Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
sabato 23 settembre 2017 | aggiornato alle 14:54 | 50409 articoli in archivio
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO
di Juri Piceni e Mariapia Gandossi
di Juri Piceni e Mariapia Gandossi

Ristorazione alberghiera e gluten free
Un'opportunità per il settore Horeca

Primo Piano del 09 novembre 2014 | 11:09

Alcuni hotel e alcuni ristoranti hanno fatto del senza glutine il loro punto di forza, visto che un celiaco è capace di condizionare i suoi compagni di viaggio nella scelta di una struttura in cui alloggiare. La ristorazione e l'ospitalità alberghiera si sta accorgendo delle particolari necessità della propria clientela


Quando per lavoro ti capita di girare il mondo sei costretto a mettere a confronto tutte le realtà dei servizi. Dai trasporti pubblici ai servizi, dalla ristorazione all'ospitalità, quando sei ospite in un altro paese, non necessariamente un'altra nazione, il giudizio é sempre molto critico specialmente se si è allergici o intolleranti.

Scegliere un hotel significa valutare le proposte prima di tutto dal punto di vista della ristorazione. Sapere di avere la certezza di un pasto senza glutine risulta fondamentale per la scelta. Alcuni hotel e alcuni ristoranti hanno fatto del senza glutine il loro punto di forza; un sales point fondamentale per la vendita dei propri servizi.



Secondo uno studio recente condotto da una nota azienda che produce salse, un celiaco é capace di condizionare il comportamento di 6 persone. Mettiamo il caso: una vacanza tra 3 coppie di amici ma una sola persona é celiaca. Sicuramente saranno gli altri ad adattarsi e a scegliere un hotel dove sia garantito in tutta sicurezza il pasto senza glutine.

Questa particolare capacità di condizionare le scelte del singolo o di un gruppo deve far riflettere gli operatori del settore Horeca e spingerli, in un particolare momento economico come questo, a intraprendere scelte di mercato rivolte non solo al grande pubblico ma anche a settori fino ad oggi considerati irrilevanti. Sempre più spesso la ristorazione e l'ospitalità alberghiera si sta accorgendo delle particolari necessità della propria clientela.

Ne sono l'esempio realtà come: l'hotel Villa Madonna di Siusi a Bolzano, l'hotel Vera di Cesenatico (Fc) e il resort Villa Luisa di San Felice del Benaco (Bs). Queste realtà pur rivolgendosi a 3 target completamente diversi in località turistiche differenti hanno saputo sviluppare un menu adatto attento alle particolari esigenze alimentari della clientela celiaca o intollerante, senza però cadere nella banalità ma rielaborando i piatti tipici della tradizione con materie prime senza glutine d'eccellenza.

Tutto il settore della ristorazione e dell'ospitalità alberghiera deve comprendere che i particolari regimi alimentari non devono essere vissuti come un problema ma come una risorsa e uno stimolo per affrontare nuovi mercati.

gluten free ristorante hotel intolleranza alimentare celiachia


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548