Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 10 agosto 2020 | aggiornato alle 10:33| 67146 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     ALIMENTI     DOLCI e GELATO

È boom per il gelato artigianale
Quello confezionato non più al bar

È boom per il gelato artigianale 
Quello confezionato non più al bar
È boom per il gelato artigianale Quello confezionato non più al bar
Primo Piano del 01 agosto 2017 | 10:01

Il gelato confezionato che si compra al bar ha perso in produzione del 39,4% negli ultimi dieci anni, mentre quello nei multipack dei supermarket è cresciuto dal 2006 al 2015 del 63,6%. Boom delle gelaterie artigianali: secondo i dati Aidepi, solo in Italia se ne contano 39mila, contro le 10mila in tutta Europa

Il gelato con il bastoncino all'americana, confezionato, che si compra nei bar, dopo un boom durante i passati decenni, perde terreno tra gli italiani, crollando del 39,4% in produzione negli ultimi dieci anni. Il gelato al bar non si compra più. Dalle 65mila tonnellate prodotte in confezioni singole nel 2006, si è passati alle 39mila oggi.

È boom per il gelato artigianale Quello confezionato non più al bar

Il gelato confezionato è stato per anni un po' il simbolo della merenda estiva, buona ad ogni ora. Si è cominciato con il mito del Mottarello, e con lui tutti gli altri. Li si compravano nei chioschi in spiaggia, nei baretti sul lungomare, in centro città. Il gelato confezionato è il simbolo di un'epoca, quella del boom economico, quella degli elettrodomestici.

Negli anni '60 i format classici di gelato confezionato: cialda, coppette, biscotto, gelato, granite. Poi spazio ai bon bon e alle torte gelato, fino agli anni 2000, con i mini gelati da conservare nel congelatore solo per occasioni speciali. E la clientela li acquista contenuti nei multipack dei supermercati: +63,6% tra il 2006 e il 2015. È grazie a questi numeri che il gelato confezionato resiste alla crisi, registrando 2,5 miliardi di euro di produzione, con un incremento del 37% rispetto al 2006, secondo i dati Aidepi.

«Ma la verità è si è tornati a consumare moltissimo gelato artigianale - spiega Anna Zinola, docente di psicologia del marketing all’Università di Pavia -, tanto da diventare una sorta di mania estetica: andiamo alla ricerca della nocciola di Alba e del pistacchio di Bronte, quando i più grandi produttori di nocciole sono i turchi che hanno comprato la Pernigotti. C’è un ritorno al localismo e questo ovviamente si ripercuote anche sull’industria del gelato confezionato che o va incontro alle nuove richieste o disinveste».

È boom per il gelato artigianale Quello confezionato non più al bar

Tutto il comparto gelato di Nestlè (Motta, Cremeria, Antica Gelateria del Corso) è stato ceduto alla multinazionale Froneri. E nei giorni scorsi i lavoratori dello stabilimento di Parma hanno scioperato per le notizie di dismissioni evocate dai sindacati. Unilever, proprietaria dell’Algida, ha voluto centralizzare ricerca e sviluppo del confezionato in Olanda, dismettendo a fine 2016 l’unità R&D di Caivano, stabilimento dov’è nato il Cornetto e dove ci sono stati 39 esuberi. Ma la multinazionale olandese ha anche acquisito la catena di gelaterie Grom per una cifra stimata intorno ai 40 milioni di euro.

«In Italia ci sono 39mila gelaterie artigianali, in Europa ce ne sono 10mila: questi numeri dicono già tutto - spiega Angelo Trocchia, presidente e amministratore delegato di Unilever Italia -. L’acquisizione di Grom va inserita in questo contesto». L’Italia infatti vanta, sul gelato artigianale, un primato mondiale: ne consumiamo 12 chili l’anno contro i quattro di produzione industriale. Da qui la scelta di Unilever di investire in un marchio come Grom ma anche di reagire ai cambiamenti lanciando il Cornetto veggy, quello senza glutine, il Carte d’Or senza lattosio e provando la fusione tra confezionato e artigianale. Così dopo l’approdo nella grande distribuzione, la multinazionale sta già studiando lo sbarco di Grom nei bar.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


gelato artigianale gelato confezionato gelato Mottarello bar gelato al bar boom economico multipack supermercato mini gelato

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®