Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 24 settembre 2022 | aggiornato alle 18:15| 88075 articoli in archivio

La Locanda di Piero compie 25 anni Un menu di classici da Renato Rizzardi

Domenica 25 giugno alla Locanda di Piero di Montecchio Precalcino (Vi) il cuoco Renato Rizzardi organizza un evento per raccontare la sua storia attraverso la degustazione dei piatti che hanno decretato il suo successo

 
20 giugno 2017 | 15:34

La Locanda di Piero compie 25 anni Un menu di classici da Renato Rizzardi

Domenica 25 giugno alla Locanda di Piero di Montecchio Precalcino (Vi) il cuoco Renato Rizzardi organizza un evento per raccontare la sua storia attraverso la degustazione dei piatti che hanno decretato il suo successo

20 giugno 2017 | 15:34
 

Di Renato Rizzardi, tutto si può dire fuorché sia una meteora. Dal 1992, infatti, dopo oltre 10 anni trascorsi tra blasonati fornelli del panorama nazionale e internazionale (dal “San Domenico” di Imola al “Donatello” di San Francisco giusto per citarne un paio) Renato Rizzardi è alla guida del suo ristorante “La Locanda di Piero” di Montecchio Precalcino (Vi).

La Locanda di Piero fa 25! Da Rizzardi un menu coi suoi classici

In un periodo storico in cui parannanze e padelle invadono il piccolo schermo creando una sovraesposizione mediatica di chef e affini, ecco una voce fuori dal coro, quella di Renato Rizzardi, uno chef che ha fatto parlare di sé da 25 anni grazie ai suoi piatti: perché per lui il set è sempre stato il suo ristorante e la cucina il suo posto. Assieme a Sergio Olivetti, responsabile di sala e sommelier, da sempre propone una succulenta cucina di sostanza e forma, non legata a mode passeggere, il cui segno distintivo è la vera e reale cura delle materie prime: Renato Rizzardi, infatti, è ancora uno stoico cuoco artigiano che ama realizzare i propri piatti lavorando tutti gli ingredienti “dall'inizio alla fine”, evitando, pertanto, l'utilizzo di materie “pre-lavorate” che hanno subito precedenti trattamenti e/o manipolazioni.

Ecco perché “La Locanda di Piero” è da 25 anni un costante punto di riferimento nello scenario berico culinario, dove lo chef nel tempo si è fatto amare per integrità dei piatti e garbo professionale. Sono passati 5 lustri da quel 1992 e oggi Renato e Sergio, uniti dalla professione e anche da recente Unione Civile, desiderano testimoniare questo anniversario con “25” serata organizzata per il giorno 25 giugno, che racconterà i 25 anni di storia de “La Locanda di Piero” attraverso la degustazione dei piatti che hanno decretato il suo successo.

Eccoli:

  • Le origini della storia - Misticanza di nervetti, rucola e fagioli borlotti
  • Ever Green - La nostra nizzarda, ventresca di tonno cotto a bassa temperatura con patate
  • cornette, fagiolini e olive nere
  • La tradizione del veneto rivisitata - Pralina baccalà con chutney di mango e peperone rosso
  • I miei sapori - Tartara di manzo con cous cous vegetale all’acqua di pomodoro e burrata
  • L'amore per il classico e il territorio - La parmigiana di melanzane e asiago con gazpacho
  • Un mio capolavoro - Mc trota con la miglior ketchup del mondo
  • Il futuro del piatto veloce - Il club sandwich con pollastra affumicata e maionese all’aglio

Accanto al menu di piatti storici, non mancherà una testimonianza dell'innato amore di Renato Rizzardi verso un vanto tutto italiano ovvero la pasta come primo piatto: sarà allestito per l'occasione uno speciale corner dove Renato testimonierà l’“Evoluzione della mia pasta da 10 uova ad oggi” realizzando al momento per tutti i partecipanti il suo piatto “Tortelloni alla fonduta di Asiago”.

La serata sarà scandita da un programma ben definito, tra cui un momento dedicato alla presentazione
della biografia di Renato Rizzardi “Moto Perpetuo - Alla Ricerca del piatto perfetto!” condotta dal giornalista Antonio Di Lorenzo, autore della prefazione, da sempre testimone della coerenza culinaria di Renato Rizzardi. Per l'occasione sarà possibile acquistare il libro e l'intero ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione “Città della Speranza”.

Non solo cucina, ma La Locanda di Piero aprirà le porte anche ad amici partner per la degustazione di vini, birre, salumi, formaggi, dolci e distillati, allestendo 2 banchi dedicati alla divulgazione del valore artigiano con cui sono realizzati i loro prodotti. Saranno presenti per I tavoli della cultura enogastronomica.

  • Birrificio Il Maglio con le birre artigianali
  • Cantina Fongaro e i suoi Spumanti Metodo Classico
  • Macelleria Nogara e i salumi della tradizione
  • La Capreria e i suoi inimitabili formaggi di capra
  • Pasticceria Loison con il dolce gusto che fa storia
  • Distilleria Schiavo e lo spirito di aperitivi e distillati
  • e per I tavoli della divulgazione enogastronomica
  • Ristoranti che passione il network che seleziona le buone tavole di Veneto e Lombardia
  • Fanceat il portale che consegna a casa i menu di Ristoranti Stellati e Gourmet

Per informazioni: lalocandadipiero.it

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Hotel - Fiera Bolzano 2022

deGusto

Menu