Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 04:03| 66616 articoli in archivio
Allegrini
Rational
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Una sana abbronzatura?
Si comincia dalla tavola...

Una sana abbronzatura? Si comincia dalla tavola...
Una sana abbronzatura? Si comincia dalla tavola...
Pubblicato il 13 giugno 2012 | 18:03

Per avere una bella abbronzatura è indispensabile un'alimentazione ad hoc. Ciò che si mangia può davvero influire sul colore della cute. Quindi per aiutare la pelle, o meglio i melanociti, ad aumentare la pigmentazione che determina il colorito più scuro si deve porre attenzione a ciò che si mangia

Come ottenere in poco tempo un colore ambrato mangiando cibi che favoriscono la pigmentazione della pelle? Ecco i consigli giusti per abbronzarsi partendo dalla tavola.

'
Una bella abbronzatura incomincia da una alimentazione ad hoc. Ciò che si mangia può davvero influire sul colore della cute. Quindi per aiutare la pelle, o meglio i melanociti ad aumentare la pigmentazione che determina il colorito più scuro, si deve porre attenzione a ciò che si mangia. Se alle lunghe ore di esposizione al sole si aggiunge la scelta di particolari tipi di frutta il risultato è assicurato. Ma quali sono i cibi che aiutano ad abbronzarsi meglio e più in fretta?

Come sfruttare appieno le virtù abbronzanti di alcuni cibi?
Le soluzioni non mancano proprio. Le due linee guida per ottenere facilmente e in poco tempo una buona abbronzatura sono: stimolare i melanociti e idratare bene la pelle. Ma per stimolare le cellule della pelle a diventare sempre più scure occorre agire su due fronti: quello esterno con l'uso di creme, oli, lozioni e prodotti clinicamente testati; quello interno, con l'uso di cibi appropriati che possano indurre i melanociti, cioè le cellule deputate all'abbronzatura, a favorire la pigmentazione più o meno profonda della pelle.

Ci sono alimenti più indicati degli altri?
Mai come in questa stagione si dovrebbero utilizzare le carote, oltre che mangiandole nei modi più disparati, al fine di favorire e fissare l'abbronzatura. Per stimolare la produzione di melanina, oltre che esporsi correttamente ai raggi solari, bisogna comunque usare molti cibi ricchi di carotenoidi: sono gli alimenti a forte colorazione gialla, rossa o verde, come le ciliegie, le more, le fragole, i lamponi, le carote, i pomodori, le albicocche, le pesche, il melone, eccetera.

Come agiscono i carotenoidi?
Sono pigmenti liposolubili: si sciolgono e vengono assimilati perfettamente nei grassi apportati con i cibi. Tra essi ricordiamo il beta carotene, che è precursore della Vitamina A, il licopene, un alfa-carotene che è il principale pigmento dei pomodori, le xantofille presenti nelle pesche. Tutti i carotenoidi sono molto resistenti al calore. Il Beta Carotene protegge anche dalle scottature solari perché disciolto nei grassi delle cellule cutanee aiuta a filtrare le radiazioni ultraviolette e neutralizza gli effetti nocivi dei radicali liberi, grazie all'azione antiossidante.

Un altro elemento importante è l'ubichinone, estratto da lievito e vegetali: anch'esso ha un'azione fortemente antiossidante, diminuisce la degenerazione cellulare, proteggendo la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari. Il secondo fattore è l'idratazione della pelle: quando fa molto caldo o si rimane esposti per troppo tempo all'azione dei raggi solari, la cute è continuamente assetata. Bisogna mantenere alto il contenuto di acqua nella pelle, pena l'invecchiamento cutaneo precoce. Anche in questo caso è bene agire su due fronti: quello dell'introduzione di tanti liquidi e quello dello sfruttamento dell'acqua che si trova naturalmente in ogni alimento.

Il fabbisogno normale di un adulto è pari a 2 litri al giorno, ma se ci si trova sotto l'azione dei raggi solari, bisogna aumentarlo fino a tre litri. Gli alimenti più ricchi di acqua sono la frutta e la verdura, soprattutto la frutta estiva, come anguria, melone, pesca albicocca, e ancora, ciliegie, fragole, prugne e uva. Invece – sbagliando - in spiaggia o in piscina si mangiano cibi molto asciutti, come il classico panino con prosciutto o il tramezzino da spiaggia.

Caroteni in quantità allora?
Assolutamente no: ricordiamo che l'abbronzatura è un problema estetico da affrontare in modo serio: in caso contrario, si potrebbero causare danni alla salute. Perciò: meglio non caricare l'organismo di troppi caroteni e troppi liquidi perché i primi, oltre a colorare la pelle, potrebbero accumularsi nel fegato, creando disturbi metabolici mentre i secondi, potrebbero provocare un sovraccarico del cuore con risvolti veramente dannosi per questo organo vitale.

A cura di Umberto Gambino
www.humanitasalute.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


salute abbronzatura sole mare Italia a Tavola salute Alimentazione diete

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®