Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 14 dicembre 2019 | aggiornato alle 20:42| 62568 articoli in archivio
HOME     EDITORIALI    
di Alberto Lupini
direttore
Alberto Lupini
Alberto Lupini
di Alberto Lupini

La ripresa dell’economia
ora è nelle mani del “Capitano”

La ripresa dell’economia 
ora è nelle mani del “Capitano”
La ripresa dell’economia ora è nelle mani del “Capitano”
Pubblicato il 27 maggio 2019 | 18:43
Riavvio dei lavori della Tav e dei tanti cantieri fermi. Riduzione delle tasse attraverso la Flat Tax. Potenziamento del pacchetto sicurezza. A scrutinio delle elezioni europee ancora in corso, l’unico vero vincitore (caso raro nella storia della politica italiana) ha dettato con chiarezza quale dovrà essere l’agenda dell’attuale Governo. Il “Capitano” Matteo Salvini ha escluso (almeno per ora) di volere poltrone o nuovi incarichi, ma le condizioni che ha posto al premier Conte e ai 5 Stelle con cui ha stipulato il famoso contratto su cui si regge l’esecutivo, sono un diktat a cui non possono sottrarsi, pena la fine dell’accordo giallo-verde.

Matteo Salvini (La ripresa dell’economia ora è nelle mani del Capitano)
Matteo Salvini

Forte dei quasi 3 milioni e mezzo di voti guadagnati rispetto alle politiche dell’anno scorso, la Lega può ora fissare condizioni a cui Luigi Di Maio e i suoi (che hanno lasciato sul campo oltre 6 milioni di voti...) potranno solo opporre il peso dei loro parlamentari, ma un eventuale braccio di ferro non potrebbe che portare ad elezioni anticipate e alla fine dell’esperienza governativa dei pentastellati.

Ora Salvini è il dominus indiscusso della politica italiana e se vuole restare tale (l’elettorato italiano sta dimostrando una elevatissima volatilità) non può non dare corso a quegli interventi assolutamente necessari per rilanciare l’economia italiana. Gran parte dei quali non a caso avversati proprio dai partner di Governo che proprio per questo hanno perso il loro appuntamento con la storia...

I migranti e la sicurezza sono due dei temi su cui Salvini ha impostato le sue campagne elettorali, ma non può non rendersi conto che gli italiani lo hanno premiato non per evitare qualche salvataggio in più o in meno in mare, ma per quella politica “del fare” con cui lui e i suoi uomini si sono presentati in questi mesi. E gli italiani ora chiederanno di vedere i fatti...

E non caso la Tav sarà il primo banco di prova della possibilità di mantenere fede agli impegni presi. Anche perché il fronte “no Tav” nel solo Piemonte ha portato a un risultato dei 5 Stelle ancora più basso che nella media nazionale. Ma insieme all’alta velocità e allo sblocco dei cantieri, i politici della Lega dovranno guardare con attenzione al collocamento internazionale dell’Italia evitando di rinchiuderci in frontiere nazionali, collaborando con gli altri partner di un’Europa che ha dimostrato di saper resistere all’onda dei sovranisti e che ora dovrà cambiare registro.

Per quanto riguarda alcuni interventi urgenti, ci permettiamo di sottolinearne 3 che sono emblematici riguardo la possibilità di cambiare davvero le cose nel nostro mondo: tutelare con nuove norme l’attività degli esercizi pubblici, in particolare dei ristoranti, secondo l’appello rivolto dalla Fipe dopo l’assurda decisione del consiglio di Stato che ha equiparato kebab e gelaterie senza servizio al tavolo ai ristoranti; ripristinare al più presto per il mondo dell’Horeca i voucher che sono uno dei più gravi errori compiuti dai Governi del Pd prima e da Di Maio poi; dare immediato corso ai piani di eliminazione degli ulivi colpiti dalla xylella in Puglia e farla finita una volta per tutte con le criminali stupidaggini di 5 Stelle e finti ambientalisti che hanno finora condannato a morte la metà degli uliveti pugliesi, mettendo a rischio l’intero sistema nazionale. Anche questo è un modo coerente per stare in Europa e puntare su un turismo di qualità come opportunità di crescita.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


elezoni elezioni europee voto Lega Matteo Salvini movimento 5 stelle Luigi Di Maio Giuseppe Conte governo governo giallo verde parlamento europeo Tav sicurezza flat tax sblocca cantieri campagna elettorale

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

28/05/2019 17:25:24
2) La centralità del turismo
Gent.le signor Gesue

in verità il vicepremier Salvini non ha fatto nessuna dichiarazione esplicita sul turismo.
Sono io che mi sono permesso di ricordare al nuovo uomo forte della politica italiana la centralità di questo settore e l'urgenza di alcuni provvedimenti simbolo.
Riguardo invece alla competenza, questa è più che mai indispensabile.
E in proposito aggiungo che al momento abbiamo un Ministro che, forse per la prima volta, sa di cosa si parla a proposito di turismo. Così come si può dire del neo presdiente di Enit

 
Alberto Lupini

28/05/2019 17:13:13
1) NON E' CHE.....
SCUSI EGR. DIRETTORE, NON E' CHE SI DOVEVA ASPETTARE L'ENDORSEMENT DI SALVINI PER AVERE DELLE IDEE PIU' CHIARE SULLO SVILUPPO DEI VARI SETTORI DEI SERVIZI COLLEGATI AL MONDO TURISMO, CHE CREDO LEI ABBIA DIMENTICATO CLAMOROSAMENTE DI CITARE NEL SUO "COMMENTO".....PERCHE' SENZA POLITICA SUL TURISMO NON CI SARA' SICURAMENTE SVILUPPO MENTALE PER GLI ITALIANI.... NON E' LA POLITICA DEL FARE, MA BENSI' SARA'' LA COMPETENZA DELLE PERSONE PIAZZATE NELLE STANZE DEI BOTTONI CHE CI POTRANNO FAR CAMBIARE PASSO! SALUTI
GESUE VASILE


ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

TUTTI GLI EDITORIALI


Loading...


Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).