Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 09 agosto 2020 | aggiornato alle 13:06| 67145 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     EVENTI     MANIFESTAZIONI
di Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
di Federico Biffignandi

Bergamo, il Casoncello e il turismo
La città si unisce nel segno del cibo

Bergamo, il Casoncello e il turismo 
La città si unisce nel segno del cibo
Bergamo, il Casoncello e il turismo La città si unisce nel segno del cibo
Pubblicato il 08 maggio 2019 | 15:40

Se è vero che il cibo è un efficace mezzo per promuovere un territorio allora il Casoncello è un emblema di questo processo. L’evento “De Casoncello” ne è consapevole e punta forte su questo concetto.

La 4ª edizione della manifestazione bergamasca (in programma in Città Alta dal 10 al 12 maggio) infatti, coinvolgerà più che mai tutte le paste ripiene realizzate con ingredienti prodotti nel territorio bergamasco. Il casoncello dunque rimane il re indiscusso della bergamasca, se non altro per il fatto che sia la pasta ripiena più antica (la sua prima apparizione risale al 13 maggio 1386), ma attorno al suo regno sono sorte altre ricette altrettanto golose, altrettanto valide e capaci di fare da scrigno ad un mix di ingredienti tipici del territorio.

(Bergamo, il Casoncello e il turismo La città si unisce nel segno del cibo)

Ed è proprio nello scrigno che sta il senso del legame tra cibo e territorio. La ricetta prevede, tra gli altri ingredienti, noce moscata, cannella, pepe bianco, uvetta e altre spezie che raccontano le influenze giunte fino all’attuale Bergamo nel corso del tempo. Da qui l’idea di promuovere un territorio intero al fine di agire in maniera efficace anche sul turismo che a Bergamo sta crescendo a dismisura. L’aeroporto sì, le Mura Venete anche, ma una buona parte l’ha fatta il cibo, tra cui i casoncelli, appunto.

(Bergamo, il Casoncello e il turismo La città si unisce nel segno del cibo)

Il clou della tre giorni è senza dubbio venerdì. Dalle 19 alle 22 lungo il corso principale di Città Alta si svolgerà “Street Casoncello”. Una ventina di ristoranti - uniti e questo è un altro bel segnale - allestiranno 10 postazioni dove verranno serviti casoncelli appena preparati secondo i sacri crismi della tradizione. Inoltre, sotto ai portici di Palazzo della Ragione, lo stesso piatto si potrà degustare in una postazione fissa da 60 posti che rimarrà allestita fino a domenica pomeriggio.
Sarà questo uno dei fulcri della manifestazione perché qui si svolgerà “I casoncelli della solidarietà” domenica 12 maggio dalle 12 alle 15; la gara di chiusura delle paste ripiene” sabato alle 16 e una lezione sulle paste ripiene tenuta dalla Nazionale italiana cuochi domenica alle 10.

Sotto agli stessi portici sarà possibile anche degustare e acquistare (sottoforma di donazione) altre specialità tipiche bergamasche tra salumi, formaggi e altre paste ripiene come gli Scarpinòcc de Par, le Creste Scalvine (per le quali è in arrivo un disciplinare) e tre nuove ricette studiate dalla Nazionale Cuochi: i Cannelloni Arlecchino, il Casoncello Imperiale, i Ravioli della nonna con ragù antico.

(Bergamo, il Casoncello e il turismo La città si unisce nel segno del cibo)

Pasta ripiena, ma non solo. Il casoncello ha contagiato anche il mondo del gelato. A La Marianna e al Cherubino sarà possibile ordinar il gusto casoncello. E, a chi non bastasse, nel locale Location 58 saranno serviti due cocktail ispirati al casoncello, uno nella versione alcolica e uno analcolica.

«Sarà la festa di tutto il territorio bergamasco - ha detto la mente del progetto, Silvia Tropea Montagnosi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sede della Camera di Commercio di Bergamo - perché è solo di squadra che si ottengono certi traguardi. Coinvolgeremo la Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca, Bergamo Città dei Mille Sapori, Coldiretti, Food Film Fest per la prima volta, oltre ai sempre presenti Ascom, Confesercenti e la Camera di Commercio di Bergamo. Voglio sottolineare anche una novità: da quest’anno proporremo anche la versione gluten free delle nostre paste ripiene».

(Bergamo, il Casoncello e il turismo La città si unisce nel segno del cibo)

Oltre ai locali di Città Alta, saranno numerosi i ristoranti di città e provincia che proporranno nelle prossime due settimane i casoncelli nei propri menu in via eccezionale. Bergamo la chiusa, la riservata, la gelosa dei propri orticelli sta cambiando passo, ampliando le vedute e comprendendo l’importanza della condivisione, dello stare insieme e del godere dei piaceri della vita. Forse non è questo anche il senso più profondo della Cucina?

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


eventi De Casoncello casoncelli ricetta territorio Bergamo pasta ripiena cibo silvia tropea montagnosi turismo ristoranti locali ascom camera di commercio coldiretti consorzio tutela vini valcalepio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®