Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 20 gennaio 2020 | aggiornato alle 23:11| 63024 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Rotari
HOME     EVENTI     GOURMET
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

L'Accademia della cucina italiana
fa riscoprire la bontà delle carni povere

L'Accademia della cucina italiana
fa riscoprire la bontà delle carni povere
L'Accademia della cucina italiana fa riscoprire la bontà delle carni povere
Pubblicato il 23 ottobre 2013 | 09:51

La cena che l'Accademia della cucina italiana tiene ogni anno, riunendo migliaia di soci, è stata incentrata quest'anno sul riutilizzo della carne povera (il quinto quarto), oggi trascurata, ma un tempo cibo del popolo

“La cucina delle carni da non dimenticare”: è il tema scelto quest’anno dall’Accademia italiana della cucina (fondata nel 1953, riconosciuta come istituzione culturale dalla Presidenza della Repubblica, massima espressione della cultura enogastronomica) per la “cena ecumenica” che viene celebrata contemporaneamente ogni anno in ottobre da circa 10mila soci nel mondo, di cui 8mila in Italia.

da sinistra: Stefano Arrigoni, Roberto Magri, Francesco Beschi, Camillo Andreana e Lucio Piombi
Nella foto, da sinistra: Stefano Arrigoni, Roberto Magri, Francesco Beschi, Camillo Andreana e Lucio Piombi

Anche la delegazione di Bergamo, guidata da Lucio Piombi, segretario Roberto Magri, ha riunito soci e simpatizzanti alla Osteria della Brughiera di Villa d’Almè (Bg), il noto ristorante condotto da Stefano Arrigoni dal 1991 (1 stella Michelin) e sempre sulla cresta dell’onda come locale elegante e dove si possono fare esperienze culinarie davvero interessanti.

Tra gli ospiti anche il vescovo di Bergamo Francesco Beschi e l’ex prefetto Camillo Andreana, che è stato ufficialmente ammesso al club come socio onorario. Il presidente Piombi ha spiegato in apertura il significato dell’incontro: riscoprire l’utilizzo di carni povere (il cosiddetto quinto quarto) che oggi sono piuttosto trascurate, ma che un tempo erano la cucina del popolo e ancora oggi possono svolgere un ruolo in una moderna cucina italiana sobria.

Sull’argomento l’accademia ha preparato un volume poi distribuito a tutti i soci. Rispondendo all’indirizzo di saluto rivoltogli da Piombi, monsignor Beschi , rifacendosi alla Giornata mondiale contro la povertà e alla “cultura dello scarto” ricordata da Papa Francesco, ha affermato che non sono solo certe carni ad essere scartate, con deprecabile spreco di cibo, ma anche molte persone sono “scartate” dalla società. Cristo invece, ha ammonito il vescovo, ci ha insegnato con il suo esempio ad essere vicini ai peccatori, ai poveri, agli umili.

Così, oggi, la società tutta deve aiutare il recupero delle persone che non hanno una vita dignitosa. La cena è stata molto gradita per come Stefano Arrigoni e il suo staff hanno saputo nobilitare alcune carni povere: sono piaciuti molto la tempura di animelle di vitello, l’insalata di trippa di vitello con foglie di baccalà, i ravioli ripieni di coda alla vaccinara, la guancia di vitello con fungo porcino, la lingua di vitello e nocciole.

Materie prime povere, spesso di scarto, esaltate dalla bravura degli cuochi della Osteria della Brughiera. È stato infine annunciato che si terrà a Bergamo dal 25 al 27 ottobre la riunione della consulta dell’Accademia italiana della cucina. Giungeranno a Bergamo da mezza Italia alcune decine di delegati.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Accademia italiana della cucina carne quinto quarto Bergamo Osteria della Brughiera cena

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).