Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 02 marzo 2024 | aggiornato alle 15:33| 103568 articoli in archivio

Euro-Toques International accoglie il nuovo Parlamento Ue

13 settembre 2019 | 18:33

Per la prima volta dopo dieci anni di partnership l’associazione di cuochi ha cucinato per i neo parlamentari dell’Unione europea. Un evento che mette il sigillo sulla crescita delle attività a livello internazionale .

Un piatto per ogni Paese membro dell’Unione europea, giusto per non scontentare nessuno. Così si è presentata la delegazione di Euro-Toques International, il 10 settembre scorso, all’Europarlamento di Bruxelles, per dare il benvenuto ai parlamentari dei 28 Paesi dell’Unione, insediatisi da poche settimane, dopo il voto di primavera.

La squadra di cuochi che ha cucinato (Euro-Toques International accoglie il nuovo Parlamento Ue)
La squadra di cuochi che ha cucinato

Per l’associazione internazionale dei cuochi si è trattato di una “prima” in assoluto: dopo dieci anni di partnership con l’istituzione europea, i cuochi di Euro-Toques hanno fatto il loro ingresso nelle cucine del Parlamento di Bruxelles per fare assaggiare le loro specialità ai neo eletti di tutte le nazioni. È bene ricordare che Euro-Toques è l'unica associazione di cuochi ufficialmente riconosciuta dall'Ue.

Alla preparazione della cena hanno preso parte i presidenti di Euro-Toques di 22 Paesi dell’Unione, insieme ai componenti dei rispettivi Consigli direttivi. Per l’Italia, il presidente Enrico Derflingher ha cucinato un Risotto Regina Vittoria con Riso Campo dell’Oste e scampi di Mazara del Vallo, in abbinamento a una Magnum di Rosé di Mattia Vezzola. Accanto al presidente italiano (e internazionale) il consigliere Gianni Tarabini, stella Michelin de La Preséf, e Paolo Schiavo.


L’arrivo dei cuochi di Euro-Toques in parlamento a Bruxelles è stata l’occasione anche per esporre e far conoscere i prodotti legati al territorio di ogni Paese.

«È stata senz’altro un’iniziativa molto riuscita - ha commentato Derflingher - Erano 10 anni che al Parlamento europeo non cucinava alcun cuoco esterno. La cena ha riscosso un tale successo che ci è stato chiesto di realizzarne un'altra ancora più in grande e con un maggior numero di deputati. Mi fa anche estremamente piacere constatare che tutti i partiti italiani erano presenti con un alto numero di deputati».

Presente alla cena-evento anche Alfonso Pecoraro Scanio: «Con lui portiamo avanti diverse campagne di sensibilizzazione, da #stopciboanonimo a #plasticfree. Accanto a lui abbiamo lottato per far sì che l'Arte dei pizzaiuoli napoletani divenisse Patrimonio Unesco».

Un'iniziativa di prestigio questa che di fatto apre le porte alla nuova stagione di Euro-Toques dopo l'estate. Tra gli appuntamenti di "cartello" in calendario da ricordare "Il Bitto e le Stelle" che si svolgerà a La Fiorida di Mantello (So) giovedì 19 settembre e che vedrà una folta rappresentanza di cuochi dell'associazione impegnati in cucina per un appuntamento che ormai è diventato una vera e propria tradizione.

Per informazioni: www.eurotoquesit.com

© Riproduzione riservata