Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 26 gennaio 2022 | aggiornato alle 07:07 | 81300 articoli in archivio

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Dal 25 febbraio al 5 marzo 2022 Roncalli Viaggi, insieme a Beachcomber Resorts & Hotels e Italia a Tavola (Check-In), propone una vacanza unica nel suo genere in una delle isole più eclettiche dell’Oceano Indiano

11 settembre 2021 | 09:30

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Dal 25 febbraio al 5 marzo 2022 Roncalli Viaggi, insieme a Beachcomber Resorts & Hotels e Italia a Tavola (Check-In), propone una vacanza unica nel suo genere in una delle isole più eclettiche dell’Oceano Indiano

11 settembre 2021 | 09:30

Una straordinaria esperienza sensoriale di viaggio all’insegna del gusto eccellente, realizzata in esclusiva per i lettori di Italia a Tavola. “Cucina d’autore a... Mauritius” nasce da un’idea condivisa da Check-In (nuovo progetto editoriale di Italia a Tavola) e Roncalli Viaggi, da sempre punto di riferimento nell’organizzazione di esperienze di viaggio sartoriali, in collaborazione con Beachcomber Resorts & Hotels, gruppo alberghiero leader a Mauritius, una delle isole più eclettiche dell’Oceano Indiano.

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Un viaggio arricchito dalla cucina d’autore di Luca Marchini

Una settimana (dal 25 febbraio al 5 marzo 2022, con arrivo in Italia il 6 marzo) dedicata alla scoperta dell’isola o al massimo relax, allo Shandrani Beachcomber Resort & Spa, con un fil rouge che vede protagonista il cibo d’autore grazie alla presenza di un ospite d’eccezione, Luca Marchini, membro di Euro-Toques Italia e cuoco del ristorante L’Erba del Re a Modena (1 stella Michelin), che dal 2003 non è soltanto un ristorante, ma un laboratorio dove poter sperimentare i molteplici “concetti e racconti del cibo” ed esprimere quella che è l’essenza della sua arte culinaria: equilibrio, rispetto e valorizzazione della materia prima.

Secondo lo chef stellato, «ogni elemento del piatto ha un’identità riconoscibile, al servizio degli altri ingredienti. L’impegno di ogni “boccone” è di restituire al palato la varietà di sapori in un insieme armonico e calibrato». L’infinità dei linguaggi del cibo e la sua forza empatica, attrattiva e rigenerativa sono da sempre gli elementi che ispirano e contraddistinguono il modo di interpretare e vivere la cucina di Luca Marchini.

La tradizione emiliana si fonde con la cucina sperimentale

Aretino di origine, sposato con Antonella e padre di tre vivacissimi figli, da quando aveva 17 anni vive a Modena, città di cui ha assorbito la forte identità culturale e gastronomica. Un’identità che ancora oggi lo ispira divenendo continuo stimolo nella creazione di codici narrativi diversi, che reinterpretano gli ingredienti in una chiave completamente personale. Marchini ha fatto della cultura gastronomica emiliana e della forte vocazione alla cucina sperimentale uno stile di vita, un mestiere e un’espressione di crescita personale.

Luca Marchini In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Luca Marchini

«La mia “cotta” per il cibo ha radici lontane - confida lo chef - da bambino volevo fare l’inventore, ma crescendo mi sono reso conto che i miei strumenti di creazione si trovavano in cucina. L’ho appreso osservando le mani esperte ed appassionate di mia madre, ma soprattutto soffermandosi sull’estasi e il coinvolgimento che il cibo provocava sui miei sensi e nella mia mente. Un piacere che sentivo di voler condividere con gli altri. Un piacere che è diventato il mio mestiere».

Ogni piatto arriva a racchiudere sottili messaggi sensoriali, dialoghi silenziosi che il palato deve imparare a interpretare lentamente, senza fretta. «Condividere, interpretare, ascoltare e assaporare con attenzione... Il palato, anche quello già sensibile per sua natura, deve essere istruito. L’allenamento sensoriale è un percorso dovuto all’arte culinaria, come a qualunque alta forma d’arte, perché la sensibilità del gusto è lo strumento che permette di godere delle emozioni più intense ad ogni boccone».

Quella di Luca Marchini è insomma una cucina che si nutre del suo vissuto, della sua sensibilità ma anche del confronto continuo, lo stesso che ha fatto incrociare la sua strada con quella di altri grandi nomi della cucina tra i quali Massimo Bottura, Bruno Barbieri e Jean-Louis Nomicos.

Conserve per asporto e delivery e nuovo menu della ripartenza

Nemmeno la pandemia e le conseguenti chiusure del ristorante, rimasto fermo per sei mesi, hanno rallentato la creatività e la voglia di fare dello chef, che ha proposto le sue conserve tramite il portale Bottega Da Re. «Abbiamo vissuto un periodo nero che ci ha messo a dura prova - ricorda Marchini - sei mesi di chiusura sono veramente tanti, ma in tutto questo tempo non siamo stati fermi e ho creato una linea di prodotti con un obiettivo ben preciso: entrare nelle case delle persone attraverso il cibo. È stato il modo per continuare quello che stavamo facendo, con il nostro know how che è finito all’interno di conserve spedite ai nostri clienti, che non abbiamo mai abbandonato, proponendo piatti da asporto e delivery, con risultati straordinari. Di fatto abbiamo cercato e trovato nella quotidianità un modo di approcciare la gente e la nostra clientela. Tutto questo ci ha dato una grande carica, tanto che a giugno abbiamo proposto un menu della ripartenza con sei portate tutte nuove».

