Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 aprile 2024 | aggiornato alle 14:45| 104651 articoli in archivio

Migliori pizzerie del mondo? I Masanielli (ancora) e 10 Diego Vitagliano

Il secondo posto va a Una Pizza Napoletana a New York. Terzo posto per Sartoria Panatieri a Barcellona. Quarto posto per The Pizza Bar On 38th a Tokyo e quinto I Tigli a San Bonifacio . Il Premio Speciale di Pizzaiolo dell’Anno va a Michele Pascarella di Napoli on the Road a Londra

14 settembre 2023 | 11:15
Migliori pizzerie del mondo? I Masanielli (ancora) e 10 Diego Vitagliano

Le migliori pizzerie al mondo? Secondo 50 Top Pizza World 2023 sono due: I Masanielli di Francesco Martucci a Caserta, che aveva vinto anche nel 2022 ad ex aequo con Una Pizza Napoletana di Anthony Mangieri a New York, quest’anno in classifica al secondo posto, e 10 Diego Vitagliano pizzeria a Napoli. Terzo posto per Sartoria Panatieri a Barcellona. Quarto posto per The Pizza Bar On 38th a Tokyo e quinto I Tigli a San Bonifacio. Il Premio Speciale di Pizzaiolo dell’Anno va a Michele Pascarella di Napoli on the Road a Londra. La Pizza dell’Anno è Culatello, Black Tasmanian Cherries marinated in Marsala, Gorgonzola cream, Mozzarella, Balsamic Vinegar di Crosta Pizzeria, a Makati, nelle Filippine.

Migliori pizzerie al mondo? A Napoli, Roma e New York

Nella classifica delle 100 migliori pizzerie al mondo, le città più rappresentate sono New York, Napoli e Roma con 5 pizzerie; Tokyo, Londra, Milano e Caserta con 4; San Paolo e Copenaghen con 3.

Questo, come dicevamo, è il risultato secondo 50 Top Pizza, guida più influente nel mondo della pizza, annunciato al Teatro di Corte di Palazzo Reale, a Napoli, durante una seguitissima e avvincente cerimonia di premiazione, trasmessa in diretta sui canali social del network e presentata da Verónica Zumalacárregui, nota giornalista e influencer spagnola.

Migliori pizzerie del mondo? I Masanielli (ancora) e 10 Diego Vitagliano

La Pizza dell’Anno è Culatello, Black Tasmanian Cherries marinated in Marsala, Gorgonzola cream, Mozzarella, Balsamic Vinegar di Crosta Pizzeria

50 Top Pizza World 2023: la classifica dal sesto posto

Scorrendo la classifica al sesto posto per Seu Pizza Illuminati, a Roma, di Pier Daniele Seu e Valeria Zuppardo; settima posizione per 50 Kalò, a Napoli, di Ciro Salvo; ottavo posto per Bottega, a Pechino; la nona posizione va a 180g Pizzeria Romana, a Roma, di Jacopo Mercuro. A chiudere la Top Ten I Masanielli di Sasà Martucci, a Caserta.

