Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 13 luglio 2024 | aggiornato alle 09:12| 106416 articoli in archivio

Personaggio dell’anno, votazioni aperte 8 settimane per eleggere i 4 preferiti

Ha preso il via il nuovo sondaggio online di Italia a Tavola, suddiviso in quattro categorie di candidati: Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri, Maitre, Sommelier e Manager d'hotel, Barman e Opinion leader. Votazioni aperte fino alla mezzanotte del 5 febbraio 2017. Si possono esprimere fino a 3 preferenze per ogni sezione

11 dicembre 2016 | 23:59

PER VOTARE CLICCA QUI

L'attesa è terminata: sono aperte le votazioni del sondaggio online “Personaggio dell’anno 2016 dell’enogastronomia e della ristorazione - Premio Italia a Tavola”, diventato ormai uno degli appuntamenti più attesi. Dopo aver effettuato l'accesso alla pagina del sondaggio (CLICCA QUI), è possibile per i votanti esprimere le proprie preferenze fino a un massimo di 3 candidati per ciascuna delle 4 categorie professionali in cui sono suddivisi i 144 candidati in gara (36 per categoria).

Anche in quest'edizione 2016, non mancano importanti novità. La sezione "Cuochi e Pasticceri" diventa "Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri", dando visibilità ad un'altra importante categoria di professionisti. Anche la categoria "Maitre e Sommelier" fa spazio ad un altro importante settore, quello alberghiero, divenendo "Maitre, Sommelier e Manager d'hotel". Restano poi confermate le categorie "Barman" e "Opinion leader". In questo modo si vuole dare il giusto risalto a tutto lo spettro di figure professionali che lavorano nel settore della ristorazione e dell'accoglienza.

Il sondaggio durerà anche quest'anno 8 settimane: la chiusura è fissata per la mezzanotte di domenica 5 febbraio 2017. Al termine delle votazioni saranno eletti i 4 Personaggi dell'anno, che avranno ottenuto il maggior numero di voti in ciascuna categoria.

Main sponsor dell'iniziativa sono il Consorzio Grana Padano e il Consorzio Trentodoc.

L'attesa è finita, aperte le votazioni per i 4 Personaggi dell'anno 2016

Con un successo di pubblico che è cresciuto, al susseguirsi di ogni edizione, in maniera esponenziale (raggiungendo lo straordinario record di 163.914 votanti dello scorso anno), da nove anni Italia a Tavola organizza questa iniziativa con l’obiettivo di puntare i riflettori su uno dei settori di punta del Made in Italy nel mondo: quello dell’enogastronomia, della ristorazione e dell'accoglienza. E ha scelto di farlo nella maniera più coinvolgente possibile, attraverso un sondaggio online aperto a tutti gli utenti della rete. Una iniziativa "giocosa", una sfida avvincente e sempre ricca di colpi di scena, per premiare l’impegno che i tanti professionisti del settore candidati mettono nel loro quotidiano. Importante ricordare che non c'è la pretesa di stilare classifiche di merito: l'obiettivo è semplicemente dare la possibilità al pubblico di esprimere il proprio apprezzamento per i candidati "preferiti", quelli che hanno saputo rappresentare e valorizzare al meglio il settore.

L’andamento del sondaggio, come sempre, sarà fortemente condizionato dalle attività sui social network e non solo: attraverso post, condivisioni, tweet, mail e newsletter, i candidati e i loro sostenitori potranno fare sempre più inviti al voto e decretare così i vincitori. Sul quotidiano www.italiaatavola.net i lettori potranno non solo lasciare un proprio commento al sondaggio, ma soprattutto seguire in tempo reale l’andamento delle votazioni.

Una commissione presieduta da Matteo Scibilia e composta da Alberto Lupini, Clara Mennella e Carmine Lamorte ha stilato le 4 liste di candidati, i cui nominativi sono stati segnalati alla redazione di Italia a Tavola da lettori e utenti della rete durante la fase di pre-sondaggio. Tra i nomi più "gettonati", c'erano alcuni tra i candidati che lo scorso anno hanno ricevuto più voti, e che quindi si sono posizionati in alto nelle classifiche finali delle quattro categorie. Complessivamente le new entry sono state 52, mentre le riconferme 92. Con una novità: tra i nomi già presenti nel sondaggio dell'anno scorso e confermati quest'anno, ci sono stati due cambi di categoria. Tiziana Stefanelli (già vincitrice di MasterChef, ora ristoratrice) dagli "Opinion leader" è entrata a far parte dei "Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri"; Simone Rugiati (conduttore di Cuochi e Fiamme), viceversa, è passato dai Cuochi agli "Opinion leader". Scelte dettate dalla necessità di riconoscere una ridefinizione dei ruoli e degli impegni professionali di questi due volti noti della ristorazione e della televisione.

Come nelle scorse edizioni del sondaggio, i primi classificati di ogni categoria non sono stati ricandidati, per lasciare agli altri - come è giusto che sia - la possibilità di vincere il titolo di Personaggio dell'anno.

Come si vota?
Per accedere alla pagina del sondaggio CLICCA QUI. Le sezioni anche quest'anno sono 4: Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri (36 candidati); Maitre, Sommelier e Manager d'hotel (36 candidati); Barman (36 candidati); Opinion leader (36 candidati). Per ciascuna delle quattro sezioni si possono esprimere da 1 a 3 preferenze. La votazione è valida se viene espressa almeno una preferenza in una sezione. Per completare la votazione, si deve eseguire una semplice procedura di sicurezza e cliccare sul pulsante “INVIA PREFERENZE”.

Ogni utente può votare una sola volta. Preferenze espresse dallo stesso indirizzo IP verranno eliminate in automatico nel corso del sondaggio a seguito di verifiche sulla regolarità dei voti. Dopo ogni voto viene aggiornata in tempo reale la tabella riassuntiva, richiamata anche sull’homepage di www.italiaatavola.net. Eventuali concentrazioni di voto in poco tempo e a cadenze ripetute vengono eliminate in automatico dal sistema, che sospende temporaneamente il voto per il candidato oggetto di queste operazioni sospette, in modo da poter effettuare verifiche approfondite.

L’indicazione del numero dei votanti sulla pagina riassuntiva dei risultati riguarda quanti hanno partecipato al sondaggio indipendentemente dal numero delle preferenze espresse. Vale quindi il conteggio di 1 votante sia che abbia espresso una sola preferenza sia 12 (3 per ciascuna sezione).

La commissione, per tutta la durata del sondaggio, si occuperà di verificare costantemente il regolare svolgimento e garantire la validità delle operazioni di voto, intervenendo se necessario per bloccare immediatamente eventuali azioni scorrette o flussi di voti "sospetti".

I candidati
Di seguito riportiamo tutti i nomi dei candidati nel sondaggio Personaggio dell'anno 2015, suddivisi per categoria di appartenenza (36 candidati per ciascuna categoria, per un totale di 144). Ricordiamo che per votare basta accedere alla pagina del sondaggio (CLICCA QUI).

CUOCHI, PIZZAIOLI E PASTICCERI
  • Franco Aliberti e Gianni Tarabini
  • Bruno Barbieri
  • Enrico Bartolini
  • Andrea Berton
  • Luigi Biasetto
  • Vetulio Bondi
  • Alessandro Borghese
  • Massimo Bottura
  • Cristina Bowerman
  • Antonino Cannavacciuolo
  • Nicola Cavallaro
  • Moreno Cedroni
  • Alessandro Circiello
  • Carlo Cracco
  • Sal De Riso
  • Leonardo Di Carlo
  • Vincenzo Di Fiore
  • Emmanuele Forcone
  • Gianluca Fusto
  • Ernst Knam
  • Filippo La Mantia
  • Gualtiero Marchesi
  • Iginio Massari
  • Aurora Mazzucchelli
  • Giancarlo Morelli
  • Simone Padoan
  • Franco Pepe
  • Roberto Rinaldini
  • Marco Sacco
  • Ciro Salvo
  • Davide Scabin
  • Stefano Sforza
  • Tano Simonato
  • Gino Sorbillo
  • Tiziana Stefanelli
  • Viviana Varese

MAITRE, SOMMELIER E MANAGER D'HOTEL
  • Alessandro Augier
  • Gianluca Boccoli
  • Claudia Bondi
  • Giulio Bonora
  • Silvia Brunello
  • Roberto Cappelletto
  • Valerio Capriotti
  • Anna Cardin
  • Giancarlo Carniani
  • Francesco Cerea
  • Graziella Cescon
  • Gabriella Cicero
  • Sandra Ciciriello
  • Gianni De Bellis
  • Livio Del Chiaro
  • Maurizio Filippi
  • Luca Finardi
  • Filippo Franchini
  • Andrea Galanti
  • Luca Gardini
  • Livia Iaccarino
  • Ezio Indiani
  • Annalisa Linguerri
  • Gigliola Lombardi
  • Antonello Maietta
  • Oscar Mazzoleni
  • Irina Mihailenko
  • Alberto Piras
  • Marco Reitano
  • Massimo Rossi
  • Salvatore Salerno
  • Marco Scandogliero
  • Alberto Tasinato
  • Massimo Tortora
  • Catia Uliassi
  • Simone Vergamini

BARMAN
  • Jonatan Abarbanel
  • Flavio Angiolillo
  • Renzo Bussi
  • Ruggiero Carella
  • Tommaso Cecca
  • Ilio Chiocci
  • Debora Cicero
  • Fiorenzo Colombo
  • Danny Del Monaco
  • Francesco Drago
  • Flavio Esposito
  • William Falcinelli
  • Ezio Falconi
  • Michele Ferruccio
  • Ilaria Fondi
  • Marco Giuridio
  • Daniele Losquadro
  • Thomas Martini
  • Gabriele Menini
  • Marina Milan
  • Guglielmo Miriello
  • Joy Napolitano
  • Edoardo nono
  • Marcello Pelucchi
  • Carmine Mattia Perciballi
  • Oscar Quagliarini
  • Paolo Rovellini
  • Marco Russo
  • Mirko Salvagno
  • Tommaso Sarti
  • Enzo tana
  • Christian Teducci
  • Michael Tommasi
  • Mirko Turconi
  • Davide Vergine
  • Vanessa Veronese

OPINION LEADER
  • Alice Agnelli
  • Caterina Balivo
  • Francesca Barberini
  • Joe Bastianich
  • Marco Bianchi
  • Tommaso Caporale
  • Lisa Casali
  • Riccardo Casiraghi e Stefano Paleari
  • Antonella Clerici
  • Eleonora Cozzella
  • Luigi Cremona
  • Nerina Di Nunzio
  • Fede e Tinto
  • Oscar Farinetti
  • Luciano Ferraro
  • Tessa Gelisio
  • Andrea Grignaffini
  • Carla Latini
  • Erica Liverani
  • Maurizio Maestrelli
  • Marina Malvezzi
  • Paolo Marchi
  • Antonio Lamberto Martino
  • Paolo Massobrio
  • Ada Parisi
  • Benedetta Parodi
  • Le Sorelle Passera
  • Carlo Petrini
  • Luciano Pignataro
  • Mirko Ronzoni
  • Patrizio Roversi
  • Simone Rugiati
  • Anna Scafuri
  • Fabio Tacchella
  • Raffaele Trovato
  • Valerio Massimo Visintin

Ricordiamo che per regolamento i vincitori delle passare edizioni non sono più candidabili. Questa scelta può essere un elemento negativo per gli organizzatori (potrebbero ogni anno mancare dei votanti fans di qualcuno dei vincitori), ma per Italia a Tavola è più importante mettere in gioco le tante professionalità che ci sono nel settore proprio per dimostrare le diverse esperienze che contraddistinguono chi lavora per l'enogastronomia. Se fossimo solo interessati al numero dei votanti (che pure è fondamentale) sarebbe più agevole riempire le sezioni di chi ha votanti sicuri. Finora il sondaggio è stato costantemente in crescita, a dimostrazione di come questa impostazione non nuocia, anzi, allo spirito della gara.

Numero di votanti in costante crescita
Il sondaggio Personaggio dell'anno 2015 ha segnato un nuovo record nel numero dei votanti: 163.914, il numero più alto mai realizzato finora tra tutte le edizioni del sondaggio. I vincitori sono stati Chef Rubio, il cuoco più anticonformista della tv; Sara Papa, presenza fissa nel programma Geo&Geo di RaiTre come esperto tecnico-scientifico; Vito Intini, presidente Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori Vino) e coordinatore Convi (Consulta nazionale del vino italiano); e Gian Nicola Libardi, barman del Tatikakeya di Calceranica al Lago (Tn).

Nel 2014, il pasticcere Luca Montersino con 19.462 voti è risultato il candidato più votato. Insieme a lui sono stati eletti Personaggi dell'anno il giornalista Edoardo Raspelli, il maitre Paolo Ciaramitaro e il barman Francesco Cione. Nel 2013 il sondaggio ha registrato 111.559 votanti: la vittoria è andata a Ilario Vinciguerra per la sezione “Cuochi”, Chiara e Angela Maci per gli “Opinion leader”, Vincenzo Donatiello per i “Maitre e sommelier” e Cinzia Ferro per la sezione “Barman” (sezione introdotta per la prima volta quell'anno).

L'edizione 2012 ha visto la partecipazione di 107.308 votanti ed ha incoronato Personaggi dell'anno Davide Oldani fra i cuochi, Adua Villa tra i sommelier, ma soprattutto Sonia Peronaci, che ha totalizzato il numero più alto di voti registrato sino ad allora per un singolo candidato (18.816), superata poi nel 2014 da Montersino. Nel 2011 oltre 92mila votanti hanno eletto Personaggi dell’anno la cuoca campana Rosanna Marziale, il “Gastronauta” Davide Paolini per gli "Opinion leader" e il cerimoniere di Palazzo Chigi, Alessandro Scorsone, tra i "Maitre e sommelier". Nelle precedenti edizioni del sondaggio i candidati più votati sono stati Emanuele Scarello ed Elisa Isoardi (nel 2010, con oltre 68.500 votanti che hanno partecipato al sondaggio), Giorgio Calabrese (nel 2009, con oltre 24mila votanti totali) e Luca Zaia (nel 2008, quando la selezione non avvenne attraverso i voti degli utenti della rete ma tramite un sondaggio telefonico).

PER VOTARE CLICCA QUI

© Riproduzione riservata