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Fervono i preparativi per l’avventura a Mauritius

E adesso all’orizzonte c’è una nuova avventura con il progetto “Cucina d’autore a... Mauritius”. «Sto già pensando al menu, che non ho ancora deciso - rivela Marchini - anche se è chiaro che non mancherà il pesce. Inoltre porterò sull’isola le interpretazioni dei miei piatti storici, che ho avuto e ho tuttora in carta. Insieme alle influenze del territorio emiliano e modenese, cercheremo in questa joint venture di far nascere una cucina a 4 mani tra la mia figura e la terra che mi ospiterà».

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

L’ospitalità firmata Beachcomber regala agli ospiti momenti indimenticabili

Mauritius è l’isola ideale per vivere il favoloso binomio gourmet-relax, grazie alle sue caratteristiche naturali e la gamma infinita di attività sportive che si possono praticare. Nel nome Beachcomber Resorts & Hotels è racchiuso tutto l’universo e la filosofia del gruppo, ovvero di colui che, camminando lungo la spiaggia, scopre i tesori lasciati dal mare sulla sabbia, illuminandosi di fronte a tanta bellezza. La società è pioniera dell’ospitalità a Mauritius, pienamente consapevole dell’immenso dono che la natura ha concesso ai suoi ospiti in una delle isole più suggestive dell’Oceano Indiano. L’ospitalità firmata Beachcomber coltiva l’arte della bellezza in tutte le sue sfaccettature e ha creato una collezione di resort che regalano agli ospiti momenti indimenticabili. Le strutture, ulteriormente valorizzate dalla qualità del servizio, rispettano la natura dei luoghi, in modo da trasmetterli intatti alle generazioni future.

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Shandrani Beachcomber Resort & Spa

Situato nell’incontaminata regione nel sud di Mauritius, lo Shandrani Beachcomber Resort & Spa è un 4 stelle Superior con sistemazioni eleganti immerse in un’atmosfera decisamente frizzante. Disteso su una penisola privata incorniciata dal Parco Marino di Blue Bay, il resort ha tre diverse spiagge mozzafiato tutte da scoprire. Un breve tragitto in barca porta i visitatori ad immergersi nella natura vergine della riserva di Ile aux Aigrettes. Per quanto riguarda lo sport e il tempo libero, il resort offre una vasta gamma di attività di terra e di mare per i suoi ospiti, incluso lo sci d’acqua e un campo da golf pitch & putt a 9 buche (oltre all'accesso privilegiato anche all'Avalon Golf Club, un 18 buche a poca distanza dal resort), la scuola di vela e un centro diving.  E per chi allo sport vuole abbinare anche momenti di puro relax, la sua spa in stile tropical chic è una sorta di oasi nell’oasi. Il direttore dello Shandrani Beachcomber è italiano e sarà a completa disposizione degli ospiti per esaudire i loro desideri per trascorrere una vacanza indimenticabile all’insegna di relax & sport circondati da una natura travolgente.

In vacanza a Mauritius, a tavola con Luca Marchini

Marchini in cucina insieme a Mooroogun Coopen

L’executive chef, Mooroogun Coopen, presidente della Mauritius Chefs Association, sarà il compagno di brigata perfetto per Marchini, che durante la settimana dal 25 febbraio al 5 marzo 2022 (con arrivo in Italia il 6 marzo), firmerà due cene stellate con menu studiati appositamente per diventare il punto d’incontro tra Italia e Mauritius, esaltando i prodotti unici di entrambi i Paesi, per un’esperienza culinaria inimitabile. Gli ospiti potranno inoltre partecipare ad un corso per apprendere i “trucchi del mestiere” direttamente dallo chef Marchini, cercando di carpire i segreti della sua cucina, ricevendo anche uno speciale attestato di partecipazione autografato ed unico.

Rinasce il Saigon, elegante angolo di Vietnam a Milano

Tanti modi per personalizzare la vacanza

Nel caso in cui la cucina d’autore non bastasse per convincervi a partire per Mauritius, sappiate che la settimana riserverà diverse sorprese in grado di soddisfare le più varie aspettative. Dalla possibilità di sperimentare una gamma infinita di sport (golf, kayak, windsurf, vela, tennis, beach volley...), a cimentarsi in un corso di barman per poi stupire a casa gli amici con cocktail esotici a base di rum, ad esplorare l’isola scegliendo una delle tante escursioni naturalistiche proposte dal resort o quelle che vi permetteranno di conoscere alcuni degli aspetti più caratteristici della cultura e delle tradizioni mauriziane.

Per chi, oltre alle delizie dello chef Marchini, desidera invece una vacanza all’insegna di sole, mare e food, allo Shandrani Beachcomber la scelta tra i suoi sei ristoranti si trasforma in un itinerario che passa dall’internazionale all’italiano, fa tappa (per non sentirsi troppo in colpa) all’healthy, senza tralasciare il mauriziano “doc”, con una full immersion nei frutti di mare a chilometro zero, per poi chiudere con una digressione in Thailandia. Che dire? Forse una settimana non sarà sufficiente!

PRENOTAZIONI ENTRO E NON OLTRE IL 10 GENNAIO c/o Roncalli Viaggi
Tel 035 225501 - info@roncalliviaggi.it
QUOTA PER PERSONA (ADULTO) “ALL INCLUSIVE” in camera doppia: 2.290 euro
Assicurazione annullamento, incluso Covid: 90 euro per persona
Programma dettagliato al link: https://iat.pub/2YbuO8J

Per informazioni: www.roncalliviaggi.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali