Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 26 novembre 2022  | aggiornato alle 10:52 | 89789 articoli in archivio

Vitello d’Oro, il pesce secondo il ristorante più antico di Udine

Dal 1849 offre alla sua clientela sempre più esigente e cosmopolita, una cucina di altissimo livello. Antico sì, ma l’interno sorprende con un design sobrio e contemporaneo. In cucina Massimiliano Sabinot

 
02 ottobre 2022 | 15:30

Vitello d’Oro, il pesce secondo il ristorante più antico di Udine

Dal 1849 offre alla sua clientela sempre più esigente e cosmopolita, una cucina di altissimo livello. Antico sì, ma l’interno sorprende con un design sobrio e contemporaneo. In cucina Massimiliano Sabinot

02 ottobre 2022 | 15:30
 

Qual è il ristorante più antico di Udine? È il Vitello d’Oro che dal 1849 offre alla sua clientela sempre più esigente e cosmopolita, una cucina di altissimo livello. Antico sì, ma l’interno sorprende con un design sobrio e contemporaneo e, a discapito del nome, è il pesce la specialità della casa.


Stile glamour e contemporaneo

Lo stile glamour e accogliente è in perfetta sintonia con la filosofia della cucina, il cui stile e gli spazi, sono resi indimenticabili da un recente lavoro di ristrutturazione che ha portato alla luce dettagli storici prima nascosti e ha arricchito il locale con nuove note di contemporaneità e tradizione.


Portavoce di un mondo di contrasti, proprio come lo è la regione Friuli-Venezia Giulia, Vitello d’Oro è un luogo da scoprire in tutte le stagioni: d’inverno abbracciati dal calore del camino acceso, d’estate immersi nell’ambiente fresco e ricercato del dehor esterno, gioiello rarissimo nel centro cittadino.


Una storia di famiglia

Dal 1987, la famiglia Sabinot accoglie i suoi ospiti nella splendida corte del centro cittadino. Ma il legame della famiglia con il ristorante nasce già nel 1964, quando Antonio Sabinot arriva come cameriere in quello che era “il locale del pesce di Udine” e che poi, insieme alla moglie Gigliola, sarebbe diventato il suo Vitello d’Oro.

Massimiliano e Gianluca Sabinot  Vitello d’Oro, il pesce secondo il ristorante più antico di Udine

Massimiliano e Gianluca Sabinot


Nel 1991, i figli Massimiliano e Gianluca ne colgono l’eredità, l’uno come chef (membro di Euro-Toques Italia), l’altro come maître di sala. Sempre nel rispetto delle caratteristiche dei luoghi, del tempo e della storia del locale stesso.


La cucina: inno al pesce

Il menu di Vitello d’Oro mantiene la tradizione marinara del locale, con qualche proposta di piatti friulani rivisitati che raccontano particolarità e differenze del territorio. Etichette italiane e internazionali, con immancabili vini locali, accompagnano le specialità alla carta e tutti i piatti del menu degustazione, valorizzandoli.


È così che a tavola, si sperimentano profumi e aromi nuovi in ogni assaggio, ogni sorso e in ogni momento dell’anno. Tra i piatti in carta, da non perdere il Risotto allo sclopit (silene), code di gamberi e la sua bisque e i Cjarsons della tradizione (Agnolotti di patate con erbe, ricotta e salsiccia affumicata). Tra i secondi: il Fritto misto di pesce azzurro, gamberi, seppie e calamari e riduzione di aceto o la Tagliata di manzo. Si chiude in dolcezza con Un babà per Nonino (un insolito babà con la grappa Chardonnay barrique di Nonino, crema alla vaniglia e lamponi) e il Tiramisù con savoiardo fatto a mano e senza farina, bagnato con caffè espresso.

Vitello d’Oro
Via Erasmo Valvason 4 - 33100 Udine
Tel 0432 508982

© Riproduzione riservata STAMPA

 



Prugne della California

TuttoFood 2022