Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 luglio 2020 | aggiornato alle 17:38| 66542 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Crisi economica e nuove abitudini
fanno scomparire la dieta mediterranea

Crisi economica e nuove abitudini 
fanno scomparire la dieta mediterranea
Crisi economica e nuove abitudini fanno scomparire la dieta mediterranea
Primo Piano del 22 settembre 2014 | 12:09

Allarme dei nutrizionisti: in Italia si sta perdendo l’abitudine di seguire la dieta mediterranea. La crisi ha impoverito il piatto e lo stile di vita imperante sta spingendo verso il precotto o il cibo confezionato. È emerso a Venezia a “The future of science”, l’incontro promosso da Veronesi e dedicato alla fame nel mondo

La crisi economica e il cambiamento degli stili di vita “uccidono” la dieta mediterranea, riconosciuto come un regime alimentare sano, oltre che come uno dei “must” dell’Italian style. In molte aree del mondo la dieta mediterranea è ancora da esportare (fatto che avviene solo per le cucine di lusso), ma in Italia se ne sta perdendo l’uso per il semplice motivo che la crisi ha impoverito il piatto e lo stile di vita imperante sta spingendo verso il precotto o il cibo confezionato, che non sempre hanno i valori nutrizionali del fresco.



È quanto è emerso a Venezia durante l’ultima giornata di “The future of science”, l’incontro promosso da Umberto Veronesi e dedicato al tema dello sradicamento della fame nel mondo. Ad affrontarlo sono stati Maria Benedetti Donati, dell’Istituto neurologico mediterraneo, e Katia Petroni, biologa dell’Università di Milano.

Se gli effetti della dieta mediterranea erano noti da tempo, di recente il dato è stato ribadito dalla ricerca che, ha detto Donati, ha certificato gli effetti benefici «del consumo di frutta, verdura, pesce, cereali integrali, frutta secca, olio d’oliva e vino in moderazione». Il tutto, ha aggiunto la ricercatrice, con risultati positivi dimostrati «non solo nella prevenzione primaria della salute ma anche di quella secondaria, come malattie vascolari, tumori ormono-dipendenti e di alcune malattie neurodegenerative».

Il fatto che la dieta mediterranea sia in regressione, per Donati «implica un progressivo peggioramento delle condizioni di salute della popolazione italiana, a cominciare dall’aumento dei casi di obesità».

Katia Petroni ha sottolineato il valore di questo metodo nutrizionale, confermato - ha spiegato - da una nuova branca della scienza, la “nutrigenomica”, la quale cerca di comprendere «come i nutrienti influenzino l’espressione genica, il metabolismo e la salute, con lo scopo ultimo di identificare potenziali biomarkers genici e proteici che possano aiutare nella diagnosi precoce di malattie legate all’alimentazione».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


dieta mediterranea alimentazione cibo precotto cibo confezionato salute The future of science Umberto Veronesi nutrigenomica

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®