Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 23 aprile 2024 | aggiornato alle 15:36| 104765 articoli in archivio

Le nuove soluzioni per garantire la sicurezza alimentare ed evitare contaminazioni

24 giugno 2021 | 09:30

Garantire la sicurezza alimentare e il rispetto delle procedure è una responsabilità di tutta la filiera che deve applicare le normative vigenti in modo puntuale.

Il controllo a campione, in capo alle istituzioni, è uno strumento efficace nell’identificazione di corpi estranei, ma non è sufficiente a prevenire le contaminazioni.

Le soluzioni di controllo integrate in linea, al contrario, permettono di ispezionare i prodotti in tutte le fasi produttive, prevenendo i rischi legati alla presenza di corpi estranei.

Le nuove soluzioni per garantire la sicurezza alimentare



Sicurezza alimentare: significato, normativa e tecnologie a supporto della filiera

Per sicurezza alimentare si intende l’insieme dei processi condotti con l’obiettivo di prevenire patologie correlate all’alimentazione; per assicurare che i prodotti siano conformi agli standard di qualità internazionali, è fondamentale applicare un controllo puntuale lungo tutta la filiera.

La contaminazione può avvenire in ogni fase, dalla raccolta delle materie prime e il loro trasporto, fino alla lavorazione e al confezionamento. Ma gli alimenti non sono suscettibili di contaminazione solo durante la manipolazione umana,  le proprietà dei prodotti, infatti, possono essere alterate anche naturalmente – a causa di aria, acqua, suolo e animali.

La normativa vigente offre all’industria strumenti completi e sempre in aggiornamento, con l’obiettivo di rispettare gli obblighi stringenti e ridurre al massimo gli errori. Vediamoli.

Codex Alimentarius

In vigore dal 1963, il Codex Alimentarius, anche chiamato codice alimentare internazionale, definisce gli standard alimentari, individuando i rischi più importanti per la sicurezza:

  • batteri e microbi
  • inquinamento ambientale
  • pesticidi
  • contaminanti usati nella lavorazione degli alimenti


HACCP

È l’insieme delle procedure istituite per garantire sicurezza igienica e prevenzione del rischio. Si basa su un piano di autocontrollo, che deve rispettare diversi principi:

  • identificare i rischi in tutti i processi
  • individuare i Punti Critici di Controllo (CCP)
  • stabilire le procedure di controllo e monitoraggio
  • predisporre la documentazione necessaria



Sicurezza delle macchine alimentari

Anche gli strumenti utilizzati nella lavorazione degli alimenti svolgono un ruolo cruciale per prevenire la contaminazione e l’ingresso di materiali estranei.

La Direttiva CE 2006/42 introduce Hygienic Design, il protocollo che supporta la realizzazione dei macchinari alimentari attraverso indicazioni specifiche. L’obiettivo è migliorare le procedure di sanificazione e pulizia, senza incorrere in fermi prolungati.

Oltre alle direttive descritte, vige anche un sistema di controllo qualità molto rigido che, tuttavia, non è in grado di arginare del tutto un problema ancora diffuso nella filiera. Intervenendo a campione, queste procedure possono identificare i potenziali rischi solo di una parte della produzione, senza riuscire ad assicurare la conformità di tutti i prodotti.

Ricordiamo che la contaminazione degli alimenti è un pericolo sia per la salute dei consumatori, esposti a possibili minacce, sia per il brand, che può incorrere in un fermo macchine e nel ritiro di interi lotti, con importanti conseguenze per la sua reputazione.

Per questa ragione, è fondamentale affidarsi a sistemi innovativi di ispezione in linea che supportino la sicurezza alimentare di tutta la filiera. Li approfondiamo nelle prossime righe.


Metal Detector

I metal detector sono efficaci per rilevare contaminanti metallici; tra le funzioni dei sistemi più innovativi, troviamo l’espulsore automatico, che consente di prelevare il corpo estraneo con un’unica azione, riducendo al minimo lo scarto di prodotto.

Il Metal Detector Loma IQ4 è un esempio di macchina integrata con sistema automatico di espulsione; altre soluzioni sono in grado di ispezionare prodotti sfusi, in polvere o in granuli, come il Metal Detector Loma IQ4 Vertical Fall, che interviene sugli alimenti prima che siano trasferiti alla lavorazione o al confezionamento.

Raggi x

I raggi x individuano sia i contaminanti metallici, sia i frammenti di ossa, ceramica, vetro e plastica. Alcune macchine presenti sul mercato, come Loma Serie X5 salva spazio, garantiscono il massimo controllo della qualità con il minimo ingombro possibile, così da essere integrate senza complicazioni.


Selezionatrici ponderali

Le selezionatrici ponderali individuano il peso reale del prodotto, in alcuni casi semplificando ulteriormente il processo, come nel caso delle soluzioni Nemesis. Grazie alla funzionalità innovativa di apprendimento del peso non è necessario attendere che il nastro sia libero per procedere alla pesatura di un prodotto.

Sebbene le selezionatrici ponderali non possano ispezionare l’alimento o il contenuto di una confezione, si rivelano utili per individuare la presenza di eventuali contaminanti, ad esempio quando viene rilevato un peso anomalo rispetto a quello registrato in condizioni normali.


Nell’articolo abbiamo parlato di sicurezza alimentare e delle soluzioni più innovative per migliorare i processi di ispezione e controllo in linea.

Affidarsi a esperti nella valutazione degli strumenti in linea, più adatti alle esigenze di produzione, è fondamentale per evitare di incorrere in controlli a campione dall’esito negativo, con conseguenze per la sicurezza dei consumatori e la reputazione del brand.



© Riproduzione riservata