Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 03 agosto 2021 | aggiornato alle 15:55 | 76946 articoli in archivio

Notti prima degli esami... Ecco la dieta anti stress

Nei periodi di studio intenso la maggior parte dei maturandi mangia in modo troppo disordinato e consuma troppo caffè. Ecco cosa non deve mancare e cosa, invece, è da evitare, per un cervello pronto all’ultima fatica prima delle vacanze. Fondamentale la regola 5 + 2 + 1 e no alle diete fai da te

08 giugno 2011 | 17:25
Notti prima degli esami... Ecco la dieta anti stress
Notti prima degli esami... Ecco la dieta anti stress

Notti prima degli esami... Ecco la dieta anti stress

Nei periodi di studio intenso la maggior parte dei maturandi mangia in modo troppo disordinato e consuma troppo caffè. Ecco cosa non deve mancare e cosa, invece, è da evitare, per un cervello pronto all’ultima fatica prima delle vacanze. Fondamentale la regola 5 + 2 + 1 e no alle diete fai da te

08 giugno 2011 | 17:25

Tra 15 giorni, e più precisamente mercoledì 22 giugno, inizieranno gli esami di maturità. Come al solito proliferano su giornali e web diete e consigli per arrivare al meglio al giorno dell'esame. Ma, oltre al buon senso, la formula da ricordare è semplice: 5 + 2 + 1. Cinque pasti distribuiti nell'arco della giornata, due ore al massimo davanti a un computer o alla tv e un'ora dedicata al moto.



Una regola semplice e fondamentale che spesso, soprattutto nei giorni stressanti pre-esame, i giovani dimenticano di seguire. Secondo un'indagine condotta da Studenti.it, infatti, tra 636 maturandi il 47% di loro nei periodi di studio intenso mangia di più e in modo disordinato mentre il 25% dichiara di bere molto più caffè di quanto non faccia normalmente. Solo il 26% degli studenti non cambia le proprie abitudini alimentari.

Invece, per affrontare la maratona di studio in vista l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale. Ecco cosa non deve mancare e cosa, invece, è da evitare, per un cervello pronto all'ultima fatica prima delle vacanze.

Per una dieta antistress via libera in tavola a piatti a base di pasta, riso, frutta e verdura, uova bollite e latte caldo, mentre vanno abolite le sostanze eccitanti come il caffè che tradizionalmente accompagna le notti prima degli esami.

Da cancellare, infatti, molti luoghi comuni, come quello che vuole la caffeina e i suoi derivati come assoluti protagonisti delle notti precedenti agli esami. Tutto falso. Da evitare perché possono provocare insonnia sono caffè, patatine in sacchetto, salatini e cioccolata che sono invece spesso presenti tra le scorte di emergenza delle ansiose vigilie.

è necessario cercare di riposare adeguatamente facendo attenzione anche all'alimentazione, evitando sia il digiuno che gli eccessi, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. No quindi evitati ad alimenti troppo conditi che rendono più difficile addormentarsi come pure cacao, the e caffè per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici che inducono un sonno di qualità cattiva con un difficile risveglio.

E tra i condimenti out sono da evitare cibi con sodio in eccesso per cui vanno banditi curry, pepe, paprika e sale in abbondanza, ma anche piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina. Anche gli alimenti in scatola per l'eccesso di sodio e di conservanti sono da tenere lontani.

Esistono invece cibi che aiutano a rilassarsi per la presenza di un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. La serotonina aumenta con il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione ma effetti positivi nella dieta serale si hanno con legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi.

Tra le verdure al primo posto la lattuga, seguita da cipolla e aglio, perché le loro spiccate proprietà sedative conciliano il sonno. Bene anche un bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto, che oltre a diminuire l'acidità gastrica che può interrompere il sonno, fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita per via di sostanze, presenti anche in formaggi freschi e yogurt, che sono in grado di attenuare insonnia e nervosismo.

Infine un buon dolcetto di incoraggiamento ricco di carboidrati semplici ha una positiva azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un'atmosfera di relax e di piacere che distende la mente e la rende più pronta a rispondere alle sollecitazioni degli esaminatori

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali