Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 10 aprile 2020 | aggiornato alle 21:04| 64796 articoli in archivio
HOME     VINO     GUIDE
di Marino Fioramonti
Marino Fioramonti
Marino Fioramonti
di Marino Fioramonti

Viniplus svela le Rose camune
In testa Brescia con 54 eccellenze

Viniplus svela le Rose camune In testa Brescia con 54 eccellenze
Viniplus svela le Rose camune In testa Brescia con 54 eccellenze
Primo Piano del 08 febbraio 2011 | 12:11

Le 4 Rose camune della Guida Viniplus 2011, il massimo riconoscimento assegnato ai vini considerati “eccelsi”, sono state attribuite a ben 54 aziende della provincia di Brescia, 19 della provincia di Sondrio, 18 della provincia di Pavia, 8 della provincia di Bergamo e 4 della provincia di Mantova

MILANO - è Brescia la provincia lombarda con il maggior numero di vini 'eccelsi” secondo la Guida Viniplus 2011. La Giornata dei vini di Lombardia è arrivata a tagliare il traguardo degli 11 anni. All'hotel Principe di Savoia a Milano è stata presentata, davanti a un folto pubblico di esperti ed enoappassionati, l'edizione 2011 di Viniplus, guida ragionata alle produzioni vitivinicole di qualità della Lombardia. Le 4 'Rose camune”, massimo riconoscimento assegnato ai vini considerati 'eccelsi”, sono state attribuite quest'anno a 8 aziende della provincia di Bergamo, ben 54 della provincia di Brescia, 4 della provincia di Mantova, 18 della provincia di Pavia e 19 della provincia di Sondrio.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti Giulio De Capitani, assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia, il presidente di Ascovilo Livio Cagnoni, il presidente dei sommelier nazionali Antonello Maietta e di quelli regionali Fiorenzo Detti. Presente anche il vice presidente dell'Epam Alfredo Zini.



Due sono le caratteristiche principali che fanno di 'Viniplus” un unicum nel panorama delle guide. Rappresenta una pubblicazione che propone un quadro generale della produzione vitivinicola regionale anche in vista dell'Expo 2015 e le degustazioni vengono effettuate da sette esperti conoscitori del vino sotto la direzione del sommelier Luigi Bortolotti.

è aumentato il numero dei produttori recensiti, così come il numero dei vini sottoposti al giudizio dei degustatori ufficiali che hanno valutato alla cieca e secondo il metodo Ais di analisi sensoriale. La guida comprende: 455 pagine, 211 aziende recensite e 670 etichette segnalate su un totale di oltre 800 campioni degustati tra bollicine, bianchi, rossi, rosati e vini da dessert, con 5 denominazioni Docg, 21 Doc e 15 Igt.

Più che raddoppiato anche il numero de vini che hanno meritato il più alto riconoscimento, le ambite Quattro Rose camune simbolo della Regione. Alcune importati novità segnano questa nuova edizione: sono sbocciate le Rose d'oro e d'argento, ulteriore segnalazione di particolare merito per premiare vini e aziende, e le Rose Verdi, che sono state segnalate ai vini che non superano il limite di 75 mg/l di SO2, uno standard ritenuto non dannoso nell'assunzione dei solfiti. L'altra novità è la possibilità di poter consultare facilmente la guida su iPhone, iPad e iPod Touch.

Al termine del dibattito sono stati premiati i vincitori del 'Progetto carta dei vini lombardi”. Primo classificato Sergio Bossoli, sommelier di Monza e Brianza che presta la sua attività presso il ristorante 'Day by Day” di Muggiò. Al secondo posto Marco Maffeis del ristorante 'Barnabò” di Bergamo. Al terzo, a pari merito, Diego Capitanio del ristorante 'Osteria Ca'dei Nis” di Artogne (Bs), Omar Mazzilli della 'Locanda della Corte” di Alzano Lombardo (Bg) e Gianpaolo Berzi del ristorante 'Le tentazioni di Monica” (Carobbio Degli Angeli, Bg).

Nel pomeriggio nella sala Marco Polo dell'hotel ha avuto luogo il banco di degustazione presenti oltre140 aziende lombarde.

«L'undicesima Giornata dei vini di Lombardia e la Guida Viniplus 2011, che giungono dopo una vendemmia davvero ottima, testimoniano l'evoluzione in crescita e la vitalità della produzione vitivinicola lombarda orientata alla ricerca costante della qualità e che oggi, con 5 denominazioni Docg, 21 Doc e 15 Igt, ha raggiunto a pieno titolo i massimi vertici del panorama enologico nazionale e internazionale». Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia, Giulio De Capitani, intervenendo all'annuale wine day lombardo tenutosi all'Hotel Principe di Savoia con l'Associazione italiana sommelier (Ais), Ascovilo (Associazione dei consorzi dei vini di lombardia) e i ristoratori.

