Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 09 dicembre 2022  | aggiornato alle 23:29 | 90127 articoli in archivio

Tutto pronto per la Biennale Internazionale del Vino 2022

Dal 21 al 22 novembre la community professionale del vino si riunisce a Villa Curti di Sovizzo (Vi). Attesi circa 350 buyer italiani e 35 europei. L'ideatore Vanni Berna: «C’è voglia di tornare a fare business»

 
04 novembre 2022 | 17:40

Tutto pronto per la Biennale Internazionale del Vino 2022

Dal 21 al 22 novembre la community professionale del vino si riunisce a Villa Curti di Sovizzo (Vi). Attesi circa 350 buyer italiani e 35 europei. L'ideatore Vanni Berna: «C’è voglia di tornare a fare business»

04 novembre 2022 | 17:40
 

Mettere i produttori di vino in contatto con i buyer in due intense giornate dedicate solo ed esclusivamente ai professionisti del settore. Questo in sintesi l’obiettivo della Biennale Internazionale del Vino di cui Italia a Tavola è media partner. In programma dal 21al 22 novembre a Villa Curti, Sovizzo (Vi) e organizzato da Multimedia Tre di Vigonovo (Ve), l'evento si conferma uno degli appuntamenti più attesi dell'anno per favorire l’incontro tra domanda e offerta e sostenere il rilancio del mercato a livello internazionale.

Villa Curti - Sovizzo (Vi)  Tutto pronto per la Biennale Internazionale del Vino 2022

Villa Curti - Sovizzo (Vi)

Oltre quaranta cantine

Su questa linea sono stati invitati buyer nazionali da tutta Italia e buyer esteri dai principali Stati importatori europei, come Germania, Paesi Bassi, Romania, Francia, Danimarca e Regno Unito, e extraeuropei da Corea del Sud, Canada, Stati Uniti. I buyer parteciperanno in presenza ma chi non riuscirà a raggiungere l’Italia avrà l’opportunità di effettuare incontri online con i produttori espositori, una quarantina di cantine caratterizzate dal fil rouge di una produzione moderata ma di eccellente qualità con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Aziende, in rappresentanza delle maggiori regioni vitivinicole italiane (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Toscana, Lombardia) e di altre importanti aree di produzione enoica, come Francia, Slovenia e Austria.

C'è voglia di business nell'aria

«Sono attesi circa 350 buyer italiani e 35 europei. Un migliaio gli operatori professionali», spiega Vanni Berna, ideatore dell'evento e sommelier professionista. «Siamo alla seconda edizione in presenza e, con il periodo del Covid alle spalle, c'è voglia di tornare a fare business e di chiudere contratti. L'edizione dello scorso gennaio aveva già dato segnali in questo senso. Ora è il momento di fare quello scatto auspicato da tutti. C'è fermento. Non ci aspettiamo visitatori, ci aspettiamo concretezza».

Spazio degustazione - Biennale Internazionale del Vino Tutto pronto per la Biennale Internazionale del Vino 2022

Spazio degustazione - Biennale Internazionale del Vino

Sponsor, partner e cena di gala

Sponsor principale dell’evento, Rastal, fornitore dei calici che verranno utilizzati durante le degustazioni. Tra i partner, anche Brevetti WAF che produce oggetti di design per il beverage e Loison Pasticceri, famosa per la produzione di panettoni artigianali. Chalet Banqueting firma il business lunch durante i giorni di fiera e la cena di gala di lunedi 21 novembre, momento culminante per favorire il networking tra gli espositori e i più importanti buyer presenti a Sovizzo.

 

Accesso gratuito con registrazione

L’accesso alla Biennale Internazionale del Vino è gratuito. Per visitare la manifestazione (10,00-18,30) è necessario compilare il modulo di registrazione sul sito ufficiale biennaledelvino.com/form-ita.

 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali