Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 aprile 2024 | aggiornato alle 13:48| 104649 articoli in archivio

Come fare

Convalescenza: come recuperare energia attraverso l’alimentazione

Dopo una malattia o un intervento chirurgico ci si sente stanchi e debilitati: con l'alimentazione giusta il recupero può essere più veloce grazie al giusto apporto di nutrimenti utili per ritrovare l'energia

18 marzo 2023 | 07:30

Come recuperare le energie quando si sta affrontando un periodo di convalescenza, magari dopo una malattia acuta o un intervento chirurgico? In questo periodo l’organismo ha bisogno di nutrienti specifici che lo aiutino a recuperare energia e a ricostruire il sistema immunitario, è essenziale dunque fornire al proprio corpo tutti gli elementi nutritivi necessari per garantire un recupero completo, come spiega la dottoressa Maria Bravo, biologa nutrizionista di Humanitas San Pio X.

Convalescenza: come recuperare energia attraverso l’alimentazione

Stanchezza e debolezza si possono combattere con i cibi giusti

Ferro e vitamina C

È essenziale sostenere il sistema immunitario durante la convalescenza, soprattutto dopo un intervento chirurgico. La vitamina C, contenuta in arance, mandarini, pompelmi e kiwi, è necessaria per le sue proprietà antiossidanti e perché permette di aumentare l’assorbimento del ferro. Il ferro invece, è necessario per guarire dall’anemia causata dalla perdita di sangue durante l’intervento chirurgico e per ridurre la stanchezza e la mancanza di energia, oltre che per mantenere forte il sistema immunitario dopo un’influenza.

Il consiglio è quello di aggiungere succo di limone sia alla carne, sia ai legumi durante la convalescenza, poiché la vitamina C aiuta a migliorare l’assorbimento e l’utilizzo del ferro emico della carne e del ferro non emico dei legumi. Inoltre, il succo di limone può essere aggiunto all’acqua come bevanda per ottenere una dose supplementare di vitamina C durante i pasti.

Proteine e carboidrati

Durante la convalescenza è fondamentale anche mantenere un’alimentazione che preveda proteine e carboidrati in equilibrio: non è necessario, come molti credono, mangiare più pasta o più carne. Come i carboidrati forniscono energia all’organismo, così le proteine sono importanti per ricostruire la massa muscolare e la massa magra. Per recuperare le energie durante la convalescenza, è importante assumere una buona quantità di proteine di buon valore biologico.

Le proteine animali presenti nelle carni bianche, nel pesce e nelle uova hanno il più alto valore biologico e sono più facilmente digeribili durante la convalescenza. Questi alimenti forniscono aminoacidi essenziali che aiutano a recuperare energia e a ricostituire i muscoli. In alcuni casi, può essere utile anche assumere integratori a base di amminoacidi per permettere un recupero più rapido della massa magra e muscolare, la quale solitamente, durante il periodo di convalescenza, tende a ridursi.

 

Vitamine e minerali

Un altro alleato “classico” durante la convalescenza è il brodo. Secondo la tradizione popolare, il brodo di pollo è il miglior rimedio per la convalescenza, in quanto è un liquido ricco di minerali e vitamine del gruppo B, essenziali per il sistema immunitario e l’idratazione. Tuttavia, esistono alternative per ottenere gli stessi benefici. Ad esempio, mangiare frutta e verdura cruda, rispettivamente ricche di vitamina C e beta-carotene, o preparare un brodo con verdure come cavoli, broccoli, cipolle e carote, ricche di minerali, sono tutte alternative eccellenti. Inoltre, è essenziale bere molti liquidi, che si possono ottenere consumando frutta e verdura fresca, sia cruda che in forma di brodo.

La vitamina D è essenziale per il recupero e per un sistema immunitario sano, quindi è bene consumare alimenti arricchiti con vitamina D e calcio, come bevande vegetali o integratori. Inoltre, il magnesio e il potassio si trovano in abbondanza nella frutta e nella verdura fresca.

Convalescenza: come recuperare energia attraverso l’alimentazione

Dal ferro alle vitamine tanti nutrimenti sono importanti per il recupero

L’importanza dell’idratazione

È essenziale reidratarsi e reintegrare vitamine e minerali durante un’influenza intestinale, poiché i sintomi gastrointestinali possono spesso accompagnare l’influenza stagionale e i sintomi respiratori. Una volta superato il momento acuto dell’infezione, è necessario ripristinare i minerali persi.

Ricapitolando, è importante consumare:
- frutta fresca senza buccia per reintegrare le vitamine, e mele cotte senza buccia
- verdure a basso contenuto di fibre come carote o zucchine, preferibilmente in un passato di verdure, per reintegrare i minerali;
- carne bianca o pesce per reintegrare le vitamine del gruppo B e le proteine.

Inoltre, il brodo di pollo con verdure è un modo eccellente per assumere minerali e nutrienti essenziali per il sistema immunitario e idratarsi con molti liquidi.

© Riproduzione riservata