Classifica completa di 50 Top Pizza World 2023

  • 1. 10 Diego Vitagliano Pizzeria – Napoli, Italia
  • 1. I Masanielli - Francesco Martucci – Caserta, Italia
  • 2. Una Pizza Napoletana – New York, USA
  • 3. Sartoria Panatieri – Barcellona, Spagna
  • 4. The Pizza Bar on 38th – Tokyo, Giappone
  • 5. I Tigli – San Bonifacio, Italia
  • 6. Seu Pizza Illuminati – Roma, Italia
  • 7. 50 Kalò – Napoli, Italia
  • 8. Bottega – Pechino, Cina
  • 9. 180g Pizzeria Romana – Roma, Italia
  • 10. I Masanielli - Sasà Martucci – Caserta, Italia
  • 11. Razza Pizza Artigianale – Jersey City, USA
  • 12. Francesco & Salvatore Salvo – Napoli, Italia
  • 13. Bæst – Copenaghen, Danimarca
  • 14. 50 Kalò – Londra, Inghilterra
  • 15. Dry Milano – Milano, Italia
  • 16. Cambia-Menti di Ciccio Vitiello – Caserta, Italia
  • 17. Via Toledo Enopizzeria – Vienna, Austria
  • 18. Ken’s Artisan Pizza – Portland, USA
  • 19. Tony's Pizza Napoletana – San Francisco, USA
  • 20. La Notizia 94 – Napoli, Italia
  • 21. Pizzeria Bianco – Phoenix, USA
  • 22. Ribalta – New York, USA
  • 23. Pizzeria Peppe – Napoli sta’ ca” – Tokyo, Giappone
  • 24. Confine – Milano, Italia
  • 25. 0' Munaciello – Miami, USA
  • 26. Le Grotticelle – Caggiano, Italia
  • 27. Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 – Aversa, Italia
  • 28. Jay's Artisan Pizzeria – Kenmore, USA
  • 29. Pepe in Grani – Caiazzo, Italia
  • 30. La Cascina dei Sapori – Rezzato, Italia
  • 31. Apogeo – Pietrasanta, Italia
  • 32. Pizza Zulù – Fürth, Germania
  • 33. Song' E Napule – New York, USA
  • 34. Denis – Milano, Italia
  • 35. BOB Alchimia a Spicchi – Montepaone Lido, Italia
  • 36. Allegrìo – Roma, Italia
  • 37. Pizzeria Da Lioniello – Succivo, Italia
  • 38. Ti Amo – Buenos Aires, Argentina
  • 39. 400 Gradi – Lecce, Italia
  • 40. Pupillo Pura Pizza – Frosinone, Italia
  • 41. 48h Pizza e Gnocchi Bar – Melbourne, Australia
  • 42. Fratelli Figurato – Madrid, Spagna
  • 43. Fiata by Salvatore Fiata – Hong Kong, Cina
  • 44. Via Toledo Enopizzeria – Dubai, Emirati Arabi Uniti
  • 45. Forza – Helsinki, Finlandia
  • 46. Napoli on the Road – Londra, Inghilterra
  • 47. Dante's Pizzeria Napoletana – Auckland, Nuova Zelanda
  • 48. nNea – Amsterdam, Paesi Bassi
  • 49. Pizza Massilia – Bangkok, Thailandia
  • 50. La Balmesina – Barcellona, Spagna
  • 51. QT Pizza Bar – San Paolo, Brasile
  • 52. Pizzeria Mazzie – Bangkok, Thailandia
  • 53. Imperfetto – Puteaux, Francia
  • 54. Crosta Pizzeria – Makati, Filippine
  • 55. 'O Scugnizzo – Arezzo, Italia
  • 56. Renato Bosco Pizzeria – San Martino Buon Albergo, Italia
  • 57. Frumento – Acireale, Italia
  • 58. Sbanco – Roma, Italia
  • 59. Fandango – Potenza, Italia
  • 60. Pizzeria Le Parùle – Ercolano, Italia
  • 61. Giovanni Santarpia – Firenze, Italia
  • 62. La Pizza è Bella Gourmet – Bruxelles, Belgio
  • 63. Al Taglio – Sydney, Australia
  • 64. Baldoria – Madrid, Spagna
  • 65. Giangi Pizza e Ricerca – Arielli, Italia
  • 66. Pizzeria Panetteria Bosco – Tempio Pausania, Italia
  • 67. Modus – Milano, Italia
  • 68. Clementina – Fiumicino, Italia
  • 69. La Bolla – Caserta, Italia
  • 70. Palazzo Petrucci Pizzeria – Napoli, Italia
  • 71. 'O Fiore Mio – Faenza, Italia
  • 72. Kesté – New York, USA
  • 73. La Leggenda Pizzeria – Miami, USA
  • 74. Sant'Isidoro – Pizza & Bolle – Roma, Italia
  • 75. I Borboni Pizzeria – Pontecagnano Faiano, Italia
  • 76. Pasquale's Pizzeria Napoletana – South Kingstown, USA
  • 77. Kytaly – Ginevra, Svizzera
  • 78. Maiori – Cagliari, Italia
  • 79. La Piola Pizza – Bruxelles, Belgio
  • 80. Forno d'Oro – Lisbona, Portogallo
  • 81. Demaio – Bilbao, Spagna
  • 82. Pizza Strada – Tokyo, Giappone
  • 83. Pizzeria Chicco – Colle di Val d'Elsa, Italia
  • 84. What the Crust – Cairo, Egitto
  • 85. A Pizza da Mooca – San Paolo, Brasile
  • 86. L'Antica Pizzeria – Londra, Inghilterra
  • 87. Malafemmena – Berlino, Germania
  • 88. Pizza Studio Tamaki Roppongi – Tokyo, Giappone
  • 89. Surt – Copenaghen, Danimarca
  • 90. Il Caffè – Dubai, Emirati Arabi Uniti
  • 91. Guillaume Grasso – Parigi, Francia
  • 92. Ops – New York, USA
  • 93. Spacca Napoli Pizzeria – Chicago, USA
  • 94. 'O Ver – Londra, Inghilterra
  • 95. Pizzeria Luca – Copenaghen, Danimarca
  • 96. a mano – Makati, Filippine
  • 97. Fabrica Pizza – Tampa, USA
  • 98. San Gennaro – Zurigo, Svizzera
  • 99. Matto Napoletano – Skopje, Repubblica di Macedonia del Nord
  • 100. Leggera Pizza Napoletana – San Paolo, Brasile

