Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 15 novembre 2019 | aggiornato alle 19:24| 62047 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     EDITORIALI    
di Alberto Lupini
direttore
Alberto Lupini
Alberto Lupini
di Alberto Lupini

Anche a tavola
si può salvare la Terra

Anche a tavola 
si può salvare la Terra
Anche a tavola si può salvare la Terra
Pubblicato il 07 ottobre 2019 | 15:54

La sostenibilità e il rispetto dell'ambiente sono temi che oggi sono determinanti in tutto il mondo. Dalle cucine italiane ed internazionali possono arrivare messaggi e azioni che possono aiutare a risolvere il problema

Impegnarci per salvaguardare l’equilibrio ambientale della Terra forse è ancora possibile, ma dobbiamo farlo partendo tutti dai piccoli gesti coi quali possiamo condizionare le decisioni delle grandi imprese e dei Governi da cui dipende il futuro di un pianeta sull’orlo di un baratro, in cui inquinamento e surriscaldamento mettono in forse la nostra stessa sopravvivenza. Usare sempre meno plastica (e recuperare e riciclare quella da usa e getta) sarebbe ad esempio già una svolta importante se pensiamo che ogni anno negli oceani ne scarichiamo milioni di tonnellate, mettendo a rischio la sopravvivenza di almeno un quarto delle specie animali, molte delle quali servono alla nostra alimentazione.

Il recupero delle tradizioni in cucina è una risposta all'esigenza di salvaguardare il Pianeta (Anche a tavola si può salvare la Terra)
Il recupero delle tradizioni in cucina è una risposta all'esigenza di salvaguardare il Pianeta

Ci sono già comportamenti virtuosi che sono esempi concreti di come ognuno di noi può fare la sua parte: i bambini che fanno a gara per pulire le spiagge calabresi; la corretta raccolta differenziata dei rifiuti; la messa al bando di bicchieri, cannucce o stoviglie in plastica non riciclabile in alcuni locali notturni milanesi. Ma occorre fare molto di più e più in fretta se vogliamo dare un futuro più sicuro alle nuove generazioni che non possono contare solo sulle parole di Greta. Una spinta importante in questa direzione può venire dal mondo dell’agroalimentare che, fra tecniche di produzione (il biologico in primis) e di lavorazione (pensiamo agli impianti di cottura o conservazione a sempre più ridotto impatto ambientale), già oggi presenta esempi concreti di successo, soprattutto in Italia, di quella green economy che in tanti oggi vorrebbero applicare in una logica di economia circolare, dove lo spreco non esiste e tutto viene riutilizzato. Fa impressione che in Europa finiscano nei rifiuti 8 milioni di tonnellate di cibo perché si sono superate le date di scadenza!

In questa logica un apporto importante, per molti versi fondamentale, può venire dal mondo dei cuochi grazie all’esempio che possono dare. Dimostrazioni concrete di quanto si può fare anche partendo dalla tavola lo ha dato ‘Nnumari, la tre giorni di dibattiti ideata dal bistellato Pino Cuttaia con cui ricercatori, opinionisti, cuochi e produttori si sono confrontati in Sicilia su come agire concretamente per salvare il Mediterraneo, il secondo habitat al mondo per ricchezza di biodiversità, dopo le Ande, che è oggi seriamente a rischio per l’aumento delle temperature, per l’inquinamento, per tecniche di pesca industriali devastanti e per una sbagliata gestione dei flussi turistici. Solo uno sforzo unitario di tutti i Paesi interessati può salvare il mare nostrum, ma occorre un grande lavoro di condivisione: cultura e imprese deve lavorare insieme. E il cibo, con i suoi intrecci storici, è uno strumento fondamentale per capirsi. A partire magari dall’uso di specie animali o vegetali non a rischio di estinzione, condividendo politiche di alimentazione più attente all’ambiente.

Se il Mediterraneo può guarire, c’è la speranza che lo si possa fare anche per il resto del mondo, ma facciamo tutti i primi piccoli passi: usiamo meno plastica e scegliamo i prodotti delle aziende più ecocompatibili.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cucina cuochi chef nnumari mediterraneo sostenibilita ecologia rispetto per lambiente cibo alimentazione Pino Cuttaia Alberto Lupini Greta Greta Thunberg

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

TUTTI GLI EDITORIALI


Loading...


Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).