Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 05 dicembre 2022  | aggiornato alle 22:05 | 90029 articoli in archivio

Volcano Etna Dry Gin. Il gusto della Sicilia "spiritosa"

Un'idea elaborata da 4 amici, nata sui pendii dell'Etna per valorizzare le materie prime del territorio. Prezioso il contributo di Carmine Mattia Perciballi, vincitore del sondaggio di IaT

di Claudio Zeni
 
23 febbraio 2021 | 07:31

Volcano Etna Dry Gin. Il gusto della Sicilia "spiritosa"

Un'idea elaborata da 4 amici, nata sui pendii dell'Etna per valorizzare le materie prime del territorio. Prezioso il contributo di Carmine Mattia Perciballi, vincitore del sondaggio di IaT

di Claudio Zeni
23 febbraio 2021 | 07:31
 

L'idea di Volcano Etna Dry Gin nasce circa quattro anni fa da tre amici, Alessandro Malfitana, sommelier del San Domenico Palace di Taormina, Diego Pollicina e Stefano Lo Giudice, quest’ultimo sommelier di Villa Neri Resort di Linguaglossa, quando il Gin comincia ad essere una delle bevande spiritose, più consumate al mondo e il Gin Tonic uno degli aperitivi più in voga in assoluto.

Volcano Etna Dry Gin - Volcano Etna Dry Gin Il gusto della Sicilia spiritosa

Volcano Etna Dry Gin

«In un pomeriggio di marzo, durante una passeggiata tra le sciare dell’Etna, decidiamo di imbottigliare odori, profumi e aromi inebrianti di quel tramonto primaverile – ricorda Alessandro - nessuno in Sicilia fino a quel momento aveva pensato di produrre un prodotto simile e in quell’instante abbiamo assunto la consapevolezza che il nostro territorio meritava che quelle straordinarie materie prime fossero lavorate e trasformate in ciò che sin dal primo istante ha voluto essere un prodotto premium straordinariamente bello e buono!»

Accurata, infatti, è la scelta dei botanici di Volcano Etna Dry Gin, che uno ad uno si mescolano mantenendo la propria personalità, intervenendo sul prodotto in maniera esclusiva, rendendolo unico e prezioso come ciò che lo ha portato in grembo, l’Etna. Questo gin, infatti, è un omaggio allo straordinario territorio dell’Etna e per questo motivo il suo packaging vuole svelarsi prezioso e intrigante.

La bottiglia dal vetro possente ricorda l’indimenticabile periodo della “Prohibition Era”, l’epoca in cui comincia la sapiente ricerca del bere bene, mentre il tappo, disegnato a mano da un artigiano locale, è realizzato con sabbia vulcanica etnea affinché un pezzetto di Etna possa viaggiare con ogni singola bottiglia di Volcano Gin, dovunque essa vada, voli o permanga. L’etichetta, infine, semplice ma raffinata offre dei giochi di bassorilievo che richiamano capricciosi disegni di lava.

Collabora con Volcano Etna Dry Gin, Mattia Carmine Perciballi nella figura di Global Brand Ambassador, personalità distinta e professionista di statura riconosciuta e di grande valore, oltre che fresco vincitore del sondaggio di Italia a Tavola – Il personaggio dell’anno 2020 Sezione Barman con ben 24.224 preferenze.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Webinar Algida


Tirreno CT
Prugne della California