Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 14 luglio 2020 | aggiornato alle 13:54| 66710 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

La fame notturna è una spia d'allarme
Seguire la “regola delle 12 ore” aiuta

La fame notturna è una spia d'allarme 
Seguire la “regola delle 12 ore” aiuta
La fame notturna è una spia d'allarme Seguire la “regola delle 12 ore” aiuta
Pubblicato il 17 gennaio 2015 | 15:58

Secondo gli esperti di nutrizione, mangiare entro un arco temporale di 12 ore aiuterebbe a non ingrassare, di conseguenza la fame notturna potrebbe essere spia che c’è qualcosa che non va

Svegliarsi nel cuore della notte per soddisfare un presunto vuoto allo stomaco, affidarsi a ciò che è rimasto nel frigorifero o cercare qualche snack in dispensa non solo è dannoso per la linea, ma anche per l'organismo. Gli esperti consigliano di affidarsi alla “regola delle 12 ore”, stabilendo l’arco temporale entro il quale si può mangiare, che se superato comporta nel tempo un aumento di peso. Riportiamo per intero i suggerimenti, tratti da Humanitasalute.it, di Cesare Berra, responsabile della sezione di Diabetologia in Humanitas.




Controllare il grasso con la regola delle 12 ore
Non mangiare fuoripasto, evitare spuntini notturni, limitarsi all'intervallo di 9-12 ore sembra essere un modo per controllare dall'esterno il nostro orologio biologico. Ma è davvero così?

«Cominciamo a dire che il nostro metabolismo è governato da un sistema molto complesso - spiega il dottor Cesare Berra - in cui entrano in gioco gli ormoni e sofisticati sistemi di immagazzinamento delle energie in surplus. Ad esempio, se introduciamo calorie in eccesso le sostanze energetiche in più vengono stoccate in glicogeno dalle cellule, ma oltre una certa misura sono convertite in cellule adipose». Il grasso è una riserva, troppo grasso diventa un rischio per la salute. «È esattamente quello che accade con la sindrome metabolica - continua l'esperto - un cortocircuito di obesità, ipertensione e diabete».
 
Il ruolo degli ormoni
Tornando alla ricerca americana, un motivo per credere all'influenza dell'alimentazione risiede proprio negli ormoni e nel loro ciclo. «Le nostre ghiandole - ricorda Berra - producono diversi ormoni. I più importanti per il metabolismo sono insulina e glucagone, che entrano in gioco nel controllo degli zuccheri nel sangue. Poi ci sono ormoni altrettanto importanti, come quelli tiroidei, e ormoni cosiddetti contro regolatori, come gli ormoni prodotti dai surreni che hanno un ritmo di secrezione definito circadiano, vale a dire ciclico e regolare, che non varia di giorno in giorno».

Una chiave di lettura per un metabolismo in tilt arriva da qui. «Ma possiamo anche dire di più - spiega lo specialista - e cioè che se una persona avverte fame improvvisa durante le ore notturne, nonostante un'alimentazione completa, potrebbe essere la spia di qualcosa che non va. Se si tratta di uno strappo “una tantum” il consiglio è quello di non preoccuparsi, ma se il comportamento incontrollato dura più tempo sono molti i fattori, dallo stress a veri stati d'ansia, che possono esserne la causa e che andrebbero riferiti al proprio medico curante o a uno specialista».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


fame notte slaute stress nutrizione alimentazione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®