Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 14 novembre 2019 | aggiornato alle 17:51| 62019 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     LATTICINI e UOVA

Turismo e formaggi
Tanta la domanda, scarsa l’offerta

Turismo e formaggi 
Tanta la domanda, scarsa l’offerta
Turismo e formaggi Tanta la domanda, scarsa l’offerta
Primo Piano del 17 ottobre 2019 | 15:50

Il primo convegno della fiera B2Cheese si è concentrato sul legame tra il settore caseario e le visite turistiche. L'interesse generale cresce, ma manca ancora un'impostazione che favorisca il circolo virtuoso. A questo proposito è intervenuta Roberta Garibaldi insieme a Matthew Stone dell'Università della California.

Neanche il tempo di cominciare e a Bergamo è già tempo di convegni per B2Cheese, la fiera internazionale lattiero casearia. In mattinata, dopo il taglio del nastro di cui abbiamo raccontato, si è svolto l’incontro a tema formaggi e turismo. Tra i relatori protagonisti la ricercatrice Roberta Garibaldi, esperta in materia di turismo enogastronomico che ha spiegato: «In questo momento c’è più domanda che offerta perché sussiste un problema di fruibilità dei luoghi piuttosto che di informazioni sulle esperienze che si possono vivere. La meta più richiesta è la fabbrica di cioccolato, poi la visita al pastificio».

Turismo e formaggi, la domanda supera l'offerta (Turismo e formaggi Tanta la domanda, scarsa l’offerta)
Turismo e formaggi, la domanda supera l'offerta

In un sondaggio proposto per l’occasione è stato chiesto agli intervistati se tra i loro desideri ci fosse la visita ad un caseificio e la risposta è stata confortante perché il 71% ha risposto positivamente. Ma come mai l’offerta è così indietro? Modena ha fatto scuola ripartendo dopo il terremoto con ricostruzioni delle aziende in funzione delle visite esterne di turisti. Questo altrove manca ed è una pecca. C’è poi un “buco” a livello di database, non esiste un elenco, un registro, un’organizzazione che sia all’altezza - ad esempio - del mondo enologico con Le strade del vino.

Roberta Garibaldi (Turismo e formaggi Tanta la domanda, scarsa l’offerta)
Roberta Garibaldi

All’estero sono più avanti nel creare legami stretti tra territorio e prodotto. Succede in Giappone e in Canada; va meglio nel Sudtirol dove gli addetti ai lavori creano delle esperienze precise da donare al turista, ad esempio vestendosi con abiti tipici, anche folkloristici.

Alessandra Argiolas (Turismo e formaggi Tanta la domanda, scarsa l’offerta)
Alessandra Argiolas

Al convegno è intervenuto anche Matthew Stone, dell’Università della California. «Far fare un'esperienza enogastronomica - ha osservato - significa renderla memorabile. Ci vogliono elementi essenziali quali il desiderio, l'intenzione, la voglia di esplorare, la ricerca del locale e di conseguenza la memorizzazione. Basta pensare che il 70% delle persone che scelgono una vacanza o un ristorante lo fanno consigliati da amici che ricordano la loro esperienza. La memoria è legata ad una food experience non a quello che mangi nella quotidianità. Ecco perché chi intende attirare turisti deve fare in modo che questi, arrivati sul posto, si sentano parte integrante del territorio. Chiaro che è utile creare attorno ad un determinato prodotto un evento costruito e specifico, come può essere un festival».

Tra le case history quella di Argiolas Formaggi: «Facciamo venire il consumatore nel caseificio per farlo sentire parte di qualcosa - ha spiegato la responsabile marketing Alessandra Argiolas - poi ci facciamo dare dei giudizi che leghino il cliente all’azienda. Sono visite molto utili perché il turista enogastronomico da assaggia noi e poi, tornato a casa, ricerca e acquista quei prodotti. È importante creare un network con le associazioni professionistiche di settore, ma anche con le istituzioni per creare un circuito unico».

È toccato poi a Maria Cristina Crucitti, storyteller nel mondo del formaggio. «The cheese storyteller - ha detto - è il mio progetto per raccontare il formaggio, perché c'è tanto da dire e molta voglia di ascoltare. La mia è una formazione da casara e ora ne parlo in modo diverso. La mia missione è la divulgazione casearia. La gente compra e non sa cosa sta davvero acquistando, ma se glielo racconti ha voglia di sapere. La maggior parte ad esempio non sa cos'è il caglio, uno dei tre ingredienti base di ogni formaggio. Lo storytelling non è narrazione, ma comunicare per convincerti, coinvolgerti, farti interagire».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


latticini fromage formaggi formaggio turismo turismo enogastronomico b2cheese bergamo caseificio vino argiolas formaggi offerta domanda Roberta Garibaldi Matthew Stone Alessandra ARgiolas Maria Cristina Crucitti

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).