«La Lombardia - ha sottolineato De Capitani - vanta la più importante agricoltura d'Italia e il vitivinicolo ben 5 Docg-Igt che sono lo Sforzato di Valtellina, il Valtellina Superiore, il Moscato di Scanzo, il Franciacorta e l'Oltrepò Pinot Nero metodo classico, ma i prodotti lombardi, anche quelli vitivinicoli, spesso non sono ancora noti tra i cittadini per la loro qualità».

«L'impegno della Regione - ha proseguito De Capitani - è volto a promuovere, sostenendo anche progetti come la Guida Viniplus e la Carta dei vini di Lombardia, la conoscenza del livello di eccellenza delle cantine e delle aziende che sono attente anche alla tutela dell'ambiente».

«La Guida Viniplus - ha detto ancora l'assessore - in questa edizione sarà disponibile anche per Iphone e Ipad contribuendo all'opera di conoscenza delle nostre produzioni tra i consumatori lombardi. L'edizione di quest'anno della Guida ha aggiunto, rispetto alle precedenti edizioni che vedevano l'attribuzione di rose camune in base alla qualità dei vini, anche riconoscimenti ulteriori con le Rose d'oro e d'argento e le rose verdi che vanno a individuare quelle aziende che producono con attenzione alla tutela dell'ambiente».

«La tutela dell'ambiente e del suolo agricolo - ha ricordato De Capitani - sono aspetti importanti su cui mi sto impegnando e sui quali sta lavorando Regione Lombardia anche in prospettiva Expo 2015, riflettendo su possibili modifiche della legge 31, ovvero il Testo Unico in materia di agricoltura».

Livio Cagnoni, presidente di Ascovilo, ha ricordato l'impegno della Regione Lombardia anche sul fronte della promozione internazionale.

«Gli interventi a favore della competitività per il settore vitivinicolo - ha spiegato De Capitani - sono al centro dell'azione dell'assessorato e ricordo, tra le misure in atto, quelle di ridefinizione del Programma di sviluppo rurale (Psr) e quelle per la diffusione dei nostri vini negli Usa in collaborazione con Unioncamere, Ascovilo e Ais».

«La bontà e l'eccellenza del nostro settore vitivinicolo - ha concluso De Capitani - sono testimoniate anche dal fatto che gli oltre 4000 metri quadrati del padiglione Lombardia alla Fiera di Verona per il Vinitaly del prossimo mese di aprile sono già tutti prenotati da oltre 200 espositori».


Rose d'oro, d'argento e verdi

TOP TEN DI LOMBARDIA: LE 10 ROSE D'ORO
Novità di quest'anno è l'attribuzione di 10 Rose d'oro a vini lombardi scelti in base alla qualità espressa durante la degustazione ed in funzione della tipologia e della zona di produzione. Sono stati premiati vini emblema di una filosofia produttiva oppure di un vitigno o di un territorio. Le Rose d'oro sono dunque una segnalazione di particolare merito per i vini e per le aziende che li producono.

LE 20 ROSE D'ARGENTO
Con 20 Rose d'argento si è voluto sottolineare la capacità produttiva delle aziende interessate e certificare la personalità e la qualità organolettica dei vini premiati. Anche in questo caso, si è tenuto conto della filosofia e della coerenza produttiva con riferimento alla tipologia del vino, del vitigno e del territorio. L'assegnazione delle Rose d'oro e d'argento, effettuata dai curatori della guida, tiene conto delle valutazioni proposte dalle commissioni di degustazione e degli aspetti appena indicati. Si è scelto di non attribuire più di una Rosa d'oro o d'argento per produttore.

LE ROSE VERDI
Le Rose verdi segnalano vini contenenti quantità sostanzialmente basse di anidride solforosa. In sintonia con quanto suggerito dall'Associazione italiana per l'agricoltura biologica, si è adottato il limite di 75 mg/l di SO2 totale, il massimo consigliato per i vini rossi. Per le altre tipologie di vino, per le quali sono previsti limiti più alti, si è scelto di non differenziare il livello, nella convinzione che al consumatore, per la tutela della propria salute, debba interessare in primo luogo la quantità totale di SO2 assunta, non il colore del vino. La segnalazione della Rosa verde rappresenta solo un'indicazione per il consumatore e null'altro. Non deve pertanto essere confusa o sovrapposta al concetto di 'Vino biologico”, le cui regole riguardo la coltivazione dell'uva sono molto differenti e in questa sede non prese in considerazione.

