Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 05:57| 66616 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Fare sport riduce la fame compulsiva
Senza dimenticare un'alimentazione sana

Fare sport riduce la fame compulsiva
Senza dimenticare un'alimentazione sana
Fare sport riduce la fame compulsiva Senza dimenticare un'alimentazione sana
Pubblicato il 11 luglio 2013 | 11:32

Un recente studio australiano sostiene che fare esecizio fisico in maniera sostenuta, ridurrebbe la fame e l’assunzione eccessiva di calorie. La professoressa Daniela Lucini ci illustra questo strano meccanismo

Arriva dall’Australia l’ultima ricerca in fatto di sport e alimentazione. L’International Journal of Obesity ha pubblicato lo studio dei ricercatori dell’Università del Western Australia, che conferma la diminuzione dell’appetito in seguito ad un esercizio fisico sostenuto.

La ricerca ha coinvolto 17 volontari, affetti da obesità, in quattro sedute di attività fisica, ciascuna della durata di trenta minuti, ad intensità crescente. È risultato che, durante il pranzo, coloro i quali avessero svolto gli esercizi ad intensità elevata, scegliessero di assumere meno calorie, rispetto agli altri volontari che avevano lavorato con meno fatica.

Daniela Lucini (nella foto), dell’Università degli studi di Milano, responsabile della Sezione di Medicina dell’esercizio e patologie funzionali in Humanitas, intervistata da www.humanitasalute.it, conferma questa tendenza:  «Il legame tra attività fisica e alimentazione è fondamentale, occorre però sempre definire il tipo di attività fisica, la durata dell’allenamento, lo stato di salute del soggetto e l’obiettivo che una persona si pone».

Non sono però da sottovalutare le condizioni cliniche e fisiche di partenza, infatti, continua la Lucini: « Un atleta che svolge tantissima attività fisica e non ha bisogno di dimagrire è diverso da un soggetto che vuole perdere peso e che cammina per trenta minuti. Bruciare calorie con l’attività fisica non comporta sempre la necessità di reintegrare quanto consumato».

È sbagliato pensare di potersi abbuffare anche dopo aver svolto un’attività fisica, soprattutto se questa fosse di breve durata. Non si può pensare dunque di perdere peso pur concedendosi alimenti poco sani e in quantità fuori dalla norma.

Daniela Lucini«L’attività fisica aiuta a perdere peso perché consente di consumare le calorie e perché può ridurre il senso di fame, ma questo non basta se non è affiancato da un’alimentazione corretta e se l’attività svolta non è di tipo adatto», conferma Daniela Lucini.

Humanitas propone dei programmi specifici di esercizio fisico e rieducazione alimentare, per aiutare il paziente ad adottare uno stile di vita sano. «I pazienti possono, se vogliono, anche usufruire di dieci lezioni in palestra con i nostri fisioterapisti. Un percorso guidato il cui obiettivo è proprio fornire gli strumenti, a chi lo desidera, per in futuro gestire da soli il proprio allenamento».

Praticare sport quindi, educa il nostro corpo e la nostra mente ad un regime più sano, ma è necessario che ad una corretta e costante attività fisica si associ una giusta ed equilibrata dieta alimentare. La somma di queste due componenti ci porterà ad avere un aspetto più giovane e salutare, ma soprattutto un organismo più resistente.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


sport salute alimentazione Daniela Lucini calorie

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®