Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 28 marzo 2020 | aggiornato alle 17:48| 64420 articoli in archivio
HOME     BIRRA    
di Piera Genta
Piera Genta
Piera Genta
di Piera Genta

Una rossa dall’aroma maltato
È la birra di Natale Menabrea

Una rossa dall’aroma maltato 
È la birra di Natale Menabrea
Una rossa dall’aroma maltato È la birra di Natale Menabrea
Pubblicato il 22 ottobre 2016 | 10:48

Le birre di Natale hanno origine in Belgio tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento; una tendenza che sta conquistando anche l’Italia. Menabrea ha già pensato alla sua limited edition per il prossimo Natale

Le birre di Natale sono una tradizione del nord Europa, rientrano nella categoria delle birre stagionali, una sorta di birra d’annata, in quanto difficilmente si ripresenta perfettamente uguale a quella dell’anno precedente, in quanto non esistono regole di brassaggio precise, ma sono frutto dello spirito creativo del birraio. La loro origine risale tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento in Belgio, anche se probabilmente l’invenzione della birra di Natale è molto più antica, verosimilmente una evoluzione del wassail, una bevanda fermentata calda dove erano state aggiunte spezie e frutta.

(Una rossa dall’aroma maltato È la birra di Natale Menabrea)

La tradizione belga vede la nascita delle birre di Natale nei piccoli birrifici dei villaggi per consumo familiare, in seguito diventano omaggio per i dipendenti del birrificio e per gli amici del villaggio, mentre, con l’allargarsi del mercato, una strenna natalizia per i clienti più fedeli. Le birre venivano prodotte in estate e commercializzate, come ancora oggi, nei primi giorni d’avvento in concomitanza dell’apertura delle fiere e dei mercatini natalizi, tipici dell’Europa centro settentrionale.

Quello delle birre di Natale non può essere considerato un vero e proprio stile, ma presenta delle caratteristiche che vengono riproposte in quasi tutti i prodotti che si ispirano a questa tipologia: contenuto alcolico elevato, spiccata aromatizzazione ottenuta con l’impiego dei migliori malti e l’aggiunta di speciali sostanze arricchenti quali cannella, coriandolo, miele, castagne, arance amare. Il gusto risulta quindi intenso, sovente speziato, con note di frutta ed evidenti sentori dolci.

Commercializzata per non più di quattro mesi, sta prendendo piede anche in Italia. Per il Natale 2016 Menabrea, il birrificio biellese che proprio quest’anno celebra 170 anni di attività, sta presentando la seconda edizione della sua limited edition, un bottiglione da 2 litri in vetro scuro prodotto in soli 3.500 pezzi, dedicato alle figurine Liebig n. 2 sulla storia della birra “la birra presso gli antichi egiziani” e la consueta confezione Menabrea Christmas Beer contenente 4 bottiglie da 66 cl e 2 calici serigrafati a colori.



L’etichetta riproduce quella storica disegnata da Giorgio Muggiani, pioniere dell’illustrazione pubblicitaria nel 1923, conservata nel Museo della Birra situato accanto allo stabilimento produttivo. Diversa di anno in anno, l’edizione 2016 è una rossa a moderato contenuto alcolico (5,2%), cremosa, dall’aroma maltato, spiccato equilibrio gustativo, profumo intenso che si adatta particolarmente bene alle nostre tavole natalizie.

Con la visita al museo della Birra di Casa Menabrea, che presto sarà aperto al pubblico, ci immergiamo nella passione di una famiglia. Accolti dal simbolo dei mastri birrai, iniziamo un viaggio nella produzione della bevanda: dagli ingredienti principali acqua, quella purissima delle Alpi biellesi, malti italiani e francesi, luppolo proveniente dalle pianure della Hallertau in Baviera e ceppi di lieviti purissimi, ma anche riso e mais a tutti i settori connessi alla produzione, l'arte del bottaio, i recipienti, le etichette e il marketing.

Uwe Eichert (birraio di Birrificio Menabrea)
Uwe Eichert (mastro birraio di Birrificio Menabrea)

Numerosi gli oggetti esposti ed anche le pubblicazioni e i documenti originali, le vignette di Forattini. Su un ripiano anche lo Sbirro, frutto caseario della collaborazione tra Botalla Formaggi e Birra Menabrea. Un originale formaggio prodotto artigianalmente con il latte biellese di Pezzata Rossa di Oropa e Bruna Alpina e birra Menabrea. La stagionatura in cantina naturale per 90 giorni e l’affinamento in torba base di birra contribuiscono a conferire allo Sbirro il suo particolare sapore e a donare il colore paglierino alla pasta.


Birra Menabrea
via Ramella Germanin 4 - 13900 Biella
Tel 015 2522320
www.birramenabrea.com
info@birramenabrea.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Menabrea Natale limited edition birra rossa Belgio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®