ABBONAMENTI
 
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 02 ottobre 2020 | aggiornato alle 00:04 | 68135 articoli in archivio
 
Molino Quaglia
HOME     VINO     CONCORSI

La Selezione del Sindaco 2010
In gara oltre 1.200 vini internazionali

La Selezione del Sindaco 2010 
In gara oltre 1.200 vini internazionali
La Selezione del Sindaco 2010 In gara oltre 1.200 vini internazionali
Pubblicato il 27 gennaio 2010 | 10:33

Il mondo del vino italiano e internazionale si darà appuntamento a Brindisi, dal 21 al 23 maggio prossimi, in occasione de “La Selezione del Sindaco 2010”, una delle rassegne enologiche più importanti d’Italia che eleggerà il vino simbolo dei territori a più alta vocazione vitivinicola

BRINDISI - Il mondo del vino italiano e internazionale si darà appuntamento in Puglia, a Brindisi, dal 21 al 23 maggio prossimi, in occasione de 'La Selezione del Sindaco 2010”, una delle rassegne enologiche più importanti ed attese d'Italia che eleggerà il vino simbolo dei territori a più alta vocazione vitivinicola d'Italia e d'Europa.

Il Concorso enologico internazionale delle Città del vino, realizzato con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, è l'unica rassegna vitivinicola in Italia riservata ai vini Docg, Doc e Igt con una produzione compresa tra le mille e le 50mila bottiglie, che verranno presentati in gara dall'azienda produttrice e dal Comune in cui sono localizzati i vigneti.

L'appuntamento di Brindisi è realizzato in collaborazione con l'assessorato alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, la Provincia, il Comune e la Camera di commercio di Brindisi. Le passate edizioni hanno visto protagonisti oltre 1.200 vini provenienti da tutte le Regioni italiane e da molti Paesi europei - dalla Croazia alla Slovenia, dalla Germania alla Spagna, dall'Ungheria fino all'Austria e alla Francia - con la partecipazione di oltre 400 piccole e grandi aziende e più di 200 Comuni.

Per la Puglia, dopo le performance delle passate edizioni, che hanno visto i vini pugliesi aggiudicarsi oltre 20 medaglie d'oro e più di 50 medaglie d'argento, è previsto per l'edizione 2010 il superamento dei 100 campioni in concorso. L'istituto agrario 'Pantelli” di Ostuni sarà la prestigiosa sede e il luogo dell'archiviazione dei campioni dei vini partecipanti alla selezione (le iscrizioni sono aperte fino all'11 maggio 2010; info: www.selezionedelsindaco.it), mentre la 'prova generale” di assaggio si terrà al Castello di Terra della Marina di Brindisi e vedrà protagonisti anche gli studenti dell'istituto alberghiero 'Sandro Pertini” di Brindisi, insieme alle commissioni di degustazione, composte da oltre 70 giudici, tra enologi, enotecnici, assaggiatori, sommelier e giornalisti del settore di livello internazionale. Al termine delle selezioni, una degustazione aperta, sullo sfondo della Piazza d'Armi del Castello di Terra della Marina, permetterà a tutti gli eno-appassionati di assaggiare la piccola produzione di qualità protagonista del concorso, con i consigli diretti dei produttori, italiani ed internazionali.

E proprio in Puglia, l'edizione 2010 del concorso firmato Città del Vino - promosso in collaborazione con Recevin-Rete Europea delle Città del Vino e con il patrocinio scientifico dell'Oiv -Organisation internazionale de la vigne e du vin - si presenterà ricca di novità: sempre più vicino agli eno-appassionati, consumatori attenti alla qualità dei vini al giusto prezzo, grazie all'ingresso nel Comitato tecnico scientifico del concorso di Federconsumatori; lo sguardo alle nuove generazioni di professionisti del vino, con il coinvolgimento degli studenti nelle diverse fasi del concorso, dalla selezione dei campioni alla valutazione finale; l'attenzione alla vitivicoltura biologica perché, in contemporanea con la 'Selezione del Sindaco”, è di scena anche 'Biodivino”, il concorso internazionale delle Città del Bio, dedicato ai vini derivanti da uve prodotte da agricoltura biologica; l'apertura ai Paesi extra Ue, come la Cina, con i vini di Qinhuangdao, prima Città del Vino cinese, protagonisti di un vero e proprio 'scambio enologico” con le Città del Vino italiane ed europee.

«La scelta di Brindisi quale sede dell'edizione 2010 del concorso - ha dichiarato l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari Dario Stefàno - attesta quanto il sistema vitivinicolo pugliese sia in grado di confrontarsi alla pari con le altre realtà del comparto nazionale e di quello europeo. Per far questo sarà importante riuscire ad innovare guardando alle tradizioni ed alle esperienze del territorio pugliese, ripartendo da realtà come quelle delle cantine sociali che rappresentano un modello da replicare per creare e sviluppare processi aggregativi capaci di conquistare spazi sempre più vasti. Sono fiducioso -conclude l'Assessore -che anche in quest'occasione i nostri vini saranno protagonisti così come è avvenuto sinora. Essi rappresentano una tradizione sulla quale continuare ad investire per consolidare l'esperienza sin qui maturata e renderla ancor più autorevole».

«La grande partecipazione delle cantine e dei comuni - sottolinea il presidente delle Città del Vino Giampaolo Pioli - è legata all'originalità del concorso, che rappresenta un'importante occasione per promuovere la piccola produzione vitivinicola di qualità e il suo territorio di origine, grazie al fatto che le aziende che presentano i propri vini hanno il loro sindaco come testimonial».


Articolo correlato:
La piccola produzione a giusto prezzo regina della Selezione del Sindaco 2010

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


sindaco brindisi puglia concorso vino barrique cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®