vitigno, della posizione, del suolo e della maturità, anche l'acqua differisce a seconda del tipo di terreno attraverso il quale scorre e arriva a destinazione.

Prepararsi a un buon bicchiere di vino, facile come berne uno d'acqua! Ma quale?

La scelta dell'acqua è importante per l'abbinamento con il vino

Ad esempio, l'acqua potabile che ha un alto contenuto di minerali proviene da zone in cui scorre oltre il calcare e dissolve numerosi minerali. In altre regioni con sottosuolo di arenaria o granito, l'acqua è molto più dolce e quindi meno ricca di calcio e magnesio. Questi diversi tipi e combinazioni di rocce consentono infinite varietà di gusto nella nostra acqua potabile.

È fondamentale abbinare l'acqua giusta ad ogni vino

È molto importante trovare il giusto abbinamento tra acqua e vino, perché il sapore dell'uno influenza il flavour dell'altro. L'acqua influisce sul gusto del vino in diversi modi: può accentuare, mascherare o amplificare attributi come acidità, astringenza e fruttato. L'abbinamento di un vino rosso corposo con l'acqua frizzante aumenta l'amaro e l'astringenza dei tannini, ecco perché l'acqua naturale è la scelta migliore.

L'impatto dell'anidride carbonica nell'acqua

I minerali non sono gli unici responsabili del fatto che un'acqua si adatti o meno a un vino. Anche la quantità di anidride carbonica gioca un ruolo importante. Di seguito viene fornita una panoramica di base di come interagiscono i vari tipi di acqua e vino.

Naturale
Caratteristiche: liscia
Impatto sul vino:

  • Bilancia l’acidità
  • Riduce i sapori amari e l’astringenza dei tannini
  • Scelta ottimale per vini rossi corposi e vini bianchi secchi

Lievemente Frizzante
Caratteristiche: leggermente stimolante
Impatto sul vino:

  • Accentua i sentori fruttati
  • Bilancia vini lievemente dolci
  • Si abbina perfettamente a vini di media acidità

Frizzante
Caratteristiche: stimolante
Impatto sul vino:

  • Amplifica l’acidità
  • Bilancia la dolcezza
  • Abbinamento ideale per vini dolci

Prepararsi a un buon bicchiere di vino, facile come berne uno d'acqua! Ma quale?

È fondamentale abbinare l'acqua giusta ad ogni vino

Le preferenze di gusto sono modellate da una serie di fattori e ovviamente variano da persona a persona. Di conseguenza, ognuno dovrebbe cercare di trovare la combinazione di acqua e vino che meglio si adatta ai propri gusti individuali. Le “regole” per l'abbinamento vino e acqua sono simili all'abbinamento vino e pietanze. Ad esempio l'acidità di un'insalata ricca di aceto si moltiplica se abbinata all'acidità di un Riesling. Quindi il consiglio sarebbe quello di abbinare a un vino con meno acidità, come ad esempio le varietà Bordeaux, che sono a basso contenuto di acidi.

Brita
Via Zanica 19 - 24050 Grassobbio (Bg)
Tel 035 2034447

© Riproduzione riservata