Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
martedì 26 marzo 2019 | aggiornato alle 11:51 | 58151 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI

I Cuochi di Lombardia
sono già una realtà

Primo Piano del 19 maggio 2009 | 18:24

Ufficialmente costituito il Consorzio "Cuochi e Ristoratori di Lombardia società cooperativa consortile a responsabilità limitata", presieduto da Matteo Scibilia. Formazione, promozione e acquisti collettivi i principali obiettivi per rafforzare la ristorazione della Regione e sviluppare il turismo


 Aggiornamento professionale e formazione dei collaboratori; promozione dei locali in collegamento con il territorio ed i prodotti enogastronomici di qualità;  convenzioni per l'acquisto collettivo di materie prime e servizi. Questi tre dei principali obiettivi che vedranno impegnati a breve i ristoratori lombardi su iniziativa di un neonato consorzio che (come avevamo anticipato nei giorni scorsi) fin dalla sua costituzione si pone come assolutamente innovativo (e operativo) rispetto alle molte esperienze del settore.

Nato ufficialmente lunedì pomeriggio, "Cuochi e Ristoratori di Lombardia società cooperativa consortile a responsabilità limitata" rappresenta in effetti un'assoluta novità per la modalità con cui è nato (nel giro di 4-5 settimane sulla base di un passa parola fra gli operatori del settore che ha sorpreso gli stessi ideatori) e, soprattutto, per le finalità che si pone.

«Nella più assoluta autonomia da posizioni sindacali o politiche - spiega il neo presidente Matteo Scibilia - abbiamo pensato di mettere in comune, mettere in rete come si dice oggi, le esperienze e le conoscenze che come ristoratori o fornitori di servizi al nostro mondo abbiamo acquisito negli anni per rendere più forte la categoria e le nostre piccole aziende, di fatto trascurate dalle istituzioni e dalle associazioni, partendo dalla risoluzione condivisa di alcuni dei problemi di tutti i giorni».

«Il nostro obiettivo - ha spiegato ancora Scibilia al termine dell'atto notarile di costituzione del consorzio - è di dare risposte concrete a tutti i ristoratori (coinvolgendo in questo anche i gestori di agriturismi seri) che hanno a cuore la qualità della Cucina italiana, la valorizzazione delle tipicità e delle materie prime di qualità e che hanno la consapevolezza di svolgere un ruolo strategico per lo sviluppo del turismo e del territorio su cui operano. Da questo punto di vista ci poniamo come un interlocutore collettivo, e credibile, delle istituzioni, delle scuole e dei fornitori nei confronti dei quali puntiamo a rappresentare il cuore dell'offerta della ristorazione di qualità della nostra regione. Un modo per migliorare la nostra gestione anche grazie a regole deontologiche che ci dobbiamo dare, a partire dall'impegno ad utilizzare prodotti certificabili, con tanto di tracciabilità, e mettendo al bando l'uso di additivi chimici. Dobbiamo essere un esempio di garanzia sul piano della salute e della trasparenza, e al tempo stesso una testimonianza delle nostre tradizioni culturali anche per lo stare a tavola, secondo l'impegno che personalmente mi sono assunto nei mesi scorsi accettando l'invito a diventare consigliere del ministero dei Beni culturali».

Sugli strumenti che verranno adottati dal Consorzio, Matteo Scibilia rinvia alle prossime settimana, a dopo cioè che il consiglio di amministrazione avrà varato formalmente le prime convenzione ed avviato la fase di adesione dei nuovi soci. Questa intanto la composizione del consiglio del consiglio di amministrazione de "Cuochi e Ristoratori di Lombardia, società cooperativa consortile a responsabilità limitata": Presidente - Matteo Scibilia, Osteria della Buona Condotta di Ornago (Mi); Vicepresidenti - Roberto Andreoni, Ristorante del Borgo di Concorrezzo (Mi); Ruggero Bonometti, Osteria Nonna Mercede di Brescia; Gino Celletti, Oil restaurant Frantoi Celletti di Milano; Segretario -  Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola; Consiglieri - Giorgio Brambilla, La Fata Verde di Agrate Brianza (Mi); Bruno Federico, La Caprese di Mozzo (Bg); Michele Inserrato, Antica Stazione di Posta di Corsico (Mi); Paolo Manfredi, I Valtellina di MIlano; Pietro Milo, Nesis di Cesano Maderno (Mi); Marco Niccoli La Tavernetta da Elio di Milano; Franco Radici, la Sprelunga di Seveso (Mi) e Pietro Solci, Solci's di Stradella (Pv).

Per visionare lo statuto e per le modalità di adesione clicca qui 



Articolo correlato:
Nasce "Cuochi di Lombardia". Uniti per promozione e gestione

Cuochi di Lombardia cuoco cuochi ristorazione Lombarida Albergo cibo gastronomia Italia a tavola tavola


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548