Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 20 gennaio 2020 | aggiornato alle 23:13| 63024 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     CONSORZI

Da Bianco di Custoza a semplice Custoza
Il Consorzio cambia denominazione

Da Bianco di Custoza a semplice Custoza Il Consorzio cambia denominazione
Da Bianco di Custoza a semplice Custoza Il Consorzio cambia denominazione
Pubblicato il 09 febbraio 2012 | 12:00

Il Consorzio di tutela del vino Custoza decide di adottare esclusivamente il nuovo nome semplificato Custoza anziché Bianco di Custoza, e scrive ai soci, alle altre aziende del territorio e agli enti. Un’indagine ha dimostrato che è proprio il nome Custoza uno dei punti di forza della denominazione

In questi giorni all'indirizzo mail di produttori di vino, ma anche di ristoratori, albergatori ed enti locali del territorio collinare fra Verona e il Garda, sta arrivando una lettera che chiede una piccola ma sostanziale modifica, qualora necessario, dei siti internet aziendali e istituzionali: si domanda che anziché come Bianco di Custoza il vino della zona venga presentato semplicemente come Custoza. La lettera è a firma di Carlo Nerozzi (nella foto), neopresidente del Consorzio di tutela del Custoza Doc.

Spiega che con un decreto del 20 ottobre 2005, e cioè poco più di sei anni fa, la denominazione di origine controllata Bianco di Custoza venne riconosciuta anche più semplicemente col solo nome di Custoza e che «a seguito di questa modifica, la maggior parte degli imbottigliatori ha optato per la dicitura Custoza in etichetta, in accordo con la linea fortemente voluta dal Consorzio». Fin qui, peraltro, ognuno è stato libero di usare il vecchio nome ma, dice Nerozzi, «alla luce del nuovo percorso di valorizzazione e promozione della nostra denominazione che il Consorzio ha iniziato, sarebbe fondamentale che l'intera filiera riuscisse a proporsi con un unico termine identificativo, al fine di avere una comunicazione univoca ed evitare fraintendimenti». Insomma: il vino si chiama Custoza ed è bene che tutti lo chiamino così.

Carlo Nerozzi«L'indagine di posizionamento che abbiamo commissionato a Doxa Advice - aggiunge il presidente Nerozzi - ha dimostrato che, insieme con la piacevole leggerezza del vino, uno dei punti di forza della nostra denominazione è proprio il nome Custoza, estremamente conosciuto sul territorio nazionale per la sua forte connessione con la storia italiana. Nel centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, che ha posto l'accento sul periodo risorgimentale, questa percezione si è ulteriormente rafforzata. Noi siamo orgogliosi di chiamarci Custoza e non vediamo perché dovremmo presentarci al mercato in ordine sparso, usando il vecchio nome e quello più breve, semplificato, immediato, e oltretutto facilmente riconosciuto. I nostri vini si chiamano Custoza e basta. Chiediamo dunque ai produttori e al territorio uno sforzo per comunicare tutti insieme in una forma unica il nome del nostro vino. Del resto, tutte le più importanti zone vinicole del mondo non hanno bisogno di specificazioni per affermare la loro identità. Noi ci chiamiamo Custoza perché vogliamo che in nostri vini parlino del nostro territorio collinare, che ruota attorno a Custoza».

L'ufficio tecnico del Consorzio si è messo al lavoro e sta scandagliando uno per uno i siti internet della zona. Quando necessario, parte la lettera. Qualcuno ha già risposto con entusiasmo. Un caso su tutti: è bastata una richiesta informale e in pochi secondi un noto produttore locale di salumi ha modificato le pagine del proprio sito: «Si è trattato - afferma il presidente del Consorzio di tutela del Custoza - di uno squisito gesto di attenzione verso la nostra realtà e verso i nostri vignaioli ed è una segnale che ci incoraggia a proseguire nella riaffermazione della nostra identità».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


custoza bianco di custoza consorzio nome denominazione Italia a Tavola Enonews consorzio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).