Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 28 maggio 2024 | aggiornato alle 06:24| 105437 articoli in archivio

Valdobbiadene

Col Vetoraz: una magnifica storia di terra, uomini e bollicine

Talento, passione e visione sono le linee guida di una precisa filosofia, secondo la quale Col Vetoraz ha scelto di produrre esclusivamente Valdobbiadene Docg, per esprimere a pieno la propria identità territoriale

21 novembre 2023 | 19:30

Valdobbiadene, paradiso della Glera, è una terra preziosa e unica, da difendere con estrema cura. In questo territorio speciale affonda le radici Col Vetoraz, che ha fatto del legame con le sue origini un punto di distinzione. Un’area collinare equidistante dal mare e dalle montagne - a solo cinquanta chilometri da Venezia e dalle Dolomiti - dove ripidissime dorsali sono attraversate da ricami di vigneti e dove la vendemmia avviene esclusivamente a mano.

Col Vetoraz: una magnifica storia di terra, uomini e bollicine

L'esterno della sede di Col Vetoraz

Sono solo quindici i comuni che fanno parte di questo anfiteatro naturale, un luogo in cui la perfetta combinazione tra microclima e terreni ricchi di minerali conferisce all’uva Glera la giusta freschezza ed eleganza per ottenere vini dalle caratteristiche uniche. La storia di un vino, soprattutto se di origine antica, è intimamente legata non solo alla terra che lo produce, ma anche agli uomini e alle donne che con esso sono cresciuti. Nel corso dei secoli infatti, queste colline sono state aggraziate dal lavoro modellante dell'uomo, che ha saputo disegnare la tessitura di un paesaggio incantato, oggi Patrimonio UNESCO.

Col Vetoraz: una magnifica storia di terra, uomini e bollicine

Loris Dall’Acqua, Francesca Miotto, Francesco Miotto, Daniele Miotto e Paolo de Bortoli

Col Vetoraz, interpreti magistrali del Valdobbiadene Docg

Da questa terra eletta nascono spumanti iconici, punta di diamante dell’enologia veneta, capaci di coniugare sfumature aromatiche e piacevolezza, che li hanno resi celebri nel mondo. Veri signori del benvenuto, sono complici di indimenticabili momenti di condivisione e interpreti perfetti della natura intrinseca del Valdobbiadene Docg: tra questi ne selezioniamo due che si pongono agli estremi opposti in termini di concentrazione del rispettivo residuo zuccherino, il Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze e il Valdobbiadene Docg Extra Brut Ø.

Col Vetoraz Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze

Il Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze proviene dai migliori vigneti dell’omonima area adiacente alla sede dell’azienda, la cui ristretta estensione, solo 106 ettari, limita la produzione a esigue quantità. Queste uve crescono su terreni calcareo-Silicei, con marne e arenarie, ricchi di scheletro, che garantiscono un’inusuale concentrazione di aromi e una grande salinità.

Col Vetoraz: una magnifica storia di terra, uomini e bollicine

Col Vetoraz Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze

Vellutato e aromatico, con un perlage sottile ed elegante, ha un profumo intenso in cui spicca la delicatezza del mix di fiori e frutta matura. Un abbinamento inusuale ma di sicuro effetto è quello con un piatto tipico della migliore tradizione veneta, la sopressa.

Col Vetoraz Valdobbiadene Docg Extra Brut Ø

Il Valdobbiadene Docg Extra Brut Ø è il risultato di un grande lavoro volto a mantenere le caratteristiche di aromaticità morbidezza e leggiadria tipiche della zona di origine. È un vino che pur se decisamente secco sa mantenersi rotondo, armonico e morbido, privo di sentori amari e perfettamente corrispondente alle aromaticità percepite all’olfatto.

Col Vetoraz: una magnifica storia di terra, uomini e bollicine

Col Vetoraz Valdobbiadene Docg Extra Brut Ø

Prodotto con una lenta e completa fermentazione, ha una spuma vellutata e avvolgente e un piacevole bouquet di note floreali e fruttate. Re dell’aperitivo, è vincente l’abbinamento con i piatti di crostacei.

Col Vetoraz
Strada delle Treziese 1 - 31049 S. Stefano di Valdobbiadene (Tv)
Tel 0423 975291

© Riproduzione riservata