Di seguito l'elenco delle Rose d'oro e d'argento.

LE 10 ROSE D'ORO
  • Moscato di Scanzo 2007 BIAVA
  • Franciacorta Brut Cuvée BELLAVISTA
  • Franciacorta Satèn Palazzo Lana 2004 BERLUCCHI
  • Franciacorta Anna Maria Clementi Cuvée 2003 CA' DEL BOSCO
  • Lugana Molin 2009 PROVENZA
  • Lambrusco Mantovano Luna di Marzo 2009 VIRGILI - TERRE DEL PO
  • Oltrepò Pav. Pinot Nero Rosé Riserva Oltre Il Classico 2004 CA' DI FRARA
  • Oltrepò Pav. Pinot Nero Riserva Poggio della Buttinera 2006 TRAVAGLINO
  • Sfursat di Valtellina 5 Stelle 2007 NINO NEGRI
  • Valtellina Superiore Prestigio 2006 TRIACCA

LE 20 ROSE D'ARGENTO

  • Moscato di Scanzo 2006 DE TOMA
  • Moscato di Scanzo Serafino 2007 IL CIPRESSO
  • Garda Classico Chiaretto Rosamara 2009 COSTARIPA
  • Franciacorta Extra Brut 2004 FERGHETTINA
  • Franciacorta Brut Nature GATTI
  • Franciacorta Pas Dosé Riserva QDE 2004 IL MOSNEL
  • Franciacorta Brut Blanc de Blancs 2005 LE MARCHESINE
  • Franciacorta Brut Cabochon 2005 MONTE ROSSA
  • Franciacorta Pas Dosé Gualberto 2004 RICCI CURBASTRO
  • Lugana Superiore Filo di Arianna 2008 ROVEGLIA
  • Franciacorta Brut Satèn Magnificentia UBERTI
  • Garda Colli Mantovani Sauvignon Crestale 2009 REALE
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero Giorgio Odero 2007 FRECCIAROSSA
  • Oltrepò Pavese Riesling Vigna Martina 2009 ISIMBARDA
  • Oltrepò Pavese Riesling Monsaltus V.T. 2007 MARCHESI DI MONTALTO
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero Noir 2007 MAZZOLINO
  • Oltrepò Pavese Pinot Nero Nature 2004 MONSUPELLO
  • Valtellina Superiore Sassella Ultimi Raggi 2004 AR.PE.PE.
  • Sforzato di Valtellina Albareda 2008 MAMETE PREVOSTINI
  • Sfursat di Valtellina 2007 RAINOLDI

Qui sotto l'elenco completo delle 103 eccellenze che hanno ottenuto le 4 Rose camune.

Viniplus 2011 - I vini dell'eccellenza
BERGAMO

Moscato di Scanzo 2007 BIAVA
Rosso dolce Goccio di Sole 2008 CAMINELLA
Moscato di Scanzo 2006 CASCINA DEL FRANCèS
Moscato di Scanzo 2006 DE TOMA
Moscato di Scanzo Serafino 2007 IL CIPRESSO
Moscato di Scanzo Doge 2007 LA BRUGHERATA
Valcalepio Rosso Riserva Doglio 2006 LA BRUGHERATA
Valcalepio Rosso Riserva I due lauri 2006 MEDOLAGO ALBANI

BRESCIA
Curtefranca Convento SS. Annunciata 2007 BELLAVISTA
Franciacorta Cuvée Brut BELLAVISTA
Franciacorta Extra Brut Gran Cuvée Pas Operé 2004 BELLAVISTA
Franciacorta Satèn Gran Cuvée BELLAVISTA
Franciacorta Rosé '61 BERLUCCHI
Franciacorta Satèn Palazzo Lana 2004 BERLUCCHI
Franciacorta Brut Cuvée 4 2005 BERSI SERLINI
Franciacorta Extra Brut 2003 BERSI SERLINI
Franciacorta Extra Brut Boschedòr 2006 BOSIO
Lugana Superiore Cà Vaibò 2008 BULGARINI
Curtefranca Chardonnay 2007 CA' DEL BOSCO
Franciacorta Cuvée Annamaria Clementi 2003 CA' DEL BOSCO
Franciacorta Brut Cuvée Prestige CA' DEL BOSCO
Franciacorta Rosé Cuvée Prestige CA' DEL BOSCO
Lugana Riserva del Lupo 2007 CA' LOJERA
Vino Bianco Passito Sole di Dario CANTRINA
Franciacorta Brut Monogram 2006 CASTELFAGLIA
Franciacorta Brut Cru Perdu CASTELLO BONOMI
Franciacorta Extra Brut 2005 CASTELLO BONOMI
Franciacorta Zero 2006 CONTADI CASTALDI
Garda Classico Chiaretto Molmenti 2008 COSTARIPA
Garda Classico Chiaretto Rosamara 2009 COSTARIPA
Franciacorta Extra Brut 2004 FERGHETTINA
Franciacorta Brut Nature GATTI
Franciacorta Satèn 2006 GATTI
Franciacorta Pas Dosé Riserva QDE 2004 IL MOSNEL
Franciacorta Pas Dosé Rosé Parosé 2006 IL MOSNEL
Franciacorta Brut 2004 LA FIÒCA
Franciacorta Dosaggio Zero LA FIÒCA
Franciacorta Brut Aurum 2006 LA MONTINA
Franciacorta Brut Arcadia 2006 LANTIERI DE PARATICO
Franciacorta Brut Blanc de Blancs 2005 LE MARCHESINE
Franciacorta Brut Satèn 2007 LE MARCHESINE
Franciacorta Pas Dosé Aligi Sassu 2006 MAJOLINI
Franciacorta Dosage Zero Dom MIRABELLA
Franciacorta Brut P.R. MONTE ROSSA
Franciacorta Brut Cabochon 2005 MONTE ROSSA
Franciacorta Brut Contessa Maggi 2002 MONTENISA
Franciacorta Brut Satèn 2004 MONTENISA
Franciacorta Extra Brut 2006 MONZIO COMPAGNONI
Lugana Molin 2009 PROVENZA
Lugana Selezione Fabio Contato 2009 PROVENZA
Franciacorta Pas Dosé Gualberto 2004 RICCI CURBASTRO
Lugana Superiore Filo di Arianna 2008 ROVEGLIA
Franciacorta Brut Satèn TENUTA AMBROSINI
Franciacorta Brut Satèn Magnificentia UBERTI
Franciacorta Extra Brut Comarì del Salem 2005 UBERTI
Franciacorta Pas Dosé Sublimis 2003 UBERTI
Franciacorta Brut 2006 VEZZOLI
Franciacorta Extra Brut Nefertiti 2004 VEZZOLI
Franciacorta Brut Cuvette 2005 VILLA
Franciacorta Brut Satèn 2006 VILLA
Franciacorta Pas Dosé Riserva Francesco Iacono 2002 VILLA CRESPIA
Franciacorta Brut Ziliani C 2006 ZILIANI

MANTOVA
Alto Mincio Merlot Rosso del Chino 2008 BERTAGNA
Garda Cabernet Sauvignon Falcone 2008 LA PRENDINA
Garda Colli Mantovani Sauvignon Crestale 2009 REALE
Lambrusco Mantovano Luna di Marzo 2009 VIRGILI TERRE DEL PO

PAVIA
Oltrepò Pavese Pinot Nero M.C. Brut Riserva del Poeta 2003 ANTEO
Oltrepò Pav. Pinot Nero Rosé Riserva Oltre Il Classico 2004 CA' DI FRARA
Oltrepò Pavese Rosso Riserva Il Frater 2007 CA' DI FRARA
Oltrepò Pavese Pinot Nero Renero 2005 CASTEL SAN GIORGIO
Oltrepò Pavese Pinot Nero Giorgio Odero 2007 FRECCIAROSSA
Oltrepò Pavese Pinot Nero M.C. Brut Giorgi 1870 2006 GIORGI
Oltrepò Pavese Pinot Nero Tinterosse 2007 IL GAMBERO
Oltrepò Pavese Riesling Vigna Martina 2009 ISIMBARDA
Oltrepò Pavese Riesling Monsaltus V.T. 2007 MARCHESI DI MONTALTO
Oltrepò Pavese Pinot Nero Noir 2007 MAZZOLINO
Oltrepò Pavese Pinot Nero Nature 2004 MONSUPELLO
Oltrepò Pavese Pinot Nero M.C. Brut Rosé MONSUPELLO
Oltrepò Pavese Pinot Nero Bertè & Cordini Cuvée della casa MONTAGNA
Oltrepò Pavese Pinot Nero Costarsa 2005 MONTELIO
Oltrepò Pavese Pinot Nero 2006 PICCHI
Oltrepò Pavese Pinot Nero M.C. Classese TERRE D'OLTREPÒ
Oltrepò Pav. Pinot Nero Riserva Poggio della Buttinera 2006 TRAVAGLINO
Oltrepò Pavese Riesling Campo della Fojada 2008 TRAVAGLINO

