Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 19 gennaio 2020 | aggiornato alle 01:27| 63004 articoli in archivio
HOME     EVENTI     GOURMET

La biodiversità che piace ai Buongustai
Il progetto Pesce ritrovato by Fish Scale

La biodiversità che piace ai Buongustai Il progetto Pesce ritrovato by Fish Scale
La biodiversità che piace ai Buongustai Il progetto Pesce ritrovato by Fish Scale
Pubblicato il 04 aprile 2012 | 18:28

Il circolo dei Buongustai di Fabio Campoli ha deciso di aiutare la tutela della biodiversità marina, secondo il progetto europeo “Pesce ritrovato by Fish Scale”, coordinato dall'acquario di Genova, finanziato dalla commissione europea col programma Life+ e supportato dalla regione Liguria

Forse non tutti sanno che in mare esistono moltissime specie di pesce commestibili, ma poco conosciute. Come fa presente il ministero delle politiche agricole di oltre 700 specie marine commestibili solo il 10% circa è commercializzato. La conseguenza di questa 'ignoranza” è un sovrasfruttamento degli stock delle specie più conosciute, che tendono col tempo a scarseggiare nei nostri mari.

Un problema questo messo sotto la lente di ingrandimento dal progetto europeo 'Pesce Ritrovato by Fish Scale”, coordinato dall'Acquario di Genova, finanziato dalla commissione europea all'interno del programma Life+ e supportato dalla regione Liguria.

Un progetto che il circolo dei Buongustai di Fabio Campoli ha deciso di sostenere, attraverso le proprie attività culturali e i propri eventi, per sensibilizzare al consumo ittico consapevole. Un importante messaggio di corretta alimentazione e di cultura enogastronomica che lo chef Campoli condivide pienamente, considerando anche che le nostre abitudini alimentari e culturali consolidate contribuiscono a concentrare l'attenzione su un numero limitato di risorse: «Maggiore conoscenza e consapevolezza aiuterà a variare sicuramente la nostra alimentazione, ad aiutare il mare e le specie fin troppo sfruttate e ad evitare anche le frodi alimentari, diffuse soprattutto su pesci di cui c'è molta richiesta».

Il progetto in questione, ha l'obiettivo infatti di preservare la biodiversità marina, far riscoprire le specie ittiche locali, ridurre gli scarti di pesca e incrementare la domanda e il valore commerciale delle specie ritrovate. Vuole innescare, dunque, un ciclo virtuoso che incrementi la domanda e il valore commerciale delle specie oggi poco sfruttate, creando anche una rete nazionale che raggruppi gli operatori di settore, le istituzioni locali, i consumatori, la distribuzione e gli operatori turistici a livello nazionale.

Grazie al contributo di un comitato scientifico nazionale sono state individuate ben 18 specie attualmente poco note e consumate, ma altrettanto buone e che possono far parte a pieno titolo della nostra dieta: Aguglia, Alaccia, Alalunga, Barracuda, Boga, Cefalo, Lampuga, Leccia Stella, Menola, Mostella, Palamita, Pesce Sciabola, Pesce Serra, Potassolo, Sardina, Sugarello, Tombarello, Tonnetto Alletterato.

Gli altri partner italiani del progetto sono Legambiente, Lega Pesca, Agci Agrital, Coop Liguria e Softeco Sismat.

Per chi volesse saperne di più e aderire al Progetto 'Pesce Ritrovato” può visitare: www.pesceritrovato.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


pesce biodiversità buongustai liguria Italia a Tavola circoli

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).