Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 04 aprile 2020 | aggiornato alle 17:29| 64620 articoli in archivio
Rotari
Rational
HOME     BIRRA    
di Mariella Morosi
Mariella Morosi
Mariella Morosi
di Mariella Morosi

Mastri Birrai Umbri
Nuovo birrificio restaurato con malteria

Mastri Birrai Umbri 
Nuovo birrificio restaurato con malteria
Mastri Birrai Umbri Nuovo birrificio restaurato con malteria
Pubblicato il 23 settembre 2018 | 10:58

La famiglia Farchioni, con l’ampliamento del suo birrificio artigianale di Gualdo Cattaneo (Pg) Mastri Birrai Umbri, realizza un progetto integrato che unisce tradizione, avanguardia e forte legame con l'Umbria.

L’impianto è stato raddoppiato, con una capacità produttiva di 70 ettolitri giornalieri, mentre il precedente, dismesso e venduto a un’azienda berlinese, era di 35. La produzione annua è così stimata in 25mila, pur con un potenziale di 60mila. La malteria, unica in Italia al servizio di un micro birrificio, ha una capacità produttiva di 960 tonnellate annue nominali ed è in grado di trasformare orzo e frumento in malto anche per altri birrifici.

(Mastri Birrai Umbri a Guardo Cattaneo Nuovo birrificio restaurato e con malteria)

Di fatto, tutta la filiera produttiva è all’interno del territorio umbro garantendo ai consumatori un prodotto 100% locale e made in Italy. Nella produzione brassicola di Mastri Birrai Umbri entrano anche malti speciali, frumenti, luppoli aromatici e legumi tipici dell’Umbria come lenticchie, farro e cicerchie, ingredienti che nei mille ettari di proprietà vengono coltivati, lavorati e trasformati.

Da oltre dieci generazioni, la famiglia Farchioni è impegnata nella produzione e trasformazione delle materie prime in alimenti di eccellenza, tra cui l’olio extravergine di oliva, la farina e il vino. «La nostra - dice Marco Farchioni, ideatore del progetto insieme ai fratelli Giampaolo e Cecilia nonché grande appassionato di birra - è una birra che parte dal campo e arriva al bicchiere per garantire un prodotto autenticamente artigianale, non filtrato né pastorizzato. Con la malteria completiamo la filiera: in Umbria noi coltiviamo l’orzo, ne curiamo la trasformazione in malto e produciamo la nostra birra».

Lo scorso anno è stato anche impiantato un luppoleto sperimentale. Una territorialità questa che rappresenta un importante valore aggiunto. La trasformazione dell'orzo in malto è una fase delicata che avviene nell’impianto disegnato dall’azienda tedesca Kaspar Schultz con una nuova concezione altamente tecnologica e con la consulenza del maltatore Gianfranco Regnicoli.

(Mastri Birrai Umbri a Guardo Cattaneo Nuovo birrificio restaurato e con malteria)

Nella malteria l’orzo viene inumidito per far sì che l’embrione inizi la fase di germinazione per poi proseguire con quella dell’essicazione che definisce l’aroma e il colore del prodotto. Chiude il processo di maltazione un’altra maturazione della durata di circa quattro settimane. A questo punto il malto artigianale è pronto.

«Una birra perfetta racconta la terra da cui proviene», spiega il mastro birraio Michele Sensidoni. Fiore all’occhiello del birrificio è la sala cottura dove il malto, macinato e miscelato con acqua calda, viene filtrato per produrre il mosto che viene poi bollito in appositi tini di acciaio. A questo punto viene aggiunto il luppolo, responsabile tanto del sapore amaro della birra che di molti aromi. Raffreddato il mosto, si aggiunge il lievito che dà inizio alla fermentazione.

L’intero processo si conclude con l’imbottigliamento e la rifermentazione in bottiglia. «Non volevamo solo fare una birra buona - precisa Marco Farchioni - ma volevamo mettere insieme in essa tutta la nostra esperienza di gusto e passione. Abbiamo chiesto al nostro birraio di fare una prova, poi due, poi dieci e non ci siamo fermati finché non siamo stati completamente convinti della sua bontà. Le abbiamo chiamate talmente tanto con i numeri delle cotte che alla fine è stato spontaneo etichettarle alla stessa maniera».

(Mastri Birrai Umbri a Guardo Cattaneo Nuovo birrificio restaurato e con malteria)

Alla presentazione dell’ampliamento del birrificio è seguita una degustazione di birre abbinate ai piatti dello chef Massimo Infarinati. Col Persico del Trasimeno in tempura e chips è stata abbinata la Cotta 21, Birra Speciale Bionda e con la focaccia col ciauscolo la Cotta 50, Speciale Bianca.

Alla Strapazzata di uova biologiche e tartufo estivo è stata accompagnata la Biologica Chiara di frumento, mentre con la Linguina di Campofilone e baccalà la Cotta 37, Birra Speciale Rossa, e infine col Mezzo pacchero con ragù bianco di chianina la Cotta 68, Birra Doppio Malto Bionda.

Con i secondi, pork ribs e Guanciola di Chianina, rispettivamente la Speciale Italian Pale Ale e la Cotta 74 Doppio Malto Scura. Con una selezione formaggi, L’Evoca, Metodo Benedettino e Vinea ed infine con una personale interpretazione della Sacher, una Doppio Malto con fave di cacao.

Prodotte artigianalmente attraverso il metodo dell’alta fermentazione e rifermentazione in bottiglia, non filtrate e non pastorizzate, queste birre sono fresche e piacevoli, hanno un ricco bouquet aromatico, un’alta bevibilità e un corpo morbido e persistente. Il basso contenuto alcolico (compreso tra 4,5 e 7,5%) e l’uso del farro, della lenticchia e della cicerchia, conferiscono alle birre un alto valore nutrizionale.

Le birre Mastri Birrai Umbri sono distribuite nella Grande Distribuzione e nell’Horeca nel formato bottiglia da 750 ml e 300 ml. Il 20% viene esportato in Cina, Regno Unito e Germania, principali mercati esteri di riferimento.

Per informazioni: www.mastribirraiumbri.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


beer birra iat italiaatavola famiglia Farchioni Gualdo Cattaneo Perugia Umbria Mastri Birrai Umbri tradizione avanguardia produzione birrificio luppolo legumi lenticchie farro cicerchie Marco Farchioni iluppoleto orzo Michele Sensidoni cottura mosto imbottigliamento degustazione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®