SONDRIO
Valtellina Superiore Sassella Riserva Rocce Rosse 1999 AR.PE.PE.
Valtellina Superiore Sassella Ultimi Raggi 2004 AR.PE.PE.
Valtellina Superiore Inferno Prodigio 2006 BETTINI
Valtellina Superiore Giupa 2006 CAVEN
Valtellina Superiore Valgella Cà Morei 2007 FAY
Valtellina Superiore Valgella Carteria 2007 FAY
Sforzato di Valtellina Albareda 2008 MAMETE PREVOSTINI
Sforzato di Valtellina Corte di Cama 2008 MAMETE PREVOSTINI
Sforzato di Valtellina 2005 NERA
Valtellina Superiore Inferno Riserva 2005 NERA
Sfursat di Valtellina 5 Stelle 2007 NINO NEGRI
Valtellina Superiore Sassella Le Tense 2007 NINO NEGRI
Valtellina Superiore Inferno 2006 NOBILI
Sfursat di Valtellina Vin da Ca' 2006 PLOZZA
Valtellina Superiore Inferno Riserva 2006 PLOZZA
Sfursat di Valtellina 2007 RAINOLDI
Valtellina Superiore Sassella Riserva 2006 RAINOLDI
Sforzato di Valtellina San Domenico 2005 TRIACCA
Valtellina Superiore Prestigio 2006 TRIACCA


Progetto Carta dei vini di Lombardia 2010

1° CLASSIFICATO

Ristorante DAY BY DAY (Muggiò, Mb) - Sergio Bassoli, sommelier e delegato Ais di Monza e Brianza
Carta dei Vini confezionata ad hoc per questo progetto che si contraddistingue per il contenuto innovativo proposto. Alla buona rappresentatività delle diverse zone vitivinicole, di cui molte etichette sono degustabili al bicchiere, si affianca l'originale idea di omaggiare ai clienti che selezionano un vino lombardo una chiavetta Usb contenente le schede tecniche di tutti i vini proposti in carta.

2° CLASSIFICATO
Ristorante BERNABÒ (Bergamo, Bg) - Marco Maffeis, sommelier
Carta dei Vini ben confezionata con precisa indicazione di adesione al progetto Carta dei Vini di Lombardia. Buona rappresentatività delle diverse zone vitivinicole, con chiara leggibilità anche delle etichette degustabili al bicchiere. Buona selezione di mezze bottiglie sia di vini bianchi, sia di vini rossi.

3° CLASSIFICATO - PARI MERITO
Ristorante LOCANDA DELLA CORTE (Alzano Lombardo, Bg) - Omar Mazzilli, sommelier
Carta dei Vini che prevede un'introduzione che illustra ai fruitori il progetto promosso da Regione Lombardia, Ascovilo e Ais Lombardia e che evidenzia attraverso una cartina ripresa dalla Guida Viniplus le diverse zone vitivinicole di Lombardia. L'ampiezza dell'offerta con l'indicazione accanto ad ogni etichetta delle Rose Camune ottenute in Guida è supportata da descrizioni tecniche e proposte di piatti in abbinamento.

3° CLASSIFICATO - PARI MERITO
Ristorante OSTERIA CA' DEI NIS (Artogne, Bs) - Diego Capitanio, sommelier
Carta dei Vini confezionata in un elegante stile che evidenzia una selezione di etichette di cui si fornisce descrizione organolettica. Il logo della Regione Lombardia evidenziato in copertina sintetizza il valore di questa carta.

3° CLASSIFICATO - PARI MERITO

Ristorante LE TENTAZIONI DI MONICA (Carobbio Degli Angeli, Bg) - Giampaolo Berzi, sommelier
Carta dei Vini con buona profondità di gamma di vini lombardi in rappresentanza anche delle zone vitivinicole minori con un elevato numero di etichette degustabili al bicchiere. La Carta dei Vini si contraddistingue per l'indicazione di un piatto in abbinamento ad ogni etichetta.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


viniplus rose camune vini lombardia barrique cibo Italia a tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

09/02/2011 09:40:00
2) Come si possono giudicare positivamente certi Franciacorta?
Non riesco a capire come si possano qualificare alcuni vini (di Franciacorta) positivamente come voi! Visto che alcuni di questi brut in vari posti li ho degustati e stessi vini avevano sapori diversi. Ah dimenticavo, forse è vero che il gusto è soggettivo!


08/02/2011 18:26:00
1) Informazioni sempre puntuali e precise
Grazie Alberto, sempre puntuali e precise le Tue informazioni, checché ne pensi qualche astioso e bilioso qua-qua-ra-quà. Il poverino morirà soffocato dal suo stesso mare di bile.



ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®