Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 10:20 | 51829 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI
di Gabriele Ancona
vicedirettore
di Gabriele Ancona
vicedirettore

Salvatore Di Piazza pizzaiolo dell'anno
Trionfa al 5° Campionato italiano

Pubblicato il 29 settembre 2017 | 09:51

Il Campionato italiano pizzaioli-Trofeo Pizzaiolo dell’anno si è svolto a Falerna Marina (Cz). Duplice la finalità: favorire l’acquisizione di nuove competenze e mettere in comunicazione operatori e aziende




Trentasette concorrenti fantasiosi e creativi hanno animato la quinta edizione del Campionato italiano pizzaioli-Trofeo Pizzaiolo dell’anno, che ha incoronato il siciliano Salvatore Di Piazza de La porta del pepe di Bagheria (Pa). Organizzato da Roberto Gallo, presidente dell’associazione Pellegrino Artusi, si è svolto il 26 settembre nei locali del ristorante Lido Gallo a Falerna Marina (Cz). Duplice la finalità della manifestazione: favorire l’acquisizione di nuove competenze, grazie all’interazione tra i concorrenti che hanno avuto modo di confrontarsi su idee, tradizioni e tecniche di lavorazione, e mettere in comunicazione operatori e aziende in un’osmosi vitale di professionalità. Obiettivo centrato. Pizzaioli provenienti da tutta Italia e massiccia adesione di imprese del settore. In particolare, Cantina Merano, Pentole Agnelli, Bonaventura Maschio, Olio Dr. Gallo, Ottimo (vaschette e rotoli in alluminio per alimenti) e come official partner Take in Food, il nuovo sito web dedicato ai pubblici esercizi.

(Salvatore Di Piazza pizzaiolo dell'anno Trionfa al 5° Campionato italiano)
La premiazione di Salvatore Di Piazza, 1° classificato

I pizzaioli in gara si sono confrontati nella specialità pizza tonda proponendo ricette di fantasia cotte in forno a legna o elettrico. Una classifica a parte ha premiato la pizza più bella. Di grande calibro la giuria, che ha valutato i singoli elaborati in base ad aspetto, cottura e gusto senza conoscere l’identità dell’autore. Commissione presieduta da Donato Episcopo, executive chef del ristorante La Corte, una stella Michelin a Follina (Tv), e Danilo Bellucci, autorevole uomo di comunicazione e presidente onorario della Pellegrino Artusi. Al loro fianco Francesca Mannis, barlady e organizzatrice dell’evento, Camillo Pisano, editore del web magazine Piacerdellavita.com, Nereo Salerno, titolare di Ottimo, Michael Zuech, direttore commerciale Cantina Merano, Sebastiano Marino, maestro piazzaiolo, Francesco Iocco, alias Ciccio Pizza, titolare delle omonime pizzerie milanesi.

(Salvatore Di Piazza pizzaiolo dell'anno Trionfa al 5° Campionato italiano)
La premiazione di Saverio Napoletano, 2° classificato

Al termine della gara, show cooking ideato dal manager della formazione Horeca Michele Di Carlo, che ha messo sotto i riflettori l’arte di Donato Episcopo. Lo chef ha dimostrato come sia possibile realizzare un piatto di alta cucina con ingredienti di tutti i giorni. Utilizzando impasto di pizza madre, patata lessa schiacciata, tuorlo d’uovo, ‘Nduja, cipolla di Tropea, ricotta di pecora e vin cotto di Primitivo, ha dato forma a un “calzoncino” ripieno di equilibrata intensità al palato. Una ricetta che ha documentato quanto la gastronomia possa essere aulica anche con ingredienti di facile reperibilità.

(Salvatore Di Piazza pizzaiolo dell'anno Trionfa al 5° Campionato italiano)
La premiazione di Giuseppe Salvia, 3° classificato

La cerimonia di premiazione si è svolta a bordo piscina del Temesa Village di Nocera Terinese. Vincitore del Campionato italiano 2017 e Pizzaiolo dell’anno è Salvatore Di Piazza. Alle sue spalle, Saverio Napoletano (L’antico rifugio, di Turi, Ba) e Giuseppe Salvia (Pizzeria Campanella di Monreale, Pa). Francesco Fortuna (Miseria&Nobiltà di Parghelia, Vv) si è aggiudicato il trofeo Pizza più bella.

(Salvatore Di Piazza pizzaiolo dell'anno Trionfa al 5° Campionato italiano)
La premiazione di Francesco Fortuna, premio Pizza più bella

Una competizione molto equilibrata, che ha alternato coreografie importanti, in alcuni casi delle vere installazioni, a presentazioni dove la semplicità si è rivelata uno dei punti di forza. Al palato le farciture troppo ricche hanno creato un po’ di confusione organolettica. La regola aulica resta sempre la stessa: poche e ottime materie prime, non in conflitto tra loro. Non si sbaglia nei concorsi e con la clientela. La creatività, anche se troppo spinta, resta comunque sempre sinonimo di impegno e passione. E questo è un aspetto che vale un premio. Per tutti.

Roberto Gallo Campionato italiano pizzaioli Falerna Marina Associazione Pellegrino Artusi Salvatore Di Piazza Saverio Napoletano Giuseppe Salvia Francesco Fortuna


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548