ABBONAMENTI
Rational
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 17 maggio 2021 | aggiornato alle 23:56| 74967 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI

Ferran Adrià scivola sulla TexturasStriscia lo boccia in chimica

Ferran Adrià scivola sulla TexturasStriscia lo boccia in chimica
Ferran Adrià scivola sulla TexturasStriscia lo boccia in chimica
Pubblicato il 24 marzo 2009 | 18:42

Non si aspettava certo di ricevere la visita di Striscia la notizia Ferran Adrià, il famoso capo chef del ristorante El Bulli a Roses sulla Costa Brava, durante la presentazione del suo nuovo libro in Corso Como 10 a Milano. Ad essere messa in discussione è la presenza di addittivi chimici in cucina

 Max Laudadio (nella foto insieme a Ferran Adrià), l'inviato della nota trasmissione di Canale 5, ha chiesto a Adrià i motivi dell'utilizzo della chimica nella cucina. «La gente - ha incalzato Laudadio - non dovrebbe sapere che si usano additivi chimici nella preparazione dei piatti? Questi ingredienti, quantomeno, non dovrebbero essere indicati nei menu? La texturas (la linea di prodotti per la gastronomia molecolare, ndr) è chimica? Non si dovrebbe parlare di grande medicina anzichè di grande cucina?».

Stringate le risposte dello chef che è sembrato non gradire l'intervento delle telecamere: «Tutto è chimico - ha risposto Adrià - anche lo zucchero o il sale sono chimici!».

è dando un'occhiata al web che scopriamo che in commercio esistono dei veri e propri kit (chiamati Texturas) per sferificare, gelatinare, emulsionare o aerare, addensare e rendere frizzanti o croccanti alimenti non dotati nel loro stato naturale di queste caratteristiche. Gli stessi sono firmati dai fratelli Albert e Ferran Adrià e le note di presentazione riportano chiaramente che gli "elementi contenuti nelle confezioni originali sono naturali e derivano per la maggior parte da alghe marine o da altre piante marine o terrestri." A quanto pare la trasmissione di Antonio Ricci non sembrerebbe essere d'accordo.

Le risposte di Adrià, impegnato nell'autografare il suo nuovo libro, non sono sembrate convincere l'inviato di Striscia la notizia che ha prontamente estratto dalla tasca un documento relativo ad un finanziamento, da parte di un'industria farmaceutica e della Comunità Europea, di un 1 milione e 200mila euro per un progetto che, sembra, abbia interessato lo stesso Adrià. La risposta è stata «è tutta una bugia».

Il video dell'intervista di Striscia la notizia su C6.tv e sotto la nota.

"Como 10. Il più grande chef del mondo, il catalano Ferran Adrià firma copie del suo libro "Un giorno a ElBulli". La coda dei fans è infinita. Tra una dedica e una foto ricordo irrompe la troupe di Striscia la notizia che incalza lo chef sull'uso di addittivi chimici nella sua cucina e circa i finanziamenti ricevuti per un progetto mai avviato. Adrià si difende rispondendo che tutto è chimico, a partire dal sale e dallo zucchero e nega di aver mai ricevuto finanziamenti".


Articoli correlati:
Marchesi: non ho nulla in comune con il "creativo" Ferran Adrià
Qualcuno spieghi al piccolo chimico Adrià che il sale non è chimica...



 

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®