Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 13 aprile 2024 | aggiornato alle 23:52| 104567 articoli in archivio

Attenzione

Lo spuntino di mezzanotte fa male al cuore? Ecco cosa dicono gli esperti

Specialmente in estate, complici le serate fuori o le cene con gli amici, è difficile non farsi tentare da uno spuntino di mezzanotte o da un dopo cena, che però ha un effetto nocivo su peso e salute del cuore

02 settembre 2023 | 07:30

Iestate, complici le serate fuori o le cene con gli amici, è difficile non farsi tentare da uno spuntino di mezzanotte o da un dopo cena, che però ha un effetto nocivo su peso e salute del cuore. Molte persone hanno l’abitudine di mangiare poco prima di andare a dormire, alcuni addirittura per placare la fame spesso fanno spuntini notturni. Purtroppo però queste abitudini fanno male al cuore. Infatti, chi mangia in maniera disordinata spesso concentra l’assimilazione di calorie e nutrienti nella seconda parte della giornata, molte volte dopo aver saltato la colazione, e spingendosi a mangiare anche fino a tarda sera. In queste occasioni inoltre capita di consumare pasti ricchi di grassi o zuccheri, e difficilmente si tratta di pasti sani ed equilibrati. Humanitas Salute ha affrontato l'argomento un un articolo che pubblichiamo integralmente.

Lo spuntino di mezzanotte fa male al cuore? Ecco cosa dicono gli esperti

Tutto quello che c'è da sapere sugli spuntini di mezzanotte

Come evitare gli spuntini di mezzanotte? 4 semplici consigli

Come suggeriscono gli esperti dell’American Heart Association, per evitare di farsi tentare dallo spuntino di mezzanotte è importante seguire questi semplici consigli:

  1. distribuire i pasti durante la giornata, dalla mattina alla sera in un periodo di tempo ben definito, riservando la notte a un significativo digiuno.
  2. non saltare mai la colazione aiuta a ridurre la quantità di calorie che si assumono nel corso della giornata.
  3. riservare la quota maggiore di calorie alla prima parte della giornata per evitare che l’alimentazione abbia un impatto negativo sui fattori di rischio cardiovascolare come il diabete.
  4. mangiare uno snack prima di un pasto in cui si sa che si potrebbe eccedere con le calorie, in modo tale da sedersi a tavola con lo stomaco non del tutto vuoto, evitando così le abbuffate.

© Riproduzione riservata