Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 27 ottobre 2021 | aggiornato alle 01:52 | 78974 articoli in archivio

Taverna di Arlecchino nella bergamasca Cucina tipica in un borgo medievale

Franco Moretti, artista della cucina innamorato della sua valle Brembana, nel Bergamasco, vero ambasciatore del territorio, con passione e coerenza sorprende ogni volta grazie alle sue specialità estrapolate dalla disponibilità stagionale e giornaliera che riesce a reperire nel territorio

01 agosto 2010 | 12:42

Taverna di Arlecchino nella bergamasca Cucina tipica in un borgo medievale

Franco Moretti, artista della cucina innamorato della sua valle Brembana, nel Bergamasco, vero ambasciatore del territorio, con passione e coerenza sorprende ogni volta grazie alle sue specialità estrapolate dalla disponibilità stagionale e giornaliera che riesce a reperire nel territorio

01 agosto 2010 | 12:42



SAN GIOVANNI BIANCO (BG) - Franco Moretti, artista della cucina innamorato della sua valle Brembana, nel Bergamasco, vero ambasciatore del territorio, ci sorprende ogni volta con le sue specialità estrapolate dalla disponibilità stagionale e giornaliera che riesce a reperire nel territorio.

Preparate con passione e coerenza dando sempre un valore e uno spessore nell'esaltare le qualità organolettiche, l'equilibrio e la delicatezza non stancando mai. Stuzzicando l'appetito in un crescendo di sapori e di piaceri, profumate frittatine di erbe locali, uova fresche e caprini, particolari salumi artigianali abbinati a sapienti e delicate stracchini reperiti nelle stalle dei contadini di zona, prodotti che non arriverebbero mai sui mercati e nei negozi specializzati. Grande festival nei primi piatti: tutte le paste sono fatte in casa, dalla ricca serie di tortelli, delicatissimi alla ricotta di caprino e funghi ai saporiti allo strachitund, fino ai personalissimi con stracotto, formaggio di monte e sugo ristretto. Imperdibili i casoncelli, vera e propria specialità, piatto da record.

Continuando nei secondi, troviamo tutta la sapienza e conoscenza di queste zone dove la cucina non è mai stata tenuta in grande considerazione. Franco con la sua passione e grande umiltà ci dà emozioni con prelibati carne di pollami, conigli e ovini di provenienza dalle varie zone brembane, facendoci riscontrare tutte le loro diversità e peculiarità. Piccola selezione di formaggi 'di nicchia” come il Camisolo.

Dessert fatti in casa sempre diversi e sempre più accattivanti, ottima cantina, con il servizio curato, caldo e simpatico della sorella Patrizia. Il luogo è senz'altro incantevole e romantico, con panorama meraviglioso lunga l'antica strada Priula, storica via di collegamento tra Bergamo e la Valtellina, nel medievale borgo di Oneta con la casa museo di Arlecchino.


Taverna di Arlecchino
via Oneta, 24010 San Giovanni Bianco (Bg)
Tel 0345 42458 - Cell 338 7600882
tavernadiarlecchino@gmail.com
Chiuso lunedì e martedì

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali