Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 05 dicembre 2022  | aggiornato alle 23:04 | 90029 articoli in archivio

Grappa Domenis1898, eccellenza friulana

La storia dell’azienda di Cividale del Friuli è emblema di come una materia prima considerata povera si sia evoluta nel tempo fino a diventare un raffinato distillato di dignità pari a molti e più noti prodotti esteri

 
24 settembre 2022 | 12:30

Grappa Domenis1898, eccellenza friulana

La storia dell’azienda di Cividale del Friuli è emblema di come una materia prima considerata povera si sia evoluta nel tempo fino a diventare un raffinato distillato di dignità pari a molti e più noti prodotti esteri

24 settembre 2022 | 12:30
 

Nata come “la Cenerentola degli spiriti”, la grappa ha ora raggiunto la pienezza del suo fascino rivelandosi come la più aristocratica delle essenze, parafrasando quanto scrissero Giuseppe Vaccarini e Cesare Pillon ne “Il grande libro della grappa” edito da Hoepli. Ancora oggi vi sono teorie contrastanti riguardo alle sue origini: secondo alcuni, il suo nome deriva dal termine con cui in Lombardia si identificava il raspo d’uva (“grapa”), ma in realtà i metodi di distillazione applicati al vino per la preparazione dell’acquavite erano nati molto prima, precisamente tra l’VIII e il VI secolo a.C. in Mesopotamia.

Grappa Domenis1898, eccellenza friulana

La storia di Domenis è emblema di come una materia prima considerata povera si sia evoluta nel tempo ottenendo straordinarie sfumature di gusto e regalando un pregiato nettare in grado di affascinare e conquistare per le sue caratteristiche sensoriali. Oltre 120 anni di sapienza e maestria trasmessa nella qualità indiscutibile dei suoi prodotti, in grado di rappresentare appieno l’eccellenza del Made in Italy nel mondo.

Utilizzando un segreto e antico metodo produttivo, nel 1898 Domenis distillava diverse materie prime: vinacce bianche, vinacce nere e frutta. La grappa realizzata viene comunemente già chiamata “storica” per le sue superiori e particolari caratteristiche organolettiche che la differenziano da tutti gli altri distillati del periodo. È proprio in questo anno che i Domenis si stabiliscono a Cividale del Friuli (Ud) e l’avo Pietro Domenis fonda la distilleria che inizia a distribuire i suoi prodotti nel territorio friulano.

Cambia la percezione della grappa, che diventa un prodotto raffinato

Uscendo dai confini di consumo regionale, i prodotti Domenis si affermano progressivamente in tutto il mercato nazionale nell’arco di alcuni decenni. I mutamenti culturali dell’Italia del dopoguerra e degli anni dello sviluppo spostano l’asse della percezione della grappa, da prodotto artigianale a raffinato distillato di dignità pari a molti e più noti prodotti esteri.

Il metodo di distillazione Domenis viene migliorato negli anni grazie ad ingenti investimenti nell’impianto produttivo. Il know how aziendale viene inoltre brevettato: l’impianto ad alambicchi, costituito interamente di rame, ed il metodo discontinuo a vapore diretto a bassa pressione costituiscono il marchio di qualità di un’azienda in continua espansione nel mercato.

Grappa Domenis1898, eccellenza friulana

Credito foto: Andrea Penisto

Domenis si distingue nel mercato dei distillati di alta gamma

Nel 1986 nasce “Storica”: il perfetto connubio tra gradazione alcolica e corredo di aromi fa di questa grappa giovane un prodotto di immediato successo che consente a Domenis di imporsi come leader riconosciuto nel mercato dei distillati di alta gamma. L’azienda continua l’attività di miglioramento della tecnica di distillazione e nascono i primi prototipi delle acquaviti d’uva, recentemente riapprovate al mercato dei distillati.

Silvano Domenis, presidente del Consorzio di Tutela Grappa Friulana nato nel 1975, partecipa attivamente alla stesura del documento che il Consiglio europeo elabora nel 1989 ed è così che l’uso della denominazione “grappa” viene limitato unicamente ai distillati di vinaccia prodotti in Italia.

Nel 1998 l’azienda festeggia i primi 100 anni di attività di distillazione e presenta “Storica Nera”, la sua punta di diamante. Domenis spinge la sua arte creando “Secolo”, una grappa a 60°, omaggio al fondatore Pietro e risultato di una sfida vinta: creare un distillato armonico ed elegante, raffinatissimo e al contempo morbido e vellutato.

Grappa Domenis1898, eccellenza friulana

Credito foto: Andrea Penisto

Cresce l’attenzione al biologico e al bere moderato

Alla fine degli anni ‘90, inizia a crescere in Italia la sensibilità per una vita più sana e sostenibile e Domenis, particolarmente vicina e attenta a questo aspetto, comincia a utilizzare anche vinacce di uve provenienti da agricoltura biologica per realizzare le sue grappe. Nasce la Linea Biologica di Domenis, una produzione realizzata grazie alla collaborazione con selezionati fornitori di vinacce certificati, e i prodotti kosher, ottenuti secondo le antiche regole della religione ebraica.

La modifica delle normative relative alla guida su strada e le rinnovate esigenze del consumo portano all’aumento della domanda di prodotti di più moderato grado alcolico. È proprio così che le Monodosi Tascabili di Domenis rinnovano l’immagine del packaging dei distillati: le confezioni da 5 ml diventano un must per chi desidera l’agilità della qualità. Mentre con la nascita di “Futura”, nelle versioni giovane e riserva, Domenis interpreta il nuovo trend nei gusti dei consumatori: distillati dal moderato tenore alcolico contraddistinti da impeccabile qualità.

 

Nuovo corso all’insegna dell’alta qualità e dell’innovazione

Il 2016 segna l’inizio di un nuovo corso per lo storico marchio Domenis® e per la prestigiosa distilleria di Cividale del Friuli, che torna protagonista del mercato dei distillati di alta qualità come “Domenis1898 srl”. Un nuovo corso nel solco della continuità e della tradizione, a tutela e valorizzazione di quel patrimonio di sapienza e di cultura distillatoria ultracentenaria della famiglia Domenis, ma con lo sguardo rivolto al futuro: nuovi prodotti, nuovi mercati, nuove sfide.

Il perfetto connubio fra tradizione e innovazione ha infatti permesso di soddisfare i palati più esigenti e di dar vita non solo alle migliori grappe italiane - prodotti quali Storica®, Secolo, Domenis® Gold Edition, Special Edition Picolit e Futura - ma anche ad alcuni gin, tra cui “Cividât”, il gin a 42° che esprime al meglio le particolarità del territorio di Cividale del Friuli, e liquori quali Storica Amaro, Storica Verde e Storica Sambuca, tutte eccellenze riconosciute.

Per il 120° anniversario dalla nascita dell’azienda viene presentata “LA120”, subito pluripremiata, così come “I Tre Re”, preziose grappe invecchiate barricate incoronate “Sovrane” indiscusse della produzione Domenis1898.

Nuovi prodotti per il bere miscelato e bottiglie da collezione

Dall’esperienza ultracentenaria di Domenis1898 nasce inoltre “Trittico”, la linea composta da prodotti premium dedicata soprattutto alla mixology. L’equilibrio degli elementi per la perfezione del gusto ha permesso di ottenere “Bergamot”, un liquore intenso e fruttato dall’aroma fresco e gradevole, e “Queen Mary”, l’amaro ottenuto dall’estratto di semi di Cannabis sativa selezionati, ma anche “Domaz”, l’amaro a zero alcol, e gli ultimi arrivati, i Vermut Ros, Blanc e Rosé, già tanto amati dai bartender.

Qualità e consapevolezza nel rispetto dell’ambiente si riflettono poi nelle referenze Bio, arricchite dall’ineguagliabile “Storica Nera Bio”, e in “Vegan”, la linea di prodotti vegani e biologici certificati da Vegan Society e Ccpb: la Grappa, distillato dal gusto unico, Hazel e Cocoa, le creme vellutate, cremose e delicate, e Blueberry, il delizioso liquore al mirtillo.

Infine, Storica®, disponibile anche in versione Barrique Millesimata, è celebrata dal talento di Romina Dorigo in un set di sei bottiglie, autografate e numerate, in edizione limitata, tutte da collezionare: l’esclusiva Enoteca Collection è in vendita nelle migliori enoteche e sull’e-shop dell’azienda (shop.domenis1898.com).

 

Domenis1898
via Darnazzacco 30 - 33043 Cividale del Friuli (Ud)
Tel 0432 731023

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Webinar Algida


Molino Braga