Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 02 febbraio 2023  | aggiornato alle 08:29 | 91525 articoli in archivio

Chesa Stuva Colani in Alta Engadina Luxury hotel di grande fascino

Lussuosa e innovativa, una guesthouse con 13 camere eleganti e raffinate. Il comfort è quello di un’abitazione. E poi un salotto alpine-chic e un ristorante, per una vacanza nell’incantevole borgo-gioiello di Madulain

 
30 dicembre 2013 | 12:34

Chesa Stuva Colani in Alta Engadina Luxury hotel di grande fascino

Lussuosa e innovativa, una guesthouse con 13 camere eleganti e raffinate. Il comfort è quello di un’abitazione. E poi un salotto alpine-chic e un ristorante, per una vacanza nell’incantevole borgo-gioiello di Madulain

30 dicembre 2013 | 12:34
 

Lontano da ogni rumore, immersi nel silenzio della natura. E la sensazione è quella di sentirsi come a casa. Con questa filosofia nasce, o meglio rinasce, una casa-hotel di charme, ricavata da un palazzo di fine ‘600 costruito per una famiglia patrizia, il nuovissimo Chesa Stuva Colani. Gli interni sono sofisticati ma con quella semplice eleganza che non assume definizioni e inclinazioni. Tutto è semplicemente autentico, come Madulain, il più piccolo paese dell’Alta Engadina, in Svizzera: 170 abitanti e tracce del suo antico passato, capolavori come le rovine della fortezza di Guardaval e la chiesa tardogotica di San Batrumieu.



A dieci minuti, per l’esattezza 12 km, c’è Saint Moritz: mondana, trendy, internazionale. Intorno a Chesa Stuva Colani, boschi di larici e le vette che hanno fatto la storia dell’alpinismo: tra queste il Piz Kesch, a 2.500 m, per salire si parte proprio da qui, e in due ore e mezzo si raggiunge uno dei panorami più emozionanti. A rendere speciale questo posto sono i suoi ambienti, con poco più di una decina di camere, tutte rivestite di cirmolo, legno noto per le sue proprietà che facilitano il sonno e il servizio assolutamente anticonvenzionale rispetto a un classico hotel, ma con i servizi di un vero 5 stelle.

Qui tutto è a misura di ospite, con una cucina che interpreta stile e gusti senza troppe sofisticazioni, tanta libertà e privacy assoluta. Una formula innovativa per questa regione che ha fatto dei grandi alberghi il suo biglietto da visita. Al Chesa Stuva Colani invece tutto è diverso: il booking è online, non c’è reception e nemmeno il menu, le ricette e i piatti sono in base ai gusti di ogni suite. È lo chef Giovanni Melis, cagliaritano con esperienze nei migliori alberghi del mondo, a cucinare per gli ospiti, piatti e materie prime locali, dalla prima colazione alla cena. Neppure i vini si scelgono a tavola, ma si và direttamente nella fornitissima cantina assieme al sommelier Riccardo Aini dove ci sono le migliori etichette e anche quelle più ricercate.

Nel ristorante, con antiche travi a vista e un lampadario in vetro bianco di Murano, si cena (in tutto solo 20 posti) attorno al grande tavolo in olmo o nell’intimità della Chemineda che è tra le zone più antiche della casa. Il décor raffinato accumuna le 13 camere, ognuna con un’anima differente. Tutte caratterizzate dalla boiserie in cirmolo che profuma di montagna, ma abbellite con pezzi d’epoca provenienti dai migliori antiquari inglesi, avvolgenti divani capitonné e antiche stampe che ritraggono le vette più celebri dell’Engadina. Ma è il grande salotto il cuore di questo luogo particolare: un enorme salone di 300 metri quadri, con il sontuoso divano di Christophe Guy, il grande tavolo di cristallo e un angolo bar realizzato su una monumentale trave di legno antico, recuperata da un fienile toscano.

La magia di questo posto si sposta poi in un’altra delle zone apprezzate. Una parete di cristallo, anticipa l’area relax con palestra e spa, sauna, bagno turco e una Jacuzzi (anche questa in cirmolo) che ricorda la vasche in legno dei masi dell’Engadina. Il giovane gestore è Alessio Raggio, che dopo aver avviato il Faro di Capospartivento, in Sardegna, ha intrapreso questa nuova avventura. È lui che ogni mattina programma escursioni lungo il fiume, ma gli sciatori approfittando del Trenino Rosso Bernina Express, Patrimonio Unesco con la stazione a 50 metri dall’hotel, si avventurano tra i comprensori di Corviglia-Piz Nair, Corvatsch, Diavolezza-Lagalb e Zuoz. Il Chesa organizza escursioni di ogni genere, anche ski-safari di un’intera giornata. Le esperienze non finiscono qui: per chi vuole passare dalla montagna al mare, viene organizzato un volo privato per raggiungere Capospartivento e trascorrere una giornata in spiaggia.


Hotel Chesa Stuva Colani
7523 Madulain - Engadina, Svizzera
hotelchesacolani@gmail.com

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali