Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 00:47| 66616 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     VINO     CONSORZI

Nasce il consorzio Vini Venezia
3 millenni di storia per il futuro

Nasce il consorzio Vini Venezia 3 millenni di storia per il futuro
Nasce il consorzio Vini Venezia 3 millenni di storia per il futuro
Pubblicato il 04 giugno 2012 | 16:15

Per mettere in rete e dare rappresentatività ai vini prodotti nella pianura fra le province di Venezia e Treviso è nato il consorzio Vini Venezia, voce comune di 3 Doc e 2 Docg. 3 millenni di storia per costruire il futuro internazionale di ben 4mila produttori e 44 vini, prima divisi

Nasce il consorzio Vini Venezia, voce comune di 3 Doc e 2 Docg 3 millenni di storia per costruire un futuro internazionale 4mila produttori e 44 vini ora rappresentati in un'unica entità. Il vicepresidente De Martin: «Il nostro obiettivo è tutelare la qualità e fare massa critica per conquistare i mercati esteri».

Mettere in rete e dare rappresentatività ai vini prodotti nella pianura fra le province di Venezia e Treviso: con questo obiettivo si è costituito il nuovo Consorzio Vini Venezia, nato nel settembre 2011 e presentato oggi in anteprima a Milano presso il Palazzo delle Stelline alla stampa e al pubblico. Riunisce due aree storicamente vocate del Veneto orientale come le zone del Piave e di Lison-Pramaggiore, coltivate da oltre 3mila anni, e rappresenta oltre 4mila produttori delle province di Venezia, Treviso e Pordenone per un totale di ben 44 vini.

Oltre alle due denominazioni già citate, la nuova Doc Venezia e le due neonate Docg Malanotte del Piave (dedicata al Raboso) e Lison (dedicata al Tai, ex Tocai). Comprende quindi vitigni autoctoni (come il Raboso, il Verduzzo, il Tai, il Refosco, ecc.), già fortemente connotati, ma anche vitigni internazionali (con il Pinot Grigio e i bordolesi Merlot e Cabernet Sauvignon): questi ultimi, grazie alla nuova entità consortile, possono ora acquisire una nuova identità all'interno di un 'brand” forte.

Il Consorzio Vini Venezia si fa così portavoce di un'area ampia e complessa, fondendo le risorse dei due consorzi storici del territorio - quello del Piave, fondato nel 1959 e quello di Lison-Pramaggiore, nato nel 1974 - in una struttura efficiente e moderna sotto l'egida di un nome importante come la città di Venezia, cui questi vini sono tradizionalmente legati.

Venezia è infatti il trait d'union storico - e dunque non strumentale - di queste denominazioni, profondamente radicate a livello produttivo con il capoluogo veneto. «Oltre alla garanzia di tutela e qualità del prodotto - spiega il vicepresidente del Consorzio, Pierclaudio De Martin - tra gli scopi principali del nuovo Consorzio figura senz'altro un'adeguata rappresentatività, in termini strutturali, mediatici e commerciali, dei vini prodotti nelle pianure tra Treviso e Venezia, aumentandone la massa critica per agevolare le politiche di esportazione, rivolte anche alla grande distribuzione».

«Altra finalità - aggiunge De Martin - importante è la crescita qualitativa del prodotto, con standard più elevati. Questo è stato possibile grazie a un importante lavoro di sensibilizzazione dei produttori (a partire dalla riduzione delle rese per ettaro) e a un disciplinare particolarmente ampio, che favorisce la difesa della qualità e rappresenta una grande opportunità di sviluppo».

La produzione totale rivendicata per il 2011 è di 280mila ettolitri, circa 160mila ettolitri costituiti dalla sola Doc Venezia.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


de martin venezia doc pinot venezia consorzio Italia a Tavola Enonews consorzio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

04/06/2012 18:46:00
1) Speriamo che ci sia così più chiarezza
1) Speriamo che così ci sia più chiarezza x il consumatore.



ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®