Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 dicembre 2017 | aggiornato alle 21:09 | 51843 articoli in archivio

Primi passi verso #laureaccoglienza
Gentiloni promuove Pollenzo

Primo Piano del 20 novembre 2017 | 16:34

#laureaccoglienza diventa realtà: il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni è intervenuto all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università di Scienze Gastronomiche a Pollenzo, dove ha annunciato che i suoi corsi saranno dal 2018 modello per gli studi universitari gastronomici in Italia.

«Abbiamo raggiunto l'obiettivo di dare dignità alle scienze gastronomiche - ha spiegato Paolo Gentiloni presso la sede dell'Università in provincia di Cuneo - che sono una affascinante materia di studio universitario e non più solo un talent di successo».

Paolo Gentiloni e Carlo Petrini (#laureaccoglienza prende vita  Gentiloni sceglie Pollenzo come modello)
Paolo Gentiloni e Carlo Petrini

«Grazie alla determinazione della Ministra Valeria Fedeli - sottolinea il premier - abbiamo concluso finalmente l'iter. È un risultato notevole per tutto il sistema universitario». Benché l'ateneo presieduto da Carlo Petrini sia sempre stato riconosciuto dallo Stato, la laurea conseguita finora da oltre 2.500 studenti di 87 Paesi del mondo era un indirizzo di Agraria o di Turismo. Non sarà quindi più così dal 2018, grazie a due nuove classi di laurea il cui iter parlamentare è appena giunto a conclusione.

Da settembre 2018 partiranno quindi la nuova laurea triennale in Scienze e culture gastronomiche e la laurea magistrale in Food Innovation & Management, nate dall'esperienza di Pollenzo, ma ora a disposizione di tutto il sistema dell'alta formazione italiana.

Ecco allora che anche l'Italia si allinea ad un sistema di istruzione per l'enogastronomia e l'accoglienza già presente in altri Paesi nel mondo, valorizzando il suo ruolo di patria di cibo e cucina.

Italia a Tavola può dirsi soddisfatta di questa conquista, avendo da qualche tempo lanciato l'idea di un'università dell'accoglienza che facesse della preparazione e della formazione le sue armi per rilanciare il turismo e di conseguenza l'economia nazionale, tanto da invitare le stesse istituzioni ad un tavolo di lavoro per il raggiungimento di questo obiettivo.

Indubbiamente, ad aver smosso le acque è stato il sostegno di associazioni di categorie, imprese e personaggi di spicco al progetto #laureaccoglienza. Dopo aver proposto infatti l'idea, in un primo momento, ai Ministri Valeria Fedeli e Maurizio Martina, forti anche del parere positivo del Maestro Gualtiero Marchesi, Italia a Tavola ha raccolto i pareri positivi di:
  • Roberto Maroni (Regione Lombardia), Andrea Illy (Altagamma) e Giuseppe Salvioni (Consorzio Franciacorta) - clicca qui.
  • Euro-Toques, Ais (Associazione italiana sommelier), Ada (Associazione nazionale dei direttori d'albergo) e Jre (Jeunes Restaurateurs d'Europe) delegazione Italia - clicca qui.
  • Confesercenti, Confindustria Alberghi e Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) - clicca qui.
  • Marco Reitano (Noi di Sala) e Massimo Bottura - clicca qui.
  • Dorina Bianchi (sottosegretario ai Beni, attività culturali e turismo) - clicca qui.
  • Matteo Lunelli (Cantine Ferrari), Riccardo Felicetti (Felicetti), Ezio Indiani (Principe di Savoia), Antonio Santini (Dal Pescatore***) - clicca qui.
  • Ernst Knam, Federico Anzellotti (presidente Conpait) e Niko Sinisgalli - clicca qui.
  • Arianna Censi (vicesindaca area metropolitana di Milano), Antonio Viscomi (vicepresidente Regione Calabria), Alberto Coen Porosini (Università dell'Insurbia) - clicca qui.
  • Gianni Fava (assessore all'Agricoltura Regione Lombardia), Martino De Rosa (imprenditore) e Paola Chessa Pietroboni (rivista Cibi) - clicca qui.
  • Vincenzo Zara (Università del Salento), Raffaele Trovato (Ifse) e Luca Cinacchi (sommelier e volto di Hell's Kitchen) - clicca qui.
  • Simona Caselli (assessore all'Agricoltura Regione Emilia Romagna), Roberto Paladin e Paolo Lai (imprenditori) - clicca qui.

«Oggi si consegna all'Accademia italiana e internazionale - ha detto per l'occasione Carlo Petrini, fondatore di Slow Food e presidente dell'Università di Pollenzo - una nuova visione delle scienze gastronomiche. Ringrazio la Ministra Fedeli, che ha creduto in questa impresa. Il riconoscimento è un elemento che consegna all'accademia un ruolo foriero di grandi sfide».

Hashtag: #laureaccoglienza

laureaccoglienza Universita di Scienze Gastronomiche Pollenzo studio universita Paolo Gentiloni Carlo Petrini Valeria Fedeli Maurizio Martina istituzione


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548