Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 31 luglio 2021 | aggiornato alle 20:06 | 76908 articoli in archivio

Opinion leader, incetta di preferenze Paolini il più votato del sondaggio

Fra le tre categoria del sondaggio sul Personaggio dell'anno, quella degli Opinion leader ha raccolto il maggior numero di voti, oltre 52mila. Davide Paolini è risultato in assoluto il candidato più votato

17 gennaio 2012 | 10:17

Opinion leader, incetta di preferenze Paolini il più votato del sondaggio

Fra le tre categoria del sondaggio sul Personaggio dell'anno, quella degli Opinion leader ha raccolto il maggior numero di voti, oltre 52mila. Davide Paolini è risultato in assoluto il candidato più votato

17 gennaio 2012 | 10:17

Davide PaoliniAnalizzando i voti per ogni categoria del sondaggio sul Personaggio dell'anno - main sponsor Grana Padano e dal Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop - si delinea un quadro interessante. I votanti per la sezione "Cuochi" sono stati 52123, quelli della sezione "Opinion leader" 52777 e della sezione "Maître e sommelier" sono stati 41457. Si nota subito come le due categorie "regine" del sondaggio (Cuochi e Opinion leader) si differenziano tra loro per poco più di 600 voti, mentre più distanziata rimane la sezione dei Maître e sommelier.

Un dato che non sorprende se si fanno due considerazioni: in primo luogo questa categoria è stata introdotta solamente da quest'anno nel sondaggio e quindi ha avuto meno possibilità di farsi conoscere. E poi basti pensare al fatto che la categoria dei Maître e sommelier è certamente meno "popolare" delle altre due: si tratta, infatti, di professionisti che operano nel settore ma che nella maggioranza dei casi non godono di grande visibilità mediatica.

Gli Opinion leader sono invece volti noti nel panorama enogastronomico, conosciuti dal grande pubblico, ed hanno una grande visibilità sui media, tant'è che questa è risultata la categoria con più voti in assoluto. Il primo classificato, Davide Paolini (nella foto) ha sfiorato il traguardo dei 14mila voti, seguito da Fede e Tinto con più di 12mila. Sono questi i candidati che hanno totalizzato i numeri più alti nel conteggio finale dei voti espressi. Un risultato che fa riflettere e che consacra i "volti della comunicazione enogastronomica" quali re di questo sondaggio. In particolare quest'anno hanno avuto un ruolo decisivo internet (in particolare i social network) e la radio.

Proseguiamo l'analisi, considerando i candidati che hanno ottenuto più voti in assoluto a prescindere dalla categoria di appartenenza. Davide Paolini domina la classifica assoluta, con i suoi 13899 voti, seguito da Fede e Tinto con 12286 voti. Entrambi appartengono alla categoria Opinion leader. Il terzo posto è di Rosanna Marziale con 9655 (tra i Cuochi) e il quarto è di Sandro Romano con 9319 (ancora tra gli Opinion leader). Al quinto posto si salta ancora alla categoria dei Cuochi dove troviamo Marco Medaglia con 9158 voti, seguito dalla condutrice televisiva Antonella Clerici con 8594 voti (tra gli Opinion leader). Un vero ping pong di voti!

Solo al settimo posto di questa classifica generale entra in gioco la categoria di Maître e sommelier coi 7871 voti di Alessandro Scorsone (vincitore della categoria) seguito dai sommelier Romeo Caraccio e da Alberto Piras, che a metà dicembre aveva fatto registrare un exploit di voti. Al decimo posto si posiziona il cuoco Davide Oldani con 6456 voti.


Articoli correlati:
Marziale, Paolini e Scorsone Personaggi dell'anno 2011
Medaglia, Romano e Caraccio i più "commentati" sul portale
Forte l'impatto dei media Vincono le voci della radio
Cim, Gvci e Jre Il ruolo delle associazioni nel sondaggio
Identikit dei vincitori del sondaggio La "top 5" delle tre categorie

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali