Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 30 novembre 2021 | aggiornato alle 00:40 | 79851 articoli in archivio

Riflessi, trasparenze e alta pasticceria Il calendario 2019 di Sgaravato e Vena

16 gennaio 2019 | 17:51

Riflessi, trasparenze e alta pasticceria Il calendario 2019 di Sgaravato e Vena

16 gennaio 2019 | 17:51

Terzo anno di collaborazione e terzo progetto per Matteo Sgaravato e la giovane pastry-chef veronese Debora Vena. Il calendario 2019, dal titolo “Riflessi e Trasparenze”, punta alla macrofotografia delle materie prime.

Terzo anno di collaborazione e terzo progetto per Matteo Sgaravato e la giovane pastry-chef veronese Debora Vena. Il calendario 2019, dal titolo “Riflessi e Trasparenze”, punta alla macrofotografia delle materie prime.

Giunto a un quarto di secolo di vita, il calendario promosso dalla Sgaravato srl riunisce ogni anno passione fotografica, professionalità ed estrema eleganza.

(Riflessi, trasparenze e alta pasticceriaIl calendario 2019 di Sgaravato e Vena)

Dopo la realizzazione dei primi due progetti con Debora Vena, uno dedicato all’incontro tra fotografia e dolcezza e l’altro alle affinità creative che avvicinano il mondo del marketing a quello dell’alta pasticceria, prosegue il connubio tra immagini a stampa e creazioni artigianali tutte da gustare. Approfondendo il focus avviato con “Work in Progress”, per il calendario 2019 la giovane pâtissière ha voluto mettere ancor più in evidenza i diversi ingredienti che compongono le sue creazioni, elegantemente ritratte dal meticoloso occhio fotografico di Sgaravato. Zucchero, ghiaccio, fiori eduli, frutta esotica e l’immancabile cioccolato: un’apoteosi di sapori e giochi di luce, consistenze e rifrazioni, il tutto costruito su di una gamma cromatica calda e avvolgente.

(Riflessi, trasparenze e alta pasticceriaIl calendario 2019 di Sgaravato e Vena)

Il concept di quest’anno, intitolato “Riflessi e Trasparenze”, vuole entrare a fondo nel particolare materico, ponendo in risalto ora l’aspetto decorativo dell’arancia essiccata, ora la decisa fragranza delle rose e delle violette cristallizzate; ora l’intensa sinuosità del fondente, ora la lucentezza dello zucchero integrale. Inquadrature dinamiche e suggestive, rivelatrici di un mondo fatto di dettagli e di processi scrupolosi. Un excursus lungo 12 mesi che scandisce idealmente il susseguirsi delle 4 stagioni, contrapponendo la soavità tipicamente invernale del caramello e del cioccolato alla fresca vivacità dei mesi estivi e primaverili, i cui elementi distintivi sono qui rappresentati da inflorescenze commestibili e delicate sfoglie fruttate.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali