ABBONAMENTI
 
Castel Firmian
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 18 settembre 2020 | aggiornato alle 17:58 | 67836 articoli in archivio
Castel Firmian
Ros Forniture Alberghiere

Ue: Cuffie e auricolari danneggiano l'udito
Bisogna limitare l'intensità del suono!

Ue: Cuffie e auricolari danneggiano l'udito 
Bisogna limitare l'intensità del suono!
Ue: Cuffie e auricolari danneggiano l'udito Bisogna limitare l'intensità del suono!
Pubblicato il 06 dicembre 2014 | 13:44

Secondo uno studio della Commissione europea, ascoltare musica ad alto volume con cuffie e auricolari mette a rischio l’udito del 10% di tutti coloro che sono soliti ascoltare musica da mp3 o smartphone

Da una recente indagine della Commissione europea è emerso che tra i 2 e i 10 milioni di europei rischiano una riduzione della capacità uditiva perché ascoltano musica, spesso ad altissimo volume, con auricolari e cuffie. Senza contare tutti i rumori che quotidianamente dobbiamo sopportare, come quello del traffico, dei clacson e delle sirene. A farne le spese sono soprattutto adolescenti e bambini abituati ad utilizzare per più ore al giorno lettori mp3 e smartphone, con auricolari e cuffie, per ascoltare la loro musica preferita. Riportiamo, da Humanitasalute.it, i suggerimenti degli esperti per limitare, o ancor meglio prevenire, i danni all’udito causati da queste pratiche.



«Ascoltare la musica a tutto volume rappresenta uno stress uditivo continuo che può portare a un calo precoce dell'udito - afferma Luca Malvezzi, specialista dell’unità operativa di Otorinolaringoiatria in Humanitas - e purtroppo assistiamo a una crescita di questi casi più che in passato». Per fare un confronto, quanto oggi si sta verificando nelle società scolarizzate con l’aumento dell’incidenza delle miopie accade anche per l'udito con più casi di riduzione precoce della soglia uditiva per chi vive in città industrializzate e rumorose. Se a questo si aggiunge l'ascolto non corretto della musica, ovunque ci si trovi e a volumi eccessivi, gli effetti per le nostre orecchie possono essere “drammatici”.
 
Suoni come rombi d'aereo
«Spesso il volume viene ulteriormente incrementato - aggiunge il medico - per escludere i rumori esterni, ad esempio mentre si viaggia sui mezzi pubblici o in metro, e per rendere ancora più intensa la fruizione. Si arriva così facilmente a superare gli 80-100 decibel». Basti pensare che un suono erogato a 100-120 decibel equivale al rumore di una motosega in azione o di un jet al decollo. Per questo l'Europa ha commissionato uno studio per imporre ai produttori di apparecchi tecnologici limiti all'erogazione del suono. «La parola viene erogata e udita normalmente a 30-40 decibel - ricorda Malvezzi - e questa sarebbe l'intensità a cui potrebbe essere ascoltata senza problemi la musica». Un controllo periodico dell'udito dall'otorinolaringoiatra è necessario, non solo quando si avverte una riduzione dell'udito.
 
Meglio le cuffie degli auricolari
Sulla testa dei ragazzi spopolano cuffie dal design sempre più sofisticato che sembrano aver spodestato gli auricolari, ormai confinati all'uso per i cellulari. «Questo è un fenomeno tendenzialmente positivo, perché il suono che arriva da una cuffia esterna, purché non elevato, è più dolce e meno traumatico sulla membrana del timpano. Gli auricolari e le cuffiette che, invece, vengono posti direttamente nel padiglione auricolare - conclude il medico - hanno un potenziale più dannoso per il timpano proprio perché l’erogazione del suono è a diretto o quasi contatto con la membrana. In più se si hanno le patologie cutanee sopracitate l’orecchio può sovra infettarsi e dare fastidio».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cuffie auricolari musica udito volume

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®