Il Pizzaiolo dell’Anno è Michele Pascarella

Come detto, il premio Pizza Maker of the Year 2023 - Ferrarelle Award va a Michele Pascarella con la sua Napoli on The Road, a Londra; la Pizza of the Year 2023 - Latteria Sorrentina Award è la - Culatello, Black Tasmanian Cherries marinated in Marsala, Gorgonzola cream, Mozzarella, Balsamic Vinegar, di Crosta Pizzeria, a Makati, nelle Filippine.

Il premio speciale Best Wine List 2023 - Asti Docg Award va a Via Toledo Enopizzeria, a Vienna, di Francesco Calò, mentre il Best Pasta Proposal 2023 - Pastificio Di Martino Award va a Ribalta, a New York, di Rosario Procino e Pasquale Cozzolino.

Il Source of Inspiration 2023 - Mammafiore Award va a Anthony Mangieri di Una Pizza Napoletana, a New York; il Best Fried Food - Il Fritturista 2023 - Oleificio Zucchi Award va alla pizzeria Forza, ad Helsinki.

Il Performance of the Year 2023 - Robo Award va a Tony Gemignani, a San Francisco; il Best Service 2023 - Goeldlin Award va a 10 Diego Vitagliano Pizzeria, a Napoli; il Best Beer and Drink Service 2023 - Birrificio Fratelli Perrella Award va alla pizzeria Al Taglio, a Sydney.

Il New Entry of the Year 2023 - Solania Award va alla pizzeria Confine, a Milano, di Francesco Capece; infine, il premio One to Watch 2023 - Fedegroup Award va alla pizzeria Allegrìo, a Roma.

«Nel percorso di quest’anno, che ci ha visto passare per le cerimonie di premiazione di Barcellona, Tokyo, New York e Roma – dichiarano i curatori Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere – riscontriamo una qualità sempre alta della pizza. Nel 2023, tra le pizzerie indipendenti e le catene artigianali, supereremo i 2000 indirizzi presenti nella guida. Ringraziamo i nostri ispettori, in giro per i cinque Continenti, che ampliano sempre di più la mappa degli indirizzi in cui mangiare una pizza eccellente».

© Riproduzione riservata