Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 18 giugno 2024  | aggiornato alle 00:03 | 105926 articoli pubblicati

Elle & Vire
Rational
Elle & Vire

Apecchio diventa città della Birra grazie a Tenute Collesi e Birra Amarcord

Sabato 17 settembre alle 10, nella cornice di Palazzo Ubaldini di Apecchio (Pu), si svolgerà l'evento Apecchio Città della Birra, per presentare il progetto che da tempo interessa la ridente cittadina marchigiana, pioniera nel dare la paternità geografica a birre di qualità apprezzate nel mondo

 
15 settembre 2011 | 14:41

Apecchio diventa città della Birra grazie a Tenute Collesi e Birra Amarcord

Sabato 17 settembre alle 10, nella cornice di Palazzo Ubaldini di Apecchio (Pu), si svolgerà l'evento Apecchio Città della Birra, per presentare il progetto che da tempo interessa la ridente cittadina marchigiana, pioniera nel dare la paternità geografica a birre di qualità apprezzate nel mondo

15 settembre 2011 | 14:41
 



Nel territorio del comune di Apecchio (nella foto in alto) sono presenti due birrifici artigianali di eccellenza, Tenute Collesi e Birra Amarcord Spa. In comune hanno la localizzazione, la mission per un prodotto di qualità, l'ingrediente primario, ovvero la purissima Acqua del Monte Nerone, e la notorietà sui mercati italiani ed esteri.
Da questo primato nasce il progetto Apecchio Città della Birra voluto fortemente dall'omonima associazione, dall'amministrazione comunale apecchiese e dai famosi birrifici di qualità Birra Amarcord e Collesi, le cui birre hanno fatto da volano per far conoscere l'eccellenza del prodotto e della qualità marchigiana nel Mondo.

Sabato 17 settembre alle 10, nella cornice di Palazzo Ubaldini di Apecchio (Pu), si svolgerà dunque l'evento "Apecchio Città della Birra", per presentare il progetto che da tempo interessa la ridente cittadina marchigiana, pioniera nel dare la paternità geografica a birre di qualità apprezzate nel mondo
Durante la mattinata dell'evento sarà presentato il simbolo del marchio che segna la nascita della prima, vera ed autentica Città della Birra italiana.

«Apecchio Città della Birra sarà non solo un marchio che accompagnerà nel suo futuro l'identità del Paese e delle Marche nel mondo» spiega il sindaco di Apecchio Orazio Ioni «ma un progetto strumentale che vuole valorizzazione l'intera filiera alogastronomica locale».

Il termine 'alogastronomia” è stato coniato per l'occasione dall'Associazione 'Apecchio Città della birra” e deriva da 'alo”, antica parola per indicare la bionda bevanda. In questa maniera si vuol dar significato ad una nuova 'arte che comprende l'insieme delle regole che determinano la produzione, l'assunzione e l'abbinamento, da parte dell'individuo, della birra”, da contrapporre con la sua specificità al termine "enogastronomia", rivolto al vino.

«Apecchio Città della Birra intende essere un centro di comunicazione, cultura e formazione» dichiara Massimo Cardellini, presidente dell'omonima Associazione «un punto di riferimento e d'incontro tra tutti i protagonisti e gli addetti ai lavori del settore della birra artigianale in Italia e nel Mondo».

Ma innanzitutto rappresenta un'identità territoriale che raccoglie e stimola le diverse attività imprenditoriali di Apecchio legate al mondo della birra artigianale. Un progetto che risponde in modo concreto alla sempre più crescente domanda di conoscenza e di qualità che coinvolge il mondo della birra, dell'alimentazione, del turismo e dell'agricoltura.

Si inaugurano i lavori "alogastronomici”
A tal fine nella seconda parte della mattinata ci sarà un'interessante tavola rotonda dove esponenti illustri del mondo della politica, dell'associazionismo, della cultura alogastronomica e del giornalismo, affronteranno in brevi speech temi legati alla birra, all' artigianalità e al territorio.

Saranno infatti presenti tra i tanti importanti ospiti, Paolo Petrini, assessore all'Agricoltura della Regione Marche, Vittoriano Solazzi presidente dell'assemblea Legislativa delle Marche, Matteo Ricci presidente della Provincia di Pesaro Urbino, Renato Claudio Minardi assessore Mercati ed enogastronomia - Provincia di Pesaro e Urbino, Alberto Drudi presidente della Camera di commercio di Pesaro e Urbino, Emilio Landi presidente di Copagri Marche, Rodolfo Santillochi docente facoltà di Agraria Politecnico delle Marche, Maurizio Maestrelli, giornalista su testate prestigiose, scrive di birre, vino, gastronomia, e Pietro Antonio Migliaccio, presidente della Società italiana di scienze dell'alimentazione.

Al termine dell'evento sarà offerta una degustazione per testare le eccellenze in questione, le birre artigianali abbinate a specialità gastronomiche tipiche del territorio, realizzata in collaborazione con l'Istituto alberghiero di Piobbico e l'Azienda speciale agroalimentare della Camera di commercio di Pesaro e Urbino Terre di Rossini e di Raffaello.
L'evento è promosso da Associazione Apecchio Città della Birra, Comune di Apecchio, Amarcord e Birre Collesi, e patrocinato dal Consiglio regionale delle Marche, dalla Provincia di Pesaro Urbino, Comunità Montana Catria e Nerone, da Camera di commercio di Pesaro Urbino e dalla Banca di credito cooperativo di Pergola.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Artmenù
Sartori
Martini Frozen
Elle & Vire
Siad

Artmenù
Sartori
Martini Frozen

Elle & Vire
Valverde
Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena