Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 23 luglio 2021 | aggiornato alle 21:23 | 76761 articoli in archivio

I coreani Yumi Seo e Daniel Kim in cucina inaugurano la prima Korea Week in Italia

I due chef coreani a Roma hanno deliziato gli ospiti con piatti tipici della loro cultura, introducendo la Capitale alla prima Korea Week: eventi, laboratori e incontri organizzati dall'Istituto culturale coreano

di Mariella Morosi
22 novembre 2016 | 18:33

I coreani Yumi Seo e Daniel Kim in cucina inaugurano la prima Korea Week in Italia

I due chef coreani a Roma hanno deliziato gli ospiti con piatti tipici della loro cultura, introducendo la Capitale alla prima Korea Week: eventi, laboratori e incontri organizzati dall'Istituto culturale coreano

di Mariella Morosi
22 novembre 2016 | 18:33

L’aveva annunciato il direttore dell’Istituto culturale coreano Soo Myoung Lee in ottobre all’inaugurazione della prima sede a Roma, nel bel villino stile liberty a pochi passi da Porta Pia (via Nomentana 10/12). Sarebbero infatti stati tanti gli eventi programmati per far conoscere al pubblico romano la cultura del grande Paese asiatico nella Settimana coreana di novembre.

I coreani Yumi Seo e Daniel Kim in cucina inaugurano la prima Korea Week in Italia

Yong-joon Lee (Ambasciatore della Repubblica di Corea) e Paolo Cuccia

Ad inaugurare il cartellone è stato un evento gastronomico, il K-Food, realizzato in collaborazione col Gambero Rosso, ma se seguiranno molti altri dedicati al design, all’arte e allo stile creativo dei giovani esponenti dell’artigianato coreano, tradizionale e innovativo. La serata gastronomica si è aperta con un cooking show e successiva degustazione, ed ha visto la partecipazione della chef Yumi Seo del ristorante Gin Mi di Milano e dallo chef Daniel Kim del Galbi di Roma, insieme a Mario Piccioni e Gianni Catani docenti del Gambero Rosso.

Le specialità coreane sono state servite in abbinamento a vini italiani selezionati per l’occasione dalla Redazione Vini del Gambero Rosso. La chef di Milano ha deliziato gli ospiti con un Bibimbab, un saporito mix di verdure, riso e uovo, con una salsa tipica, mentre lo chef del Galbi ha preparato un piatto da tempo in menu nel ristorante: il Nokdu Jean, una sorta di crèpe a base di pasta di fagioli mungo. Immancabile il Kimchi, cavolo messo a fermentare a lungo in bariti con spezie e salsa rossa.

I coreani Yumi Seo e Daniel Kim in cucina inaugurano la prima Korea Week in Italia

L’incontro, come quelli in programma nei prossimi giorni, sono gratuiti con prenotazione (info@culturacorea.it). L'Istituto culturale coreano di Roma è il primo in Italia e il più grande in Europa. «È un luogo per presentare al pubblico italiano la cultura coreana - ha detto il direttore Soo Myoung Lee alla presenza del presidente del network Gambero Rosso Paolo Cuccia - ma allo stesso tempo è anche un luogo tramite il quale desideriamo creare armonia con la cultura italiana. Spero che all’interno di questo istituto gli artisti dei nostri due Paesi possano conoscersi, entrare in sintonia e divenire pionieri di una nuova cultura».

Fino al 26 novembre per questa prima Korea Week saranno a Roma cuochi ma anche artisti, artigiani, musicisti, make up artisti e atleti coreani, alcuni di loro vere star nel loro Paese, per approfondire ogni giorno un tema diverso della millenaria tradizione di questo Paese dell’Estremo Oriente.

I coreani Yumi Seo e Daniel Kim in cucina inaugurano la prima Korea Week in Italia
Daniel Kim (al microfono)

Gli altri appuntamenti: il 23 novembre si svolgerà la giornata dedicata all’Hanji, la carta coreana realizzata dalla corteccia di gelso, capace, con la sua resistenza, di preservare scritti per oltre mille anni, con cui il popolo coreano ama realizzare anche ventagli, bambole in Dak (albero di carta coreano), accessori vari e opere di artigianato. Per l’occasione sarà allestito un piccolo spazio espositivo, un mercatino dove si potranno acquistare i prodotti in carta Hanji e alle 19.00 ci sarà anche una sfilata di abiti realizzati in fibra di carta Hanji.

Il 24 è previsto un concerto jazz con il Eungmin Cho Quartet, una formazione riunita intorno alla figura del chitarrista Eung Min Cho, seguito da un'esibizione degli Asian Scholars che utilizzano strumenti musicali locali. Venerdì sarà anche la giornata del K-Taekwondo, sport nazionale in Corea del Sud, pratica agonistica come sport olimpico esercizio di meditazione.

I coreani Yumi Seo e Daniel Kim in cucina inaugurano la prima Korea Week in Italia
Yumi Seo

Sabato 26 ancora musica ma lirica con un concerto con l'Associazione musicisti coreani in Italia, con brani dalla Bohème di Giacomo Puccini. Nel giardino dell'istituto si possono ammirare le opere in pietra e granito dell'artista coreano Patk Eun Sun.


Per informazioni: www.culturacorea.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Vini